Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

16/10/2009

Villa Valmarana ai Nani domenica 18 ottobre ospita il concerto “Musiche venete ed europee al tempo del Tiepolo” per la rassegna “Vicenza d’autore”

Domenica 18 ottobre "Vicenza d'autore" si sposta in Villa Valmarana ai Nani. Sarà lo splendido edificio seicentesco ad ospitare il concerto "Musiche venete ed europee al tempo del Tiepolo" che avrà come interpreti il violino barocco di Marta Peroni e il clavicembalo di Francesca Bacchetta. Il programma musicale della serata, con inizio alle 18, comprenderà alcune opere dei principali protagonisti del periodo barocco: Georg Friedrich Händel, Johann Sebastian Bach, Arcangelo Corelli. Al termine del concerto sarà proposta al pubblico la visita guidata alla palazzina e alla foresteria a cura dei proprietari. L'iniziativa è promossa dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza con la preziosa collaborazione della Società del Quartetto di Vicenza, che quest'anno celebra il suo centenario.

Parlare di "Musiche venete ed europee al tempo del Tiepolo" significa muoversi nelle linee dello spazio e del tempo del Barocco musicale più avvolgente e totalizzante: si tratta, in pratica, della musica per eccellenza, almeno per quanto riguarda il mondo occidentale.

Arcangelo Corelli è considerato tra i più grandi compositori del Barocco musicale. Fu il primo a conferire il ruolo di protagonista al violino nei concerti e nelle sonate,  prassi che poi sarebbe rimasta inalterata per i secoli a venire. Corelli sfrutta a fondo le possibilità cantabili del violino, servendosi di una struttura assai semplice in tre o quattro tempi: la scrittura, nobile ed espressiva, è sostenuta da un contrappunto vigoroso e di studiate dissonanze.

Georg Friedrich Händel è stato un compositore tedesco, naturalizzato inglese nel 1972, considerato anch’egli uno dei più grandi musicisti del periodo. Contemporaneo di Johann Sebastian Bach e di Domenico Scarlatti, Händel fu - a differenza del grande Bach - più aperto ad esperienze nei maggiori centri europei e ricettivo nell’elaborazione di stilemi propri che comunque tennero sempre conto di tutte le caratteristiche peculiari timbriche della musica del primo Settecento.

Johann Sebastian Bach è universalmente considerato uno dei più grandi geni della musica di sempre. Egli operò una sintesi mirabile fra lo stile tedesco e le opere dei compositori italiani. Il grado di complessità strutturale della sua musica ne limitarono, all'epoca, la diffusione su larga scala. Dopo la sua morte, l'opera bachiana rimase nella semioscurità per molti decenni, e, solo nel 1829, l’esecuzione della Passione secondo Matteo, diretta a Berlino da Felix Mendelssohn, riportò alla luce la grandiosità dell’opera compositiva di Bach.

Villa Valmarana ai Nani è un affascinante sito architettonico composto da tre edifici e un parco d'epoca: la palazzina (1669), la foresteria e le scuderie (1720) sono infatti circondate da aree verdi disegnate per rispondere a diversi gusti estetici ed esigenze funzionali. Gli ambienti interni sono affrescati da Giambattista e Giandomenico Tiepolo, chiamati nel 1757 da Giustino Valmarana. In particolare la palazzina principale ripercorre temi mitologici e classici; la foresteria invece ricalca uno stile più moderno, che richiama l'illuminismo, con scene di vita quotidiana, dalla rappresentazione della campagna veneta a quella della lontana Cina. La villa prende il nome dalle statue dei diciassette nani in pietra, un tempo disseminati nel giardino, ora disposti sul muro di cinta che circonda la proprietà. Tra questi vi sono degli espliciti rinvii al teatro dei burattini e alla commedia dell'arte.

“Vicenza d’Autore. Concerti per musica e parole nei luoghi d’arte della città” è il nome della rassegna che, per tutti i fine settimana di ottobre e novembre, porta appuntamenti musicali in luoghi di alto valore artistico di Vicenza. La manifestazione è stata ideata dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza nell’ambito di un progetto concordato con Regione Veneto, Fondazione Cariverona e Fondazione Roi, e vede il sostegno di Aim e Confcommercio, e la collaborazione del Conservatorio di musica "A. Pedrollo" e delle associazioni “Spazio & Musica”, “Mousikè”, “Coro e Orchestra di Vicenza”.

L’ingresso alla villa e la partecipazione al concerto saranno completamente gratuiti. Informazioni: 0444 221541 - 222101, infocultura@comune.vicenza.it.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza