Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

29/12/2009

Il Comune di Vicenza leader di un progetto pilota europeo di cooperazione internazionale sull’educazione allo sviluppo: 32 mila studenti coinvolti

E’ stato approvato dalla Commissione Europea il progetto di cooperazione internazionale "ART&EARTH – An innovative model of development and global education for European communities" sull’educazione allo sviluppo. Il Comune di Vicenza sarà leader di una rete di quattro partner nazionali e internazionali chiamati a realizzare un progetto innovativo che dovrà diventare modello per altre realtà europee.

Questa mattina il vicesindaco e assessore all’istruzione e alle politiche giovanili Alessandra Moretti e l’assessore al bilancio e alle politiche comunitarie Umberto Lago hanno presentato l’iniziativa, per la quale la Commissione Europea ha comunicato l’importante stanziamento di 715.910 euro sui 954.547 euro previsti. La rimanente cifra sarà cofinanziata dai partner del progetto; il Comune di Vicenza, che dovrebbe intervenire con 95 mila euro, parteciperà mediante l’utilizzo di personale e risorse interne all’amministrazione, dunque senza spese ulteriori rispetto a quelle già iscritte a bilancio.

"ART&EARTH" si inserisce nell’ambito del programma europeo "EuropeAid", promosso dalla Commissione Europea e dedicato all’educazione allo sviluppo, e coinvolge oltre al Comune di Vicenza, come lead partner, il Comune di Czestochowa (Polonia), il Comune di Osijek (Croazia), l’associazione artistica abruzzese Solstizio e l’associazione di cooperazione internazionale Progetto Mondo MLAL di Verona, quest’ultima attiva sia a livello di coprogettazione sia per azioni che saranno realizzate con le comunità rurali della regione sud occidentale del Burkina Faso.

Il progetto promuove azioni di educazione sui temi dei Millennium Development Goals (gli Obiettivi del Millennio che tutti gli stati membri dell'ONU si sono impegnati a raggiungere per l'anno 2015) e in particolare sui tre temi del 1° obiettivo: ridurre della metà, fra il 1990 e il 2015, la percentuale di popolazione che vive in condizione di povertà estrema (con meno di un dollaro al giorno); garantire una piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutti, compresi donne e giovani; ridurre della metà, fra il 1990 e il 2015, la percentuale di popolazione che soffre la fame.

Scopo del progetto è promuovere l’educazione sui temi dello sviluppo a favore delle giovani generazioni; avviare azioni di animazione territoriale finalizzata ad aumentare la consapevolezza e la sensibilità da parte dell’opinione pubblica sui temi dello sviluppo e delle politiche di cooperazione internazionale; realizzare azioni di mobilitazione pubblica a favore di iniziative concrete di solidarietà internazionale per la lotta alla povertà e per più eque relazioni tra paesi del nord e del sud del mondo.

"La grande sinergia nata tra gli uffici coinvolti – ha detto l’assessore Moretti – ci ha consentito di raggiungere questo importante risultato che ci permetterà di contribuire allo sviluppo della consapevolezza dei futuri cittadini su temi importanti come la fame nel mondo e la lotta alla povertà. Ora ci aspettano tre anni di intenso lavoro".

"E’ il primo finanziamento importante – ha aggiunto l’assessore Lago – che abbiamo ottenuto proprio grazie alla recente istituzione del servizio politiche comunitarie. Vicenza, capogruppo dell’iniziativa, dovrà amministrare i fondi e occuparsi dell’oneroso processo della rendicontazione. Ciò le consentirà di costruirsi un know how da sfruttare per la richiesta e la gestione di altri progetti europei".

Concretamente,in un arco di tempo di 30 mesi, a partire dal 1° marzo 2010, su questi temi nei tre Comuni europei coinvolti saranno realizzati percorsi formativi per 1200 docenti e 32 mila studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado delle città coinvolte, con una ricaduta informativa su 70 mila tra genitori e familiari, oltre ad azioni di gemellaggio e di scambio con i territori del Burkina Faso, di cui Vicenza è una delle città con il più elevato numero di cittadini residenti.

Ai ragazzi sarà proposto un progetto didattico-artistico sulla lotta alla povertà e alla fame. Saranno organizzati laboratori e un evento pubblico conclusivo nel giugno del 2011, aperto alle città coinvolte. Tra le azioni in programma, la realizzazione di 9 mila bottiglie autobiografiche decorate con materiali di riciclo da altrettanti bambini; mostre di foto artistiche sul progetto per una raccolta fondi per iniziative di sviluppo in Burkina Faso, opere di arte sociale su aree pubbliche di almeno mille metri quadrati, video sui "perché" dei bambini in tema di diritto al cibo e all’acqua, manuali didattici e cataloghi artistici sull’iniziativa, la realizzazione di una piattaforma web multimediale per l’interscambio dei contenuti tra partner e come vetrina di presentazione di questo progetto pilota innovativo a livello europeo. Anche sei scuole del Burkina Faso saranno coinvolte nei gemellaggi previsti e beneficeranno di microprogetti di sviluppo e di attività di interscambio con le tre città europee.

La redazione del progetto è stata coordinata dal Settore servizi scolastici ed educativi dell’assessorato all’istruzione e alle politiche giovanili del Comune di Vicenza, che sarà impegnato nella gestione e nella realizzazione delle azioni e sarà supportato per la parte gestionale e tecnica dal servizio politiche comunitarie, recentemente istituito dall’amministrazione comunale.

Il budget previsto permetterà di recuperare risorse e avviare in modo concreto l’attività di rendicontazione e gestione dei progetti europei, una buona pratica che consentirà al Comune di Vicenza di partecipare ai prossimi bandi europei con ancora maggiore capacità ed esperienza.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza