Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

16/02/2011

Centro giovanile in città, approvato il progetto definitivo per la struttura che sorgerà in contrà Burci

Centro giovanile in contrà Burci: un anno fa l’idea, oggi la presentazione del progetto ed entro un anno circa la realizzazione del primo stralcio di lavori per renderlo già operativo.

L’assessore alle politiche giovanili Alessandra Moretti e l’assessore ai lavori pubblici Ennio Tosetto hanno infatti annunciato questa mattina a palazzo Trissino l’approvazione del progetto definitivo per la trasformazione in polo giovanile dell’ex scuola materna che fino allo scorso giugno ospitava una settantina di piccoli alunni, i quali, da settembre, si sono trasferiti definitivamente nei locali delle scuole elementari Da Feltre. Il cedimento della copertura verificatosi a marzo 2010 aveva infatti messo a nudo i gravi problemi strutturali della materna, per la cui risoluzione non sarebbero bastati i 200 mila euro spesi dal Comune per adeguare la vicina Da Feltre all’accoglimento dei bambini della Burci. Liberandosi così la struttura della materna, l’amministrazione comunale ha visto nell’edificio, soprattutto per la sua posizione, il luogo ideale dove far sorgere il centro giovanile. “Si tratta infatti di un quartiere ad alta vocazione giovanile – ha sottolineato l’assessore Moretti -: c’è l’Informagiovani, il teatro Astra, l’università e tutto il polo scolastico del comprensivo 1, nonchè l’istituto superiore Fogazzaro. Il centro offrirà quindi spazi in contesti sicuri che attualmente i giovani non hanno, specie per l’organizzazione di attività pomeridiane collegate allo studio, alla musica, alla creatività e alla cultura giovanile in generale”.    

L’assessore Moretti ha quindi spiegato come la progettazione abbia coinvolto attivamente i ragazzi, affinché le risposte dell’amministrazione risultino puntuali ed effettivamente rispondenti alle loro esigenze: non solo attraverso Vi-Lab, il tavolo dei giovani, ma anche attraverso l’ascolto delle proposte emerse nelle varie assemblee studentesche e l’analisi delle risposte ai 1200 questionari raccolti nelle scuole superiori per sapere cosa i ragazzi si aspettano dal centro giovanile.

La struttura, pensata soprattutto per i giovani che frequentano le superiori e l’università, avrà al piano superiore sale studio e postazioni internet, oltre ad un ampio terrazzo da 200 metri quadrati, e, al piano terra, due sale insonorizzate per le prove musicali, che potranno essere utilizzate anche per conferenze e proiezioni, una galleria espositiva per le creazioni artistiche dei ragazzi stessi (fotografie, disegni, opere creative), un grande giardino esterno attrezzato con una piattaforma con funzione di palco per i concerti estivi e un’area dedicata a bar. Il centro giovanile, che potrà ospitare fino a 99 persone contemporaneamente, risulterà inoltre accessibile anche ai giovani diversamente abili: sarà infatti privo di barriere architettoniche e dotato di ascensore interno.

“E’ un progetto di riconversione di una struttura già esistente – ha spiegato l’assessore Tosetto - e quindi si tratta per lo più di rifare la parte impiantisca e i serramenti. In tutto è prevista una spesa di 544 mila euro, il cui primo stralcio dei lavori, da 200 mila euro, verrà finanziato con mutuo, mentre per la parte restante chiederemo un contributo alla Fondazione Cariverona. L’obiettivo è di aprire il centro entro i primi mesi del 2012”.    

“La gestione, poi, del centro giovanile – ha aggiunto infine Moretti - andrà condivisa coi gruppi giovanili, dalla consulta studentesca alla rete degli studenti medi, da Vi-Lab ai complessi musicali, al coordinamento delle feste rock, con cui siamo già in contatto per l’elaborazione di ipotesi. L’anno che ci separa dalla conclusione dei lavori ci permetterà di individuare la soluzione migliore per soddisfare l’esigenza di autonomia espressa dai ragazzi, con il dovere dell’amministrazione di garantire la sicurezza e la massima fruibilità del luogo”.

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza