Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

23/12/2010

Confermato l’abbonamento gratuito ai bus AIM per gli over 75, ma il sindaco lancia l’allarme per i tagli al settore

“Il 25% per cento di trasferimenti in meno sarebbe il funerale del trasporto pubblico locale. La prima risposta alla crisi è la fusione tra Aim e Ftv”

Autobus gratuiti anche tutto il 2011 per chi ha compiuto 75 anni. Lo ha annunciato stamani il sindaco Achille Variati che ha detto: “In anni duri e con previsioni difficili per il trasporto pubblico locale è davvero un atto di generosità e coraggio del Comune e di Aim mantenere questa agevolazione. Ma si tratta di un’iniziativa che dobbiamo ai nostri anziani che tanto hanno fatto per il benessere della nostra società” .

I cittadini di Vicenza che hanno compiuto 75 anni e sono già in possesso della tessera personale Aim potranno quindi continuare ad usufruire dell’agevolazione. Chi sfrutta per la prima volta questa possibilità dovrà recarsi agli sportelli Aim di San Biagio con due foto tessera, un documento di identità e il codice fiscale. Per il rilascio della tessera, valida 5 anni, viene chiesto un contributo spese una tantum di 7,75 euro.

Invariate le modalità dell’agevolazione: la tessera over 75 dà diritto a viaggiare gratis sugli autobus di tutta la rete Aim, dalle 8 alle 12 e dalle 14 a fine servizio dei giorni feriali. Non c’è invece limite d’orario nei giorni festivi e durante le vacanze scolastiche.

Nel corso del 2009, primo anno di vita dell’iniziativa, l’agevolazione è stata richiesta da 3.706 anziani. Nel 2010 sono state distribuite altre 886 tessere, portando a 4.592 gli abbonati su circa 10 mila anziani over 75.

Gli sportelli Aim di contrà Pedemuro san Biagio 78 dove chiedere la tessera over 75 sono aperti lunedì, martedì e giovedì dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 15.30; venerdì dalle 8 alle 15.30; mercoledì e sabato dalle 8 alle 12.

L’annuncio del rinnovo dell’agevolazione per gli anziani è stata per il sindaco l’occasione per fare il punto sui tagli al trasporto pubblico locale ipotizzati dalla Regione Veneto: “Un taglio del 25% - ha detto Variati, che con i vertici comunali e di Aim sta partecipando agli incontri di questi giorni in Regione per allontanare la scure -  accompagnato dall’idea di aumentare le tariffe sarebbe davvero il funerale del TPL. Sarebbe insostenibile, oltre che iniquo, perché se il Veneto ipotizza questo taglio, in altre 5 regioni la riduzione sarebbe inferiore al 10%, in 8 regioni al 5 %, in Friuli Venezia Giulia e in Trentino Alto Adige non sono previsti tagli. Non ci siamo proprio”. 

Anche l’analisi dei contributi chilometrici dati dalle regioni alle aziende di trasporto è sfavorevole per quelle del Veneto che, senza considerare i possibili tagli, percepiscono dalla Regione 1 euro e 70 centesimi a chilometro rispetto a una media nazionale di 2 euro e 30 centesimi a chilometro.

“Mi auguro – ha proseguito Variati – che i 400 milioni di euro annunciati al tavolo Stato Regioni per mitigare i tagli siano effettivamente destinati al trasporto pubblico locale. Noi veglieremo e faremo una lobby sana a difesa del TPL. Il taglio è inesorabile, ma bisogna vedere fino a dove è sostenibile”.

“La crisi – ha concluso il sindaco - potrebbe però essere anche un’occasione straordinaria per un cambiamento in positivo. Se non possiamo più contare sulle risorse di un tempo e se vogliamo salvare il trasporto pubblico locale dobbiamo fare scelte coraggiose, garantendo i posti di lavoro e la qualità dei servizi. La prima scelta da fare, oggi, è procedere spediti alla fusione tra Aim e Ftv. I tagli costituiscono una ragione in più per metterci insieme. Ci vuole coraggio. La burocrazia delle aziende ci può portare a riflettere su mille problemi ancora per vent’anni, ma la responsabilità degli amministratori è andare avanti, mettendo insieme le officine, gli acquisti, evitando i doppioni, efficientando le linee. Tutte cose che faranno risparmiare. So che il presidente della Provincia è con me. Mi auguro che il 2011 sia l’anno della fusione”. 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza