Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

15/01/2010

Banca in piazza Matteotti, giovedì in sala Bernarda si voterà la delibera che annullerà il provvedimento del commissario ad acta

Il Comune di Vicenza va verso l'annullamento in autotutela dell'atto del commissario ad acta sulla banca di piazza Matteotti. Anche il segretario generale Simone Vetrano e i dirigenti competenti di palazzo Trissino sono d’accordo col sindaco Achille Variati: il provvedimento del commissario ad acta di modifica della destinazione d’uso dell’immobile di piazza Matteotti da commerciale a direzionale è stato assunto frettolosamente e senza motivazione. La giunta comunale, riunitasi stamani, ha quindi licenziato una delibera di annullamento del provvedimento commissariale, dato che nell’assumerlo il commissario ha agito sostituendosi al Consiglio comunale. Questa delibera transiterà immediatamente alla competente Commissione Territorio, per poi arrivare alla valutazione del Consiglio Comunale già nella riunione di giovedì prossimo.

Nel testo si legge che il commissario ha agito in “eccesso di potere per travisamento ed erronea valutazione dei fatti, oltre che per illogicità intrinseca”, e in violazione della legge “per carenza assoluta di motivazione e conseguente violazione delle norme tecniche attuative del piano particolareggiato del centro storico”.

“Alla luce degli ultimi sviluppi dell’annosa vicenda, va fatta una profonda autocritica - ammette comunque con franchezza il sindaco – e ciò vale per l’amministrazione e per i consiglieri comunali. Darò pertanto delle disposizioni scritte alla struttura e vincolanti politicamente per i miei assessori: dobbiamo rispetto ai cittadini e alle ditte che legittimamente chiedono e fisserò quindi dei tempi massimi entro cui le pratiche andranno assolutamente evase. Tuttavia si sappia – aggiunge - che chi commette un abuso con furbizia al fine di ottenere una diversa destinazione, con questa amministrazione non ottiene nulla”. Il riferimento di Variati è alle opere realizzate in difformità all’interno dell’immobile di piazza Matteotti dalla ditta Vivara srl, prima ancora che il Consiglio comunale si esprimesse più o meno favorevolmente al cambio di destinazione d’uso da grandi magazzini a banca. “Di tale abuso peraltro – sottolinea il sindaco - il commissario ad acta non si è occupato, nonostante ne fosse a conoscenza grazie ad una lettera dell’assessore all’edilizia privata Pierangelo Cangini inviatagli prima di Natale. L’averlo ignorato, insieme al mancato riferimento al parere obbligatorio e vincolante della Soprintendenza, rende a nostro avviso il suo provvedimento illegittimo”.

“Infatti – precisa Cangini - proprio il fatto che il procedimento contro l’abuso sia tuttora aperto ci permette di riappropriarci della situazione attraverso l’annullamento del provvedimento del commissario”.

“In questo modo – conclude il sindaco – il Consiglio comunale potrà tornare nel suo fondamentale potere di decidere se lasciare o togliere la destinazione d’uso commerciale al civico 33 di piazza Matteotti”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza