Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

14/04/2011

"Gusti astrali" chiude con "Enmirc": in scena Fagarazzi e Zuffellato. Allo spazio AB23 la mostra Bite.here.now

Rolling Stone li ha definiti “la coppia performativa più cool del panorama della live art italiana”; Renato Palazzi ha scritto di loro che “irrompono sulla scena nazionale con una personalità sorprendente e un'estrema consapevolezza della direzione intrapresa”: Andrea Fagarazzi e I-Chen Zuffellato, già molto presenti nei circuiti internazionali, arrivano dal 14 al 17 aprile a Vicenza con un programma artistico e spettacolare che chiude la Stagione Gusti Astrali 2010-2011.
I due performer, vicentino lui, di origine taiwanese lei, proporranno sul palco del Teatro Astra l’acclamatissimo “ENIMIRCvenerdì 15 e sabato 16 aprile (ore 21). Lo spettacolo è a numero limitato (200 spettatori per replica); si consiglia vivamente la prenotazione.

Giovedì 14 aprile, inoltre, nello spazio AB23 - Chiesa dei Santi Ambrogio e Bellino avrà luogo alle 19.30 il vernissage di “BITE.HERE.NOW”, l’esposizione di fotografie e videoinstallazioni realizzate da Fagarazzi & Zuffellato, che sarà visitabile fino al 17 aprile e che costituisce un ulteriore tassello del percorso di approfondimento Theatre Sharing, a latere della Stagione Gusti Astrali.  L’inaugurazione sarà arricchita dall’incontro tra gli artisti e Stefania Portinari, storico dell’arte e coordinatore delle attività espositive per l’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza. L’esposizione sarà visitabile da venerdì a domenica dalle 16 alle 19.30, domenica anche dalle 10.30 alle 13. L’ingresso è libero.

Andrea Fagarazzi e I-Chen Zuffellato collaborano dal 2005. I loro progetti esplorano i concetti corporei utilizzando diversi linguaggi espressivi, come la performance e l’arte visiva. Dopo il terzo premio a EXTRA – segnali dalla nuova scena italiana 2007-08 con “Io Lusso”, “ENIMIRC” prosegue ora un processo di ricerca partendo da una domanda volutamente provocatoria: “Può l’arte commettere un crimine?”

ENIMIRC” mette in discussione, in bilico, il rapporto e i ruoli di performer e di spettatore, a partire da una collaborazione attiva proprio tra pubblico e performer. “Lo spettacolo non è un percorso sensoriale - spiegano Fagarazzi & Zuffellato - ma potrebbe succedere di venire bendati e invitati dagli assistenti, con precise indicazioni, ad eseguire delle piccole azioni, segni drammaturgici prestabiliti, in un rapporto di fiducia in cui si viene assistiti con cura e attenzione”.

Attraverso un processo di decostruzione del crimine, citando assassinii popolari e delitti invisibili, ogni persona viene considerata allo stesso tempo una potenziale vittima, carnefice e testimone. Si delinea così un'azione mimetica che agisce proprio su quel confine che tradizionalmente separa l’osservato e l’osservatore, l’attivo ed il passivo, operando una ferita nella certezza dello sguardo. “Una o forse più ferite che, a nostro parere, per quanto si cerchi di chiuderle, risolverle o che siano esse stesse a cercare di rimarginarsi, permangono indissolubilmente aperte”, concludono gli artisti.

ENIMIRC” è realizzato in collaborazione con Aqua-Micans Group ed è autoprodotto da Fagarazzi & Zuffellato; la perfomance ha incontrato le attenzioni di importanti festival come Moving_movimento 2009 di Fabbrica Europa, Santarcangelo dei Teatri 2010 e OperaEstate Festival 2010 che co-producono il lavoro; e di Giardino Chiuso, Cantieri Culturali di Prato, Santarcangelo 2009/2011 REACT! e Teatro Fondamenta Nuove di Venezia che la sostengono.

I biglietti per “ENIMIRC” (intero 13 euro, ridotto 11) sono in vendita presso gli uffici del Teatro Astra dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18. È possibile acquistare i biglietti anche online su www.greenticket.it oppure presso l’Agenzia Viaggi AVIT (Viale Roma).

GUSTI ASTRALI porta con sé anche una novità “sostenibile” per il pubblico: in occasione di ogni appuntamento in cartellone, e di quelli della rassegna FAMIGLIE A TEATRO, sarà attivo un nuovo punto di ristoro Equobar nel foyer del Teatro Astra.

Equobar, il primo a essere attivato in provincia di Vicenza, è gestito dai volontari della cooperativa sociale AlterATTIVA: un segnale positivo di attenzione ai prodotti equosolidali, biologici e a km zero.
Equobar sarà aperto al pubblico prima e dopo gli spettacoli con prodotti di caffetteria, pasticceria, snack e aperitivi.

La stagione “Gusti Astrali 2010-2011”è curata da La Piccionaia - I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Fondazione Antonveneta, Gruppo AIM, Askoll.

Informazioni per il pubblico:
Ufficio Teatro Astra
Stradella dell’Isola, 19 (vicino Piazza Matteotti)
Tel. 0444 323725, astra@piccionaia.org
www.piccionaia.org

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza