Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

16/06/2010

Il Comune si dota di un nuovo regolamento per le attività di barbiere, acconciatore, estetista, tatuatore e piercer

Un nuovo regolamento disciplinerà le attività di barbiere, acconciatore, estetista, tatuatore e piercer.
A seguito dell’emanazione del decreto Bersani, che risale al 2007, con il quale venivano introdotte nuove disposizioni per garantire la libera concorrenza e garantire ai consumatori migliori condizioni di accessibilità all’acquisto di prodotti e servizi, acconciatori ed estetisti possono aprire un’attività solo presentando una DIA (Dichiarazione di inizio di attività) e non è più necessaria la presenza di distanze minime da altri esercizi dello stesso tipo. Devono essere, invece, garantiti la professionalità del personale addetto e la conformità dei locali ai requisiti urbanistici ed igienico-sanitari.
A queste disposizioni il Comune di Vicenza siè adeguato, seppur non adottando un nuovo regolamento. Nel febbraio 2010 la giunta regionale ha definendo un regolamento tipo che disciplina le attività di estetista e acconciatore, utile ai Comuni per definire i propri regolamenti.
“Il regolamento che la giunta comunale ha adottato oggi – spiega l’assessore allo sviluppo economico e produttivo Tommaso Ruggeri - e che verrà successivamente discusso dal consiglio comunale, si conforma alla delibera regionale dello scorso febbraio che propone un regolamento tipo. Le materie contenute disciplinano i requisiti urbanistici, edilizi,  dimensionali, igienico-sanitari dei locali in cui viene esercitata l’attività e delle dotazioni tecniche, nonché le normative sanitarie e di sicurezza. Inoltre il regolamento fissa  gli orari di apertura e chiusura. Chiarisce anche l’obbligo e le modalità di esposizione delle tariffe professionali e della dichiarazione di inizio di attività presentata allo sportello unico per le attività produttive, a seguito della semplificazione dell’iter. Come definito dal regolamento tipo regionale, il regolamento che adotterà il Comune di Vicenza comprenderà non solo le attività di barbiere e acconciatore, ma anche quelle di estetista, tatuatore e piercer.”
400 sono i negozi tutt’ora aperti a Vicenza disciplinati dal nuovo regolamento. Di questi  256 sono gestiti da acconciatori, 34 da acconciatori ed estetisti, 19 da barbieri, 85 da estetisti. 4 attività effettuano tatuaggi o piercing, 2 invece hanno scopi didattici. Tra questi professionisti 24 sono stranieri, di cui 10 cittadini comunitari.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza