Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

20/05/2010

Intitolazione di una nuova via all’agente scelto della Polizia di Stato Loris Giazzon

Il Comune di Vicenza ha intitolato oggi una nuova via nell’area artigianale-commerciale in fase di realizzazione a lato di viale del Sole, dopo l’incrocio con via Granatieri di Sardegna. 
Lunga circa 150 metri, la laterale sinistra a fondo cieco di via Divisione Acqui è stata intitolata con cerimonia ufficiale alla presenza del sindaco, Achille Variati, del vicesindaco, Alessandra Moretti, e del questore, Giovanni Sarlo, al vicentino Loris Giazzon, agente scelto della polizia di Stato, ucciso il 20 aprile 1993 a Olmo di Creazzo durante una rapina in banca. 
“Vicenza non dimentica i suoi figli, coloro che hanno fatto il loro dovere, e non dimenticherà – dichiara il sindaco Variati -. Il connubio tra sicurezza e libertà è fondamentale e garantisce la democrazia. Gli uomini delle forze dell’ordine, che servono il popolo, servono i più deboli e a questi uomini dobbiamo rispetto nelle parole e nei simboli, e per questo siamo qui oggi, insieme anche ai consiglieri comunali di maggioranza e minoranza. Ma soprattutto dobbiamo consentire di svolgere il loro lavoro al meglio, mettendo a disposizione le risorse per farlo assicurando prevenzione, investigazione e repressione. Onore a Loris, alla sua famiglia e a tutte le forze dell’ordine."
“Ringrazio il Comune per il ricordo di questo avvenimento – interviene il questore Sarlo -; dalle parole del sindaco colgo una partecipazione reale. Un pensiero commosso va alla memoria di Giazzon e ai testimoni di quel pomeriggio di fuoco e di dolore, uno dei quali porta ancora i segni di quella giornata.”
Dopo lo svelamento dell’insegna della via per mano di Chiara Giazzon, figlia dell’agente deceduto, don Roberto Gennaro, cappellano della polizia di stato, ha dato la sua benedizione alla via, e il commendator Romano, presidente dell’associazione polizia di Stato, ha letto la preghiera della polizia di stato.
Loris Giazzon era in servizio di pattuglia con altri due colleghi quando notò una rapina in corso all’interno di una filiale bancaria del paese. I tre agenti cercarono quindi di intervenire, ma vennero falciati da decine di colpi scaricati dai banditi, che procurarono la morte di Giazzon e il grave ferimento di un altro agente. Gli assassini riuscirono a fuggire  e vennero arrestati per il delitto solo alcuni anni dopo.
La richiesta di intitolazione – poi avvallata dalla giunta comunale nel giugno scorso - era stata avanzata nel 2007 dalle organizzazioni sindacali Siulp-Sap-Silp quale testimonianza del tributo della questura di Vicenza per la sicurezza della collettività vicentina. Loris Giazzon è decorato con la medaglia d’oro al valore militare.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza