Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

12/07/2010

Variati sull’ordinanza di chiusura anticipata dell’Osteria al Canceeto: “Con la collaborazione di tutti va ripristinato un equilibrio che si è rotto”

“Si è rotto un equilibrio. E’ stato per colpa di alcuni imbecilli? Probabilmente sì. Ma l’equilibrio va ripristinato e l’ordinanza serve a questo. Non è un provvedimento contro i giovani e questa amministrazione non vuole certo una città morta e un centro storico deserto. Ma non intendo farmi prendere in giro da chi piscia, vomita e schiamazza fuori dai bar o impietosirmi di fronte a gestori che pensano che questo fatto non sia affare loro. Lo è, eccome: gestiscono un esercizio pubblico, pertanto rispondono quando in seguito alla loro attività si verificano fenomeni di degrado urbano e addirittura di ordine pubblico. Su cui non si può solo dire: è compito delle forze dell’ordine. Chi gestisce le attività che creano fenomeni di disordine è chiamato a condividere una responsabilità. Non si può scaricare tutto sulla collettività, perché anche l’impegno degli agenti di polizia locale è un costo e significa distoglierli da altri compiti”.  

Nessuna marcia indietro da parte del sindaco, quindi, a pochi giorni dalla firma dell’ordinanza con la quale vieta per 30 giorni al titolare dell’Osteria al Cenceeto di vendere alcolici dopo le 17 e gli impone di chiudere il locale alle 18.

“La mia decisione – prosegue il sindaco – ha fatto molto discutere ed era proprio quello che volevo. Con la collaborazione di ragazzi, gestori e residenti ora va ripristinato l' equilibrio che si era rotto, come dimostrano gli elementi oggettivi raccolti: segnalazioni, filmati, fotografie. Se le cose non cambieranno immediatamente, anche per altre situazioni simili arriveranno provvedimenti analoghi. Sempre con la stessa ottica adottata in questo caso: non ordinanze contro la generalità dei casi come è stato fatto in altre città, con limitazioni che in modo davvero ingiusto farebbero pagare tutti i locali e i loro clienti per il comportamento di pochi, ma provvedimenti mirati contro i casi specifici in cui appunto si rompe quell’equilibrio che invoco”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza