Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

18/11/2009

Arredo urbano: in arrivo vasi fioriti in centro storico, nuove staccionate, panchine e sedute in legno in periferia

Panchine e staccionate in legno, vasi allestiti a fioriere, sedute nelle aree verdi e pannelli segnaletici nei parchi pubblici. Sono solo alcuni degli interventi all’arredo urbano che, con una spesa complessiva di 75 mila euro, la giunta comunale ha deciso di attuare per abbellire la città, in centro come in periferia.

Con il parere favorevole già espresso dalla Sovrintendenza ai beni architettonici di Verona, in centro storico faranno comparsa per primi, entro Natale, oltre 360 vasi fatti a mano e in terracotta che i commercianti si impegneranno a curare. Per uniformare e valorizzare la visuale estetica delle vie del centro, infatti, Palazzo Trissino ha siglato con Confcommercio una convenzione che prevede la fornitura dei vasi in comodato d’uso da parte del Comune, mentre l’associazione mapperà le vie e i punti di esposizione e – per mezzo di un incarico affidato ad un vivaista – penserà all’allestimento dei vasi a fioriere, con almeno due cambi stagionali.

“È una precisa scelta dell’amministrazione Variati – commenta l’assessore ai lavori pubblici Ennio Tosetto – quella di analizzare il contesto ambientale cittadino per rendere più gradevole la città a chi vi risiede, ma anche a chi la viene a visitare. Fondamentale in centro storico è allora la collaborazione con Confcommercio, ma stiamo lavorando sodo anche nelle periferie”.

"Finalmente - commenta Matteo Trevisan, presidente della sezione territoriale n.1 centro storico di Confocommercio - il nostro centro storico potrà avere un arredo urbano uniforme e certamente più consono al "salotto buono" della città. Al di là di questo, però, è da sottolineare anche il metodo con il quale si è arrivati a questa decisione della giunta, concordata nelle scorse settimane con il Consiglio della sezione territoriale 1 dell’Ascom: i commercianti, infatti, collaborano in maniera diretta a questo maquillage del centro città sia indicando i luoghi più adatti alla collocazione dell’arredo urbano, sia assumendosi l’onere dell’allestimento, tramite una società specializzata, di vasi e fioriere. E’ un modo per contribuire a rendere più bella la nostra città a vantaggio non solo delle attività commerciali della zona, ma anche degli stessi cittadini e turisti".

Quanto alle periferie, l’assessore Tosetto ha dato massima urgenza ad Amcps per il ripristino di circa 30 metri della staccionata che costeggia il marciapiede di ingresso all’ospedale civile, nel parcheggio di via Rodolfi: quella esistente, in effetti, risulta da anni divelta in più punti sia per atti di vandalismo sia a causa di cadute di alberi per il maltempo, con evidente rischio di scivolamento lungo le rive dell’Astichello, che in questo tratto risultano particolarmente ripide.

Nel progetto redatto dall’ufficio verde pubblico del Comune è prevista comunque anche un’altra staccionata, precisamente in viale Bacchiglione ai Carmini, luogo molto frequentato e di ingresso in centro storico, dove, in particolare all’altezza del parcheggio e per una lunghezza di 100 metri circa, risulta evidente il rischio, specie per i bambini, di scivolare nel pendio dell’argine.

Nei primi mesi del 2010, poi, verranno posate una settantina di panchine in legno con struttura in ghisa nelle aree di quartiere frequentate dagli anziani, così come nei giardini delle scuole o lungo le piste ciclopedonali. Contemporaneamente, a partire dai parchi storici e via via nei parchi gioco e nelle aree verdi attrezzate, si darà avvio al rinnovo dei pannelli segnaletici, adeguandoli ai nuovi obblighi e divieti introdotti con le recenti ordinanze sindacali, sulla falsariga della segnaletica già installata recentemente ai Giardini Salvi.

Il progetto di arredo urbano coinvolgerà a breve anche l’anfiteatro all’aperto di Parco Città: per un totale di 21 metri lineari verrà infatti dotata di sedute in legno la prima fila dei gradoni attualmente in erba, così da rendere possibile lo svolgimento di manifestazioni all’aperto anche in orario serale o comunque in condizioni di elevata umidità.

Infine, a inizio 2010, verranno installate due nuove porte da calcetto nell’area ricreativa di via Meschinelli. Logore e pericolanti, le porte precedenti erano infatti state tolte da Amcps, in attesa che venissero sostituite per garantire l’attrezzatura ai numerosi bambini del quartiere che frequentano l’area.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza