Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

14/04/2011

Al via il restauro del monumento ai caduti austriaci a Monte Berico

E’ cominciato qualche giorno fa il restauro al monumento ai caduti austriaci che si trova sul piazzale della Basilica di Monte Berico. Si tratta di un ossario che ospita le spoglie dei soldati austriaci morti durante la battaglia del 10 giugno 1848.

All’indomani del tragico evento i reparti austriaci che erano stati impegnati nei combattimenti avevano provveduto, di propria iniziativa, ad innalzare piccoli monumenti in ricordo dei commilitoni caduti scontrandosi con i soldati svizzeri, i regolari dell’esercito pontificio e i volontari italiani. Nel 1857 gli ufficiali della guarnigione austriaca chiesero all’imperatore di poter costruire, di fianco alla chiesa della Madonna di Monte Berico, un monumento ossario in cui raccogliere i resti dei soldati caduti e sepolti in fosse comuni attorno al santuario, nel cortile di villa Guiccioli e in altri luoghi. Secondo i documenti dell’epoca, si trattava di 738 soldati e 43 ufficiali. Ottenuta la concessione imperiale, una commissione mista militare e municipale aveva provveduto al recupero dei resti. L’ossario venne costruito sul luogo dove era stata eretta una colonnina che ricordava l’impegno del reggimento Reisinger; il monumento venne inaugurato nel 1862 in occasione dell’ultima visita di Francesco Giuseppe al Lombardo-Veneto e ancora oggi rimane a memoria dei tragici fatti del Quarantotto vicentino.

“Su segnalazione dell’associazione nazionale del fante e degli alpini della sezione di Campedello che ci hanno evidenziato il cattivo stato del monumento – ricorda l’assessore ai lavori pubblici Ennio Tosetto – , abbiamo deciso di procedere al suo restauro.  L’intervento, che in tutto costerà 11 mila euro, ci è sembrato un doveroso gesto nei confronti di giovani che sono venuti a morire lontano dalla loro Patria e un’occasione per rinsaldare i sentimenti di amicizia che oggi ci legano al popolo austriaco. Il cippo sarà sicuramente a posto per le celebrazioni del 10 giugno, alle quali dovrebbe partecipare anche una delegazione austriaca.”.

“Restauro e cerimonia del 10 giugno – aggiunge il consigliere comunale Marco Appoggi – si inseriscono tra le iniziative promosse da Vicenza per la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Ci stiamo prodigando anche perché i due eventi siano completati da una mostra che, nella biblioteca della Basilica di Monte Berico, presenti i numerosi documenti relativi alla storia del monumento”.

Durante la prima settimana di aprile, dopo l’installazione del ponteggio, sono stati applicati alla pietra due trattamenti contro i microrganismi e le muffe. Nei prossimi giorni si procederà alla rimozione delle vecchie stuccature e alla pulitura della pietra e delle parti in ferro. Infine sarà applicata una resina protettiva. La sistemazione del monumento sarà completata con l’installazione di una targa con la traduzione in italiano e in tedesco dell’epigrafe latina che ricorda i caduti.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza