Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

15/10/2009

La Notte dei libri il 24 e 25 ottobre: in concomitanza con CioccolandoVi più di venti appuntamenti per diffondere il piacere della lettura e della cultura

Un’intera notte e il giorno successivo dedicati al piacere della lettura, all’ascolto di autori e attori, alla riscoperta dei grandi padri della letteratura vicentina e alla scoperta di nuovi scrittori. In più, musei e gallerie d’arte aperti fino a mezzanotte. Tutto questo sarà “La Notte dei libri”, una maratona di una ventina di appuntamenti proposta a Vicenza tra il tradizionale evento proposto da Ascom e assessorato al turismo del Comune di Vicenza in onore dell’amato e pregiato alimento.

“La Notte dei libri” è organizzata dall’assessorato all’istruzione e alle politiche giovanili e dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza in collaborazione con la Biblioteca Civica Bertoliana, l’assessorato all’innovazione e alle politiche giovanili della Provincia di Vicenza, la libreria Galla, associazioni e locali del centro storico nell’ambito del progetto “Ottobre Piovono Libri: I luoghi della lettura”, campagna per la promozione della lettura promossa dal Centro per il Libro in sinergia con il Ministero per i beni e le attività culturali, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province d’Italia e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Questa mattina, alla presenza del sindaco Achille Variati, l’assessore alle politiche giovanili Alessandra Moretti e l’assessore alla cultura Francesca Lazzari hanno presentato  la Notte dei libri, mentre il vice direttore di Ascom Ernesto Boschiero e il presidente della sezione 1 centro storico di Ascom Matteo Trevisan hanno illustrato il programma e le iniziative collaterali di CioccolandoVi (23 – 25 ottobre) insieme ai maestri cioccolatieri Emiliano Fontanesi e Oliviero Olivieri, della ditta ChocoAmour di Zermeghedo (Vi) (vedi comunicati allegati).

Oltre ai cinquanta stand dei cioccolatieri distribuiti nelle piazze della città, anche i negozi e pubblici esercizi del centro storico potranno prorogare l’apertura dell’attività per tutta la serata di sabato fino alle 2 di domenica mattina.

Numerosi saranno i percorsi possibili per avventurarsi tra gli appuntamenti della Notte dei libri, che sarà anche una notte di musica e spettacolo.

I grandi scrittori vicentini

Chi sceglierà il richiamo dei grandi scrittori vicentini sabato 24 ottobre comincerà il suo percorso alle 19, al Nuovo Bar Astra, dove l’attore Livio Pacella, accompagnato dal sax di Mauro Baldasarre, proporrà un reading teatrale di brani scelti dalle opere di Luigi Meneghello e Mario Rigoni Stern.

Alla stessa ora, alla caffetteria “CioccoLATO” di contrà Porti, Daniela Bertoldo e Giuliano Dai Zotti della Fita provinciale di Vicenza leggeranno brani tratti dalle opere di Luigi Meneghello e Goffredo Parise.

Alle 19,30 al Bar Borsa, ancora Goffredo Parise, con le letture di Martina Pittarello e Valentina Brusaferro, chiamate a interpretare brani del “Ragazzo morto e le comete” accompagnate dalla musica di Gabriele Grotto.

Ancora, alle 22, alle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari ci sarà un reading teatrale di Carlo Properzi Curti dedicato a Goffredo Parise, Guido Piovene e Mario Rigoni Stern, (in collaborazione con Intesa san Paolo e Thema Teatro).

Il viaggio tra gli scrittori vicentini proseguirà domenica 25 ottobre quando alle 11 al Punto Biblioteca di Campo Marzo (in alternativa se fa brutto tempo nella chiesa dei santi Filippo e Giacomo) Fernando Bandini, Gigi Lanaro e Giuseppe “Bepi” Sparzani proporranno una chiacchierata autobiografica dal titolo “Camminando con Edo da Campo Marzo a Monte Berico, Incontro sulla figura privata di Goffredo Parise”.

Sempre domenica, con inizio alle 18, appuntamento a Palazzo Chiericati, dove Carla Stella metterà in scena lo spettacolo ideato con Enrico Lando “La stanza di Goffredo Parise”: la video-installazione di Carla Stella “I Sillabari”, in cui scrittori, poeti, editori e artisti della scena italiana leggono i racconti tratti da uno dei maggiori capolavori del secondo Novecento italiano, alternandosi a letture della stessa regista e alle corde di Alessandro Fagiuoli e Luca Paccagnella, rispettivamente al violino e al violoncello. Tanti interventi diversi, frammenti di sentimenti, emozioni, parole, ma anche sguardi, sorrisi, suggestioni, collezionati in una straordinaria e originalissima video-installazione. I titoli dei “Sillabari”, tra gli altri “Felicità”, “Dolcezza”, “Allegria”, “Bambino”, “Caccia”, “Libertà”, “Malinconia”,forniranno lo spunto per lo sviluppo musicale: parole quasi sempre separate dal suono, alla ricerca di percorsi conseguenti, piuttosto che sovrapposizioni, dove la lettura si accosta, alternandosi, alla musica per violino e violoncello. 

La letteratura e la montagna

Un percorso inedito, nella Notte dei libri, sarà quello proposto agli appassionati della letteratura che fa riferimento alla montagna, nell’ambito del festival organizzato in collaborazione con CAI, GM, GAV, SAV e Trento Filmfestival.

Sabato 24 alle 18 a Palazzo Chiericati verranno accesi i riflettori sullo spettacolo “Montagne incantate” di Giuseppe Cederna, che, nella sua triplice veste di attore, alpinista e autore, leggerà suggestivi scritti di montagna tratti dalle opere di poeti e alpinisti, dall’800 a oggi, tra cui: Thomas Mann, Renè Daumal, F. Nietzche, Walter Bonatti, Hermann Buhl, Cesare Maestri, John Krakauer, Joe Simpson, Reinhold Messner.

Gli appassionati del genere potranno proseguire la serata al Coro delle Monache in S. Maria Araceli (piazza Araceli) dove alle 20.45 Luana Bisesti, responsabile della festival internazionale dell’editoria di montagna “Montagnalibri”, introdurrà i lavori di Marialinda Cicchelero, nata a Valli del Pasubio e autrice di “Ariruè” (una raccolta di liriche in dialetto veneto con particolari attinenze alla parlata tipica dell’Alta Val Leogra), Mario Crespan, della casa editrice Luca Visentini (che pubblica libri sull’escursionismo e l’alpinismo) e infine Adriano Roncali che, oltre a gestire il Rifugio Casera Ditta in Val Mesath, è autore del libro  “Gli orsi della Val Mesath”, con cui ci racconta il piccolo grande quotidiano di un “rifugista”.

Al Teatro Astra dalle 21 spazio alla XXVI rassegna di “Quando canta la montagna”, a cura del Coro Amici della Montagna di Vicenza e con la partecipazione del Coro di Conegliano.

Gli autori e la scrittura di oggi

Un’altra mappa per orientarsi nella Notte dei libri sarà quella offerta da alcuni autori contemporanei.

Sabato 24 alle 16 al Punto Biblioteca di Campo Marzo (o nella chiesa dei Santi Filippo e Giacomo in caso di maltempo) il sociologo Ilvo Diamanti presenterà il suo nuovo libro “Sillabario dei tempi tristi”; introdurranno l’incontro il sociologo Gianfranco Bettin e Massimo Cirri, conduttore della nota trasmissione radiofonica Caterpillar.

La libreria Galla alle 21 ospiterà lo scrittore padovano Romolo Bugaro, figura di spicco nel nuovo panorama letterario veneto. Bugaro parlerà dei suoi romanzi in cui si muove con singolare grazia e sensibilità tra le pieghe di un quotidiano fatto di piccole storie vissute e comprese in un problematico nord-est.

Alle 22 appuntamento alla libreria Librarsi con la giovane scrittrice e blogger vicentina Margherita Ferrari, che parlerà di blog e scrittura giovanile a Vicenza, accompagnata dalla musica della sua adolescenza che ha ispirato il primo fortunato romanzo “Guide pratiche per adolescenti introversi”.

Domenica 25 ottobre alle 15 al Punto Biblioteca Campo Marzo (a Palazzo Costantini in caso di maltempo), la carrellata degli autori si chiude con una scrittrice vicentina molto amata dai ragazzi: Paola Valente, che intratterrà i suoi piccoli lettori con “Storie di maestre, streghe e bambini”.

Gli spettacoli

Un altro filone da seguire è quello più propriamente legato al teatro e alle performance in luoghi e palazzi del centro storico, tutti presentati nella serata di sabato 24 ottobre.

Alle 20,30 e alle 22 lo spazio dedicato al design contemporaneo di Casa Cogollo detta del Palladio ospiterà MusaFragile Theatre che presenta il progetto teatrale ”N. – Voici l’Homme” tratto dal diario di Vaslav Nijinsky, idolo della danza del primo Novecento. Considerato uno dei ballerini più dotati della storia, divenne celebre per il suo virtuosismo, per la capacità di danzare sulle punte ma anche per la tragica fine della sua carriera a causa di un esaurimento nervoso.

Alle 21 nella Loggia del Capitaniato in piazza dei Signori Pino Costalunga sarà la voce di  “Letture infernali – Inferi ed Inferni”, che avrà come tema "la morte e l'al di là" nella letteratura e nella tradizione popolare. Costalunga racconterà fiabe della tradizione popolare con tema la morte, i morti ed i diavoli e leggerà pagine di autori veneti sia antichi che moderni, dalla "Sarabanda Infernale" di Giacomino da Verona, alle prediche di Bernardino da Feltre, scritte nel gustoso linguaggio del "latinus grossus" dai lamenti di area pavana fino alle pagine del vicentino Sbalchiero e del veneziano Dal Maistro, nelle quali la tradizione e la cultura letteraria si mescolano e si fondono creando racconti  tra il comico ed il grottesco. Storie ed autori da ascoltare accanto a paure e demoni presenti nei brevi racconti di altri due autori veneti di oggi: Buzzati e Trevisan.

Infine il cortile di Palazzo Trissino che si affaccia su corso Palladio dalle 22 sarà teatro dello spettacolo “The Ballad of Dorothy Parker”, ideato da Franca Grimaldi con la direzione scenica di Livio Pacella e con la partecipazione straordinaria di Marco Guerzoni, che interpretò Clopin nel musical "Notre Dame de Paris" di Riccardo Cocciante.

Lo spettacolo ruota intorno alla figura complessa e contraddittoria di Dorothy Parker, una giornalista e scrittrice, nata nel New Jersey nel 1893 e morta in solitudine a New York nel 1967, che fece parte della cosiddetta Lost Generation, la generazione perduta, amica di Hemingway e Fitzgerald. Conosciuta inizialmente per il suo divertito anticonformismo e gli epitaffi mondani con i quali aggrediva i personaggi del suo tempo su "Vanity Fair" e su "Vogue", Dorothy Parker stregò con i suoi versi intere generazioni di donne. Una figura attorno alla quale sono circolate per anni leggende e cattiverie, additata come debole, fragile di fronte al dolore, ma anche squisitamente femminile. “The Ballad of Dorothy Parker” racconterà l’originale stile di questa grande artista ma soprattutto il suo rapporto contraddittorio con il mondo maschile e con se stessa, il tutto incalzato dal ”ruggente” jazz di Riccardo Bertuzzi (chitarra), Gianluca Carollo (tromba), Marco Carlesso (batteria) e Federico Malaman (contrabbasso).

Non solo cioccolata

E se il profumo di cioccolata stuzzicherà i sensi della piazza, sabato 24 ottobre con il passare delle ore a Palazzo Chiericati sarà idealmente offerto il caffè: alle 22.30 è previsto lo spettacolo di narrazione “L’elogio del caffè” in omaggio al marosticense Prospero Alpini, medico botanico e viaggiatore, per la regia di Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, con la partecipazione di Anna Farinello e Daniele Berardi di Theama Teatro (voci narranti) e con Alessandra Borin (voce) e Ilaria Fantin (liuto). In quella sede sarà inoltre visitabile fino a mezzanotte la mostra “Cioccolato e caffè” – libri antichi e  moderni, a cura della Biblioteca Internazionale “La Vigna”.

Prima del caffè, dalle 21.30, chi volesse indagare l’universo enogastronomico, potrà recarsi all’enoteca “La Malanotte” di corso Palladio dove poesie sul vino e sul cibo tratte da opere di Angelo Berlese e Leone Fabbris, proverbi e filastrocche popolari saranno letti da Matteo Zandonà e Gigliola Zoroni di Theama Teatro.

Aperture prolungate di musei e palazzi

Come da tradizione, in occasione della Notte dei libri prolungheranno l’orario di apertura d’apertura alcuni musei, palazzi e mostre della città: Palazzo Chiericati (20.30-24) con la pinacoteca e la mostra “Cioccolato e caffè” – libri antichi e  moderni, a cura della Biblioteca Internazionale “La Vigna”, il Museo Naturalistico Archeologico (20.30-24), il Museo Diocesano (20-24), Casa Cogollo detta del Palladio con la mostra "I gioielli di carta" di Angela Simone (15-24), il  LAMeC (Basilica Palladiana) con la mostra “La natura del silenzio” di Silvio Lacasella (15-24).

Anche le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari proporranno un’apertura straordinaria con ingresso gratuito (20-24) e visite guidate alle collezioni permanenti (20, 21, 23 - al formarsi dei gruppi).

La solidarietà con i giovani dell’Aquila

Nell’ambito della due giorni dei libri dedicata in particolare ai giovani, l’assessorato all’istruzione e alle politiche giovanili, insieme ai componenti di ViLab, promuove anche un’iniziativa di solidarietà verso i giovani dell’Aquila, invitandone a Vicenza una delegazione. L'ospitalità e il sostegno della città di Vicenza costituisce per L' Aquila una preziosa occasione di sensibilizzazione attraverso i suoi giovani che, nella memoria storica e nel senso di appartenenza, vogliono trovare il motivo per sperare e per restare in quella terra. L’invito che arriva da Vicenza è il primo a livello nazionale e per i giovani aquilani vuol dire tanto perché la solidarietà diventa comunicazione, colloquio, scambio e testimonianza.

Riccardo Colangeli, un ragazzo che sarà ospite a Vicenza, così esprime i propri sentimenti in una mail inviata ad un Informagiovani dopo il sisma: "Come vittima di questo terribile terremoto, non posso dunque che sperare in un balzo di coscienza, di cui fortunatamente, siamo e saremo tutti capaci. E' questa la chiave ed il principio su cui soffermarsi prima di parlare di soldi. Che questa catastrofe diventi cibo per anime che, pur imbavagliate, reclamano umanità".

Una iniziativa così ampia e articolata come la Notte dei libri è stata possibile anche grazie alla presenza di partner come AIM e la Fondazione Cariverona.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

Info:

Comune di Vicenza-assessorato alla cultura

0444 221541 0444 222101

infocultura@comune.vicenza.it

Informagiovani – Sportello Giovani Artisti Italiani

0444 222055

gai@informagiovani.vi.it

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza