Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

09/03/2010

Il console giapponese incontra il sindaco Variati in occasione del festival “Il Giappone a Vicenza” in corso in questi giorni

Questa mattina il sindaco Variati ha accolto Sumiko Kawanishi, console giapponese a Milano, venuta in visita in occasione dell’inaugurazione del festival “Il Giappone a Vicenza”.
In sala Stucchi hanno dato il benvenuto al console, insieme al sindaco, l’assessore allo sviluppo economico Tommaso Ruggeri, l’assessore provinciale alle attività culturali Martino  Bonotto e la presidente dell’associazione Gohan Maria Paola Bordignon.
“Il festival che porta la cultura giapponese a Vicenza è l’unico organizzato nel Veneto  - ha ricordato il sindaco - e, come è nelle intenzioni dell’associazione Gohan, sarà punto di riferimento in regione per i rapporti culturali con il Giappone. Il turismo giapponese in Italia ed in Veneto è molto intenso grazie anche all’attrazione esercitata da città come Venezia e Verona; Vicenza a volte viene dimenticata. Per questo il festival può diventare un utile strumento per fare conoscere la nostra città. Questa mattina, infatti, ho già preso alcuni accordi con il console per promuovere Vicenza in Giappone. Inoltre il festival è un ottimo momento di accoglienza per la laboriosa comunità giapponese che vive a Vicenza.”
“Ho notato molti aspetti in comune tra giapponesi ed italiani – ha commentato il console giapponese Sumiko Kawanishi -, tra questi la capacità imprenditoriale e la calorosa accoglienza. Vivo in Italia da nove anni ed ho compreso come molti italiani amano la cultura giapponese. Credo che approfondire la conoscenza di culture diverse sia un modo per rivalutare anche la cultura del proprio paese, soprattutto in un momento di crisi. Spero che questa sia l’occasione per rafforzare i rapporti tra Italia e Giappone”
Dopo l’incontro è seguito uno scambio di doni: il sindaco ha consegnato al console un volume su Andrea Palladio ed un mazzo di fiori, il console invece ha donato al sindaco un libro. L’inaugurazione si è conclusa con un breve concerto tradizionale giapponese: la cantante mezzosoprano è stata accompagnata da due musicisti che si sono alternati tra tastiera, taisho koto e koto.
“Haru no Kaze-il Giappone a Vicenza”, giunta quest’anno alla seconda edizione, è un’iniziativa dall’associazione Gohan, patrocinata da Comune e Provincia di Vicenza, Regione Veneto, Biblioteca civica Bertoliana, Consolato generale del Giappone di Milano, Istituto giapponese di cultura di Roma. Numerose proposte ed eventi, che si snoderanno dal 6 al 21 marzo, permetteranno ai partecipanti di conoscere, assaporare, vivere l’ambiente giapponese, con la sua inestimabile cultura e le sue arti tradizionali e moderne, in cui traspare la sensibilità, la forza, l’eleganza e la ricchezza interiore di un grande paese.
Le iniziative sono aperte a tutti. Alcune sono ad ingresso libero, tra cui le esposizioni, e in qualche caso richiedono la prenotazione. Altre prevedono il versamento della quota di iscrizione. Per informazioni, prenotazioni ed iscrizioni contattare l’associazione Ghoan 3456497944, gohan@nagaikiryu.com, www.nagaikiryu.com.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza