Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

16/03/2010

Polizia locale, tutta l’attività svolta nel 2009: nel mirino soprattutto i comportamenti incivili

Lotta ai comportamenti incivili, sicurezza urbana e controllo della Ztl in centro storico sono stati nel 2009 i tre pilastri su cui si è fondata l’attività della polizia locale del Comune di Vicenza.

Del resto, che nel mirino degli agenti della polizia locale ci fossero, in particolare, i comportamenti incivili lo dimostra da solo l’aumento del 25% rispetto all’anno prima dei verbali staccati per la sosta sui marciapiedi, passati da 1132 a 1410. Non solo: la relazione redatta dal Comando di via Soccorso Soccorsetto sull’attività svolta l’anno scorso ha evidenziato anche un raddoppio degli illeciti fra i proprietari di cani (omessa custodia, deiezioni canine non raccolte, cani lasciati liberi in aree in cui vige il divieto…), passati da 143 a 216. Nel 2009 inoltre si sono contate una dozzina di sanzioni in tema di rifiuti: sono stati infatti introdotti per la prima volta controlli in borghese volti a scoraggiare il conferimento scorretto e il fenomeno dei non residenti in città che abbandonano a Vicenza i propri rifiuti.

Per quanto riguarda l’attività di polizia stradale spicca l’aumento del 13%, rispetto al 2009, delle sanzioni per il mancato uso della cintura di sicurezza, salite da 1170 a 1320, nonché l’incremento da 25 a 35 dei verbali per guida senza casco.

Quasi dimezzate invece le sanzioni per eccesso di velocità, passate da 606 a 326 (-46%), che già erano calate del 70% fra il 2007 e il 2008 per effetto della modifica alla normativa che impone alla polizia locale di segnalare visibilmente le postazioni degli autovelox. In compenso sono aumentati del 36% i ritiri della patente (da 987 a 1342), del 18% i sequestri per mancanza delle copertura assicurativa (da 217 a 256) e sono addirittura quasi triplicate le sanzioni per guida senza patente perché mai conseguita o perché revocata (37 nel 2008, 106 nel 2009). Risultano inoltre dimezzate le sanzioni per il mancato rispetto del semaforo (da 144 a 77) e in sensibile diminuzione le multe per transito su corsie riservate ai mezzi pubblici, scese da 1305 a 964 (-26%), mentre rimane sempre alto il numero dei verbali staccati per l’uso del cellulare durante la guida, anche se pressoché immutato rispetto all’anno prima (1357 nel 2008, 1286 nel 2009), così come quello per guida sotto l’influenza dell’alcool o di sostanze stupefacenti (da 132 a 144) o, infine, quello per la sosta sugli spazi riservati agli invalidi (da 647 a 614).

“L’attenzione ai comportamenti incivili va oltre il controllo dell’osservanza del codice della strada – ha commentato l’assessore alla sicurezza, Antonio Marco Dalla Pozza, questa mattina nella sede del Comando durante la presentazione dei dati -. Ma corrisponde ad una forte attenzione nei confronti della mobilità debole, ovvero pedoni, ciclisti e disabili. Per questo – ha aggiunto - sono fermamente contrario alla normativa che per tutelare gli automobilisti impone di segnalare con estrema evidenza gli autovelox: è un invito a farsi male e a far del male a chi non dispone di un mezzo in grado di reggere un urto dovuto velocità elevate”.

Ancora in discesa, poi, il numero di incidenti stradali rilevati dalla polizia locale, che nel 2009 è stato pari a 444 contro i 535 sinistri del 2008 e i 567 del 2007: quelli con solo danni materiali sono stati l’anno scorso 142, quelli con feriti 292, mentre gli incidenti mortali sono saliti da 2 a 4 e le prognosi riservate da 3 a 6.

Nell’ambito delle attività di polizia stradale, il Comando di via Soccorso Soccorsetto, come di consueto, ha organizzato anche nel 2009 lezioni di educazione stradale teorica e pratica su percorsi ciclo-pedonali, che ha visto coinvolte 28 classi delle scuole primarie e 12 delle medie inferiori.

Notevole nel corso del 2009 è stato inoltre l’impegno degli agenti per garantire la sicurezza urbana, attraverso in particolare il controllo delle ordinanze comunali relative al “decoro cittadino” introdotte nel 2008: l’anno scorso sono così stati 143 i verbali staccati per consumo di alcool su suolo pubblico (130 nel 2008 a partire dal 24 ottobre) e 46 per ubriachezza molesta (61 l’anno prima), 271 per l’ordinanza anti-prostituzione, che si aggiungono così ai 97 verbali accumulati nel 2008 dal giorno della sua emanazione, il 5 agosto. L’ordinanza anti-bivacco, poi, che si propone di scoraggiare le soste abusive dei nomadi e introdotta a fine novembre 2008, ha contato l’anno scorso 43 sanzioni, mentre sono state 278 quelle per l’ordinanza anti-accattonaggio (85 nel 2008), modificata l’8 aprile scorso.  

Con l’attivazione poi l’8 luglio scorso delle telecamere agli otto varchi della Ztl, al Comando è stato registrato un vistoso aumento delle sanzioni: 16.886 al 31 dicembre, corrispondenti al 25% delle 66.940 totali elevate dalla polizia locale nel 2009 sui vari fronti, codice della strada, regolamenti comunali e altre disposizioni normative, stabilendo così un aumento del 39% del numero complessivo delle sanzioni rispetto al 2008.

“Il numero dei ricorsi in ambito Ztl è bassissimo - ha evidenziato l’assessore Dalla Pozza -. Questo ci induce a pensare che il periodo di pre-esercizio, durante il quale abbiamo deciso di inviare solo l’avviso senza la sanzione, e la massiccia campagna di informazione hanno funzionato e costituiscono pertanto un sistema valido da tenere presente in futuro”.

Non va infine dimenticata tutta l’attività di polizia giudiziaria – che ha visto gli agenti impegnati con 1903 pratiche, di cui 460 costituite da segnalazioni all’autorità giudiziaria contro ignoti -, così come quella di polizia amministrativa: sono state 455 nel 2009 le violazioni ai regolamenti comunali, fra cui 121 a carico di esercenti pubblici (54 nel 2008), 12 a carico di call center (come l’anno prima), 90 a carico di commercianti su aree pubbliche (51 nel 2008), 62 a commercianti in sede fissa (70), 14 a carico di operatori abusivi su area pubblica (10), 21 a carico di attività artigianali (15), 19 ad operatori del mercato ortofrutticolo (24), 67 a carico di operatori delle manifestazioni fieristiche (13) e 2 sanzioni ad affittacamere e 2 a edicole.     

Infine alcuni altri dati, sempre riferiti al 2009: 124 le unità del corpo della polizia locale (133 nel 2008 e 121 ad oggi a causa di alcuni pensionamenti), 323.597 i chilometri accumulati dai veicoli in dotazione (360.821 nel 2008), 122.099 le telefonate arrivate in centrale operativa (102.833 l’anno prima), 1630 gli oggetti rinvenuti (1500 nel 2009), di cui 506 portafogli, 76 borse e valige, 63 cellulari e 35 biciclette. “Questi ultimi sono dati che testimoniano quanto l’attività della polizia locale non sia solo repressiva, ma soprattutto di ascolto e vicinanza al cittadino. Qui infatti non si chiude mai e una risposta viene sempre data a tutti. Ringrazio quindi a nome dell’amministrazione comunale tutto il corpo della polizia locale per l’enorme lavoro svolto, pur in una situazione di carenza di personale”.        

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza