Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

01/11/2010

Emergenza allagamenti: proseguono gli interventi dei mezzi anfibi, decine le strade allagate, pronta l’evacuazione dei nomadi di viale Cricoli, sacchi di sabbia in via Battaglione Framarin

Man mano che passano le ore, l’emergenza allagamenti a Vicenza si fa sempre più critica. La zona più colpita continua ad essere quella di Ponte degli Angeli dove mezzi anfibi della protezione civile e dei vigili del fuoco, con a bordo anche il consigliere delegato alla mobilità Claudio Cicero, stanno cercando di portare aiuto alle persone che abitano ai piani bassi delle case. In particolare, in queste ore, si cerca di raggiungere la trentina di ospiti della Caritas di via Torretti, senza energia elettrica e con le cucine inagibili: l’obiettivo è trasportarli in in corso Palladio, angolo piazza Matteotti, dove l’assessorato alla famiglia e alla pace guidato da Giovanni Giuliari ha predisposto alcuni pulmini pronti ad accompagnarli all’albergo cittadino. Questo è il punto di ritrovo anche per le persone sole e in difficoltà della zona del centro che avessero bisogno di raggiungere parenti o strutture di accoglienza.

Rientrata la preoccupazione per il riscaldamento dell’istituto San Pietro, che ha le cantine allagate, ma senza pericoli per la struttura e per gli ospiti. Risulta invece completamente isolato il campo nomadi di viale Diaz, mentre è pronta l’evacuazione del campo nomadi di viale Cricoli, dove l’acqua dista circa mezzo metro dalle roulotte che ospitano un centinaio di persone, tra cui molti bambini: “In vista di un possibile peggioramento ci stiamo organizzando – spiega l’assessore Giuliari – con brandine d’emergenza nei centri civici del Villaggio del Sole e dei Ferrovieri”.

Pessima la situazione delle strade: “Nelle ultime ore - fa sapere l’assessore alla protezione civile Pierangelo Cangini che con il sindaco Achille Variati sta effettuando un sopralluogo nei quartieri più periferici – si è aperto un nuovo fronte con l’allagamento di strada di Longara, all’altezza di via Cipro”.

Lunghissimo e in continua evoluzione l’elenco delle strade chiuse alla circolazione per allagamenti. Nel pomeriggio non si passava in tutta la zona a valle dell’”Isola”, in contrà Barche, viale Giuriolo, via Nazario Sauro, contrà san Pietro, un tratto di porta Padova, piazza XX Settembre, contrà san Domenico, via 4 Novembre, contrà Santa Lucia, contrà Torretti, viale e piazza Araceli, contrà San Marco, contrà e ponte Pusterla, via Veneto e tutte le laterali, compresa via Montello, dove è stata segnalata anche una gru pericolante.

Allagamenti risultavano anche nel tratto finale di corso Fogazzaro, in contrà Busato, Mure Carmini, contrà del Borghetto e, più all’esterno, in viale Trento, viale Diaz, via Pecori Giraldi, via Legione Antonini, via Zanardelli. Problemi anche in via Ferrarin, e nelle laterali via Allegri e via Sartori, dove la protezione civile ha aiutato alcuni anziani con case allagate e prive di corrente. Corso San Felice, all’altezza di via Torino, era percorribile solo nella parte centrale della carreggiata, mentre in viale Dal Verme si è aperta un pericolosa voragine; strade completamente allagate anche in zona Ca ‘Balbi oltre che in Riviera Berica; inagibili i sottopassi.

La centrale operativa dei vigili, subissata di telefonate d’emergenza per gli allagamenti, non rileva fortunatamente incidenti stradali, anche se in queste ore il traffico risulta particolarmente intenso nella circonvallazione esterna non bloccata dall’acqua.

“Ci preoccupano le prossime ore – conclude l’assessore alla protezione civile Cangini – perché malgrado l’ondata di piena sembra aver raggiunto il suo apice, le previsioni parlano di un perdurare del maltempo e i black out di corrente e riscaldamento registrati in molte zone della città a causa dell’allagamento di centraline Aim potrebbero essere causa di forte disagio, soprattutto per gli anziani, durante la notte”.

Per questo l’amministrazione comunale rinnova l’invito a non muoversi con l’auto e a contattare, in caso di emergenza, la centrale operativa della polizia locale allo 0444/545311 e ricorda la disponibilità dell’Ipab a ospitare provvisoriamente persone  non solo all’istituto Salvi, ma anche a parco Città.

Confermata la chiusura per domani di tutte le scuole di ogni ordine e grado, con conseguente chiusura delle palestre scolastiche utilizzate dalle società sportive.

Aim Valore Città ha organizzato a partire dalle 17.30 una distribuzione di sacchi di sabbia nel nuovo punto di ritrovo di via Battaglione Framarin, angolo via Saudino. Già 5.000 i sacchi distribuiti da stamani tra Ponte degli Angeli e la sede di Sant’Agostino; 7.000 quelli pronti entro le prossime ore.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza