Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

13/04/2011

Palasport, importante restyling post alluvione. A settembre arriva la nazionale della pallavolo femminile

Terminato il periodo dei saggi scolastici e sospese per l’estate le attività sportive, il palazzetto dello sport di via Goldoni diventerà di nuovo un cantiere per un paio di mesi. Lo hanno annunciato oggi gli assessori allo sport Umberto Nicolai e ai lavori pubblici Ennio Tosetto che hanno presentato alla giunta il progetto di rifacimento completo della pavimentazione e la sistemazione degli spogliatoi e dei servizi sotto le gradinate.

E’ ancora una volta l’alluvione la causa dei lavori. L’1 novembre il campo di gioco è stato infatti invaso da 50 centimetri d’acqua, così come i locali di servizio del piano terra – spogliatoi, magazzini e rispostigli – sono stati sommersi da 30 centimetri d’acqua. Nei mesi scorsi, grazie alla collaborazione volontaria dell’associazione Gymnica Vicentina, è stata data una sistemazione di massima alla struttura per poter chiudere la stagione sportiva. Nel frattempo l’edificio è stato inserito nella lista di quelli danneggiati dall’evento eccezionale ed è stato redatto il progetto di sistemazione. L’intervento consiste nella sostituzione del parquet, con l’innalzamento della quota di terra – attualmente più bassa di 75 centimetri rispetto alla strada – per preservare almeno parzialmente la struttura da eventuali altre esondazioni.

"Con una spesa di 120 mila euro finanziata con i fondi dell’alluvione – ha spiegato l’assessore Tosetto – alzeremo il piano di gioco di 30 centimetri e rifaremo completamente i 660 metri quadrati di parquet, compresi i raccordi con le gradinate e gli accessi a norma per i disabili. Altri 100 mila euro già previsti a bilancio ci consentiranno inoltre di sistemare gli spogliatoi e i locali più bassi".

"I lavori – ha precisato l’assessore Nicolai – cominceranno a fine giungo e termineranno entro il 6 settembre, quando la struttura sarà inaugurata dalla nazionale italiana di pallavolo femminile. Quello sarà il primo di una serie di eventi che vogliamo riportare al palazzetto, coinvolgendo tutte le federazioni sportive. Mi piacerebbe ad esempio che lì giocassero gli atleti della pallacanestro in carrozzina che militano in serie A, oppure la pallamano. Si tratta del resto del più grande impianto sportivo coperto che abbiamo in città; può ospitare fino a 1700 posti. In sette anni il Comune ha speso quasi 4 milioni di euro perché la struttura è vecchia ed ha avuto i suoi problemi di restauro e di messa a norma, ma un palazzetto nuovo sarebbe costato molto di più. Abbiamo già dato risposte al pugilato. Presto sarà pronta anche la nuova palestra di ginnastica artistica. Ora, con gli interventi dell’estate, anche il campo principale ritornerà come nuovo".

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza