Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

26/11/2010

Ore 14 - Neve, attivato il servizio spalatori contro il rischio ghiaccio, Variati: “Abbiamo richiamato i volontari dell’alluvione”. Saranno pagati 7,5 euro netti all’ora

Dopo l’acqua, la neve. E i volontari dei giorni dell’alluvione si trasformano in spalatori retribuiti con un voucher da 10 euro all’ora, di cui 7,5 di compenso netto. L’iniziativa, alla quale l’amministrazione stava pensando da qualche tempo per integrare il Piano neve sul fronte della rapida pulizia dei marciapiedi e delle piazze, è diventata in poche ore realtà. "La neve ora si sta sciogliendo - ha commentato il sindaco Variati in piazza Matteotti, dove alle 13 si è radunato un primo gruppo di 60 spalatori – e non vogliamo correre il rischio che un abbassamento della temperatura la trasformi questa notte in una pericolosa lastra di ghiaccio". Di qui la delibera urgente adottata stamani dalla giunta per disporre un prelievo dal fondo di riserva 2010 di 20 mila euro necessari ad attivare il nuovo servizio coordinato da Aim nell’ambito del Piano neve. Quindi, a metà mattina, ci sono stati l’invio degli sms ai volontari dell’alluvione e l’immediata risposta di 360 persone, tra studenti, lavoratori in ferie, casalinghe, disoccupati: "Abbiamo convocato - ha spiegato Variati - un primo turno di 60 spalatori alle 13 e un secondo turno di 50 persone alle 14, con il compito di pulire i marciapiedi, le strade pedonali e le piazze, con particolare riguardo agli affacci degli esercizi commerciali della zona alluvionata. Al momento non sembra sia necessario attivare anche gli altri nominativi che hanno risposto all’appello e che comunque ringrazio per la pronta disponibilità".

Il voucher da 10 euro orari è comprensivo dei contributi assicurativi, previdenziali e delle trattenute fiscali. Allo spalatore resteranno 7, 50 euro netti.

Quanto al Piano neve scattato alle 7.30, per il sindaco ha funzionato, ma con una pecca: "Prima della nevicata pioveva – ha commentato Variati - quindi non si poteva spargere il sale in anticipo perché si sarebbe sciolto. Da anni, inoltre, in città non si sparge più il ghiaino perché è troppo pericoloso e intasa le caditoie. Giusto, dunque, partire con gli spazzaneve, ma per metterli in moto non si doveva aspettare le 8 del mattino, orario di punta per il traffico cittadino. I disagi e i rallentamenti quando nevica ci sono, ma essendo prevista neve i mezzi avrebbero dovuto essere posizionati per tempo nelle diverse parti della città. Non succederà più".

Durante la nevicata molti rallentamenti e qualche intoppo sui cavalcavia di strada di Bertesina, di viale delle Pace, di viale degli Scaligeri e di via Ferreto de Ferreti, risolto dalla polizia locale. A fine mattinata, cessata la nevicata, la situazione è rapidamente migliorata e i mezzi hanno cominciato ad occuparsi delle strade secondarie.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza