Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

02/12/2009

Riorganizzazione del personale, l’assessore Ruggeri: “Scarso margine di manovra a causa dei vincoli di bilancio nonostante il Comune sia fra quelli più virtuosi a livello nazionale”

In questi giorni sta continuando l’operazione di riorganizzazione del Comune di Vicenza che è partita dal ridisegno della macrostruttura organizzativa ed è ora giunta all’analisi della situazione dei singoli settori ed uffici. “Un’operazione imponente – sottolinea l’assessore al personale Tommaso Ruggeri -, volta ad ottimizzare le risorse e a dare, se possibile, maggiori e migliori servizi ai cittadini”.

“L’operazione è fortemente condizionata dal fatto che le risorse a disposizione dell’amministrazione sono sempre meno, nonostante il Comune di Vicenza sia in questo momento una delle amministrazioni comunali più virtuose a livello nazionale per quanto attiene al rapporto tra costo del personale ed entrate – spiega l’assessore -. Basti pensare che tale rapporto supera di poco il 30% a fronte di una pianta organica di 1043 dipendenti, di cui 965 assunti a tempo indeterminato. Tale eccellenza però non viene assolutamente premiata – continua Ruggeri -. Anzi, al pari di Comuni molto più “spreconi”, l’amministrazione comunale è costretta a contenere o addirittura a tagliare i costi del personale a causa dei vincoli di bilancio. Ciò incide sulle aspettative sia della giunta comunale che dei sindacati e dei dipendenti: della giunta perché si è impegnata in parecchi progetti e nel dare risposte alla città, per la cui realizzazione occorrerebbe poter contare su adeguate risorse umane, anche nuove; e dei dipendenti perché c’è un’aspettativa di crescita professionale soprattutto da parte di chi ha più anzianità di servizio e di chi più si impegna”.

Le sedute che si sono tenute in questi giorni con i sindacati hanno riguardato la semplificazione dei profili professionali, le cosiddette “progressioni verticali”, che sono un sostanziale riconoscimento di una maggiore qualificazione professionale, e il piano delle assunzioni per i prossimi anni. “Abbiamo avviato questo percorso – sottolinea infatti Ruggeri - nel segno della trasparenza, della condivisone dei problemi e degli obiettivi, e della disponibilità ad ascoltare le soluzioni proposte dalle rappresentanze sindacali”.

L’incontro di questo pomeriggio - che si è basato sulla proposta effettuata nella precedente riunione - si è chiuso con l’accordo di ritrovarsi entro il fine settimana, affinché poi l’amministrazione possa esprimersi in via definitiva prima di Natale.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza