Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

21/07/2010

Piano Lodi, delibera pronta per il consiglio comunale: edifici più bassi di un piano e nuova viabilità

Avrà edifici più bassi di un piano e sarà servito da una nuova viabilità che non scaricherà il traffico su via Fina il piano urbanistico attuativo area 8 “Lodi” di Bertesinella che la giunta comunale ha indirizzato alla commissione territorio e quindi al consiglio comunale per l’approvazione.

Queste sono infatti le principali novità  previste dall’amministrazione Variati nella proposta di deliberazione che sarà sottoposta al consiglio per l’approvazione definitiva del piano. Un atto che tiene conto delle prescrizioni della giunta Hüllweck e delle osservazioni presentate dai comitati dei residenti di via Fina e di via Remondini, oltre che dei diritti vantati dal costruttore che ha accettato di fare un passo indietro rispetto alle iniziali pretese.

“Ora la palla passa al consiglio comunale – ha detto l’assessore alla progettazione e innovazione Francesca Lazzari, che ha elaborato il provvedimento con il collega alla mobilità Antonio Dalla Pozza con la collaborazione dei tre capigruppo di maggioranza Federico Formisano, Giovanni Rolando e Filippo Zanetti - . Dal punto di vista giuridico, trattandosi di un piano adottato nel febbraio del 2008 dalla giunta che ci ha preceduto, avevo l’obbligo di portarlo in consiglio, che mi piacesse o no. Ora tocca a quest’ultimo approvarlo o respingerlo. Da parte mia penso sia stato fatto un buon lavoro di mediazione tra i diritti del proprietario e l’interesse dei residenti del quartiere. D’altra parte la pianificazione di tutta quell’area di città doveva essere considerata a suo tempo, quando si decise di concedere importanti lottizzazioni a fianco di aree prettamente residenziali”.

Si avvia così al voto consiliare una vicenda complessa che risale alla fine del mandato Hüllweck , quando al giunta adottò una delibera di approvazione con prescrizioni tra le quali l’indicazione di adeguare le soluzioni viabilistiche ai piani e ai progetti nel frattempo promossi dall’amministrazione comunale e in particolare di predisporre una variante per la realizzazione di un nuovo collegamento con strada della Paglia.

Nel periodo di deposito del piano un’osservazione presentata dai residenti della zona aveva a sua volta segnalato l’inadeguatezza della viabilità di servizio e aveva indicato la necessità di ridurre l’altezza degli edifici previsti, per renderli omogenei al contesto residenziale.   

L’amministrazione Variati ha dunque predisposto la variante che prevede una nuova “bretella” di tra via Aldo Moro e strada della Paglia e un collegamento di quest’ultima con le aree del piano, con realizzazione in parte a carico dei privati. Sono stati inoltre previsti nuovi parcheggi, con conseguente riduzione della superficie del piano.

Il privato, da parte sua, nell’ottobre del 2009 ha manifestato la disponibilità a ridurre le altezze degli edifici di oltre il 15% delle superfici edificabili, passando dai 15 metri di inizialmente proposti ai 12 metri, ovvero da cinque piani a quattro.

E’ stato quindi predisposto un nuovo schema di convenzione che il consiglio comunale sarà chiamato ad approvare.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza