Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

11/06/2009

“Estatequi* 2009”: il nuovo cartellone estivo di spettacoli per Vicenza

Musica, teatro, danza, cinema, feste al via il 21 giugno con la Festa Europea della Musica

Musica, teatro, danza, cinema, feste: è particolarmente composito e destinato a target di pubblico diversi per età e gusti personali il cartellone di “Estatequi*”. La manifestazione scandirà l’estate cittadina all’insegna della cultura e del divertimento, ma sempre con un occhio di riguardo alla qualità dei progetti e alla ricerca tra le più recenti proposte artistiche del panorama nazionale.

"Estatequi*" è un progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza, realizzato in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione, FilmProject di Mario Calderale, Società del Quartetto e con il supporto di Aim Gruppo (main sponsor), Unicredit Banca, Associazione Industriali della Provincia di Vicenza e Amcps (sponsor tecnico).

La rosa delle iniziative spazia dalla danza urbana al teatro d’autore e d’attore; dalla musica etnica alla sinfonica; dal teatro per bambini alle grandi feste aperte a tutti; dai piccoli “festival” disseminati in svariati punti del centro cittadino, ai concerti con nomi di particolare richiamo.

«Dopo alcuni anni in cui Vicenza non ha potuto disporre di un vero e proprio cartellone estivo che non fosse una mera addizione di singoli momenti di spettacolo», dice l’Assessore alla Cultura, Francesca Lazzari, «quest'anno abbiamo inteso disegnare un calendario di appuntamenti accomunati da un significativo segno di qualità e da un'ottica progettuale che coniuga svago, approfondimento e socializzazione. E lo spazio urbano farà non solo da naturale palcoscenico, ma anche da elemento imprescindibile nella fruizione di performance, proiezioni cinematografiche, letteratura, concerti e progetti multidisciplinari».

In apertura di cartellone, torna per il secondo anno consecutivo la Festa europea della musica (domenica 21 giugno) che proporrà appuntamenti musicali, ma anche teatrali e artistici dal tardo pomeriggio fino a notte, con apertura prolungata dei musei cittadini. Piazze, strade, palazzi e locali del centro storico faranno da sfondo alla kermesse organizzata dall'assessorato all’Istruzione e alle Politiche Giovanili e dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Informagiovani e Veneto Jazz.

Dopo la scorpacciata di musica di domenica 21, la sera successiva (lunedì 22) saranno i cinefili ad attendere con particolare interesse la tradizionale rassegna di cinema all’aperto ai Chiostri di Santa Corona. "Esternonotte*" proporrà cinquanta film che proseguiranno sino alla fine di agosto, quasi tutte le sere. Inaugurazione alle 21.30 (orario previsto per i mesi di giugno e luglio) con la proiezione di Diverso da chi? per proseguire poi con The Milionaire, Ponyo sulla scogliera, Due partite, Questione di cuore, Gran Torino, La vita segreta delle api, The Wrestler, La matassa, Appaloosa, Io & Marley, Duplicity e Che – guerriglia, solo per citare alcuni titoli.

Oltre alla Festa della musica, "Estatequi*" proporrà altri appuntamenti che riguardano questo filone tematico. La Banda Osiris si esibirà in Superbanda (giovedì 9 luglio – Chiostri di Santa Corona), Ascanio Celestini sarà in concerto con Parole Sante (sabato 25 luglio – Chiostri di Santa Corona). Il Festival Internazionale dell’Ukulele si riproporrà all’attenzione degli appassionati del genere sabato 27 e domenica 28 giugno nel giardino del Teatro Astra. Ma non mancheranno anche le sonorità pop e jazz degli Imt Vocal Project (domenica 16 agosto - Chiostri di Santa Corona) e i 3 piano solo della prestigiosa Musik Academie Basel (domenica 23 agosto - chiesa di San Giacomo, in tre orari distinti alle 11.30, 18 e 21). Piatto forte della programmazione musicale sarà il concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio che si esibirà in Piazza dei Signori domenica 9 agosto alle 21. La formazione, nata nel quartiere Esquilino di Roma, raduna musicisti differenti tra loro per origini, strumenti, esperienze: una colorata reinterpretazione delle musiche del mondo che, non a caso, è stata posta in chiusura di una giornata dedicata alla multiculturalità. Nel pomeriggio, infatti, Parco Querini ospiterà giochi e divertimenti per i bambini, con l’animazione di Arci Ragazzi, ma anche degustazioni di prodotti equosolidali, nonché di cibi e bevande tipici di altri popoli.

Altro ritorno è rappresentato dagli spettacoli teatrali all’aperto, anche con nomi conosciuti al grande pubblico: è il caso di Ottavia Piccolo, protagonista di L’Italia s’è desta (sabato 18 luglio - Chiostri di Santa Corona). Ma vi saranno anche nuovi progetti come Parole per la terra, realizzato per Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione col Festival della Scienza di Genova (sabato 1 e domenica 2 agosto al Conservatorio “A. Pedrollo”): spettacoli “imprevisti” in cui lo spettatore visita le varie scene, componendole tra loro secondo il caso e la propria curiosità.

Uno specifico segmento dell’offerta teatrale sarà dedicato ai bambini. Il giardino del Teatro Astra riaprirà i suoi cancelli a tutte le famiglie con i due spettacoli vincitori del Premio Scenario per l’Infanzia: Taniko (venerdì 17 luglio) e Un paese di stelle e sorrisi (venerdì 24 luglio). Completa il programma, sabato 4 luglio, Il sogno di una tartaruga, una fiaba africana.

Le nuove generazioni della danza contemporanea troveranno spazio sabato 27 giugno in Urban Dance Raids: un itinerario di danza con i finalisti del premio Gda Veneto 2008, che toccherà angoli e piazze della città.

Il percorso sarà articolato in cinque tappe per raccontare e far vivere gli spazi cittadini. Gli artisti e il pubblico saranno coinvolti in un contesto in cui si mescoleranno storia, tradizioni e innovazioni tecnologiche. L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra diverse organizzazioni attive nel territorio regionale che, con Operaestate Festival Veneto e Arteven, hanno condiviso il sostegno ai giovani “danz'autori” del territorio.

Il programma di “Estatequi*” prevede inoltre un ricordo della magica avventura dell'uomo sulla Luna. Nella notte tra il 20 e il 21 luglio 1969 l'astronauta Neil Armstrong posava infatti il piede sul suolo lunare. A distanza di quarant'anni, la live performance Effimero, curata da Alberto Zanchetta, e altri happening che avranno come fulcro geografico Piazza San Lorenzo, richiameranno alla memoria quello storico momento.

Infine, dal 27 al 30 agosto, l’appuntamento con la letteratura, il mondo dei libri in genere e l’editoria è affidato alla quarta edizione di Libriamo: in programma convegni, letture ad alta voce in centro storico e nelle librerie di Vicenza, un'esposizione di carnet di viaggio e un concorso letterario. A chiudere le giornate un interessante happening teatrale ai Chiostri di Santa Corona: Pino Costalunga con Canto per la Metropoli Nordest (lunedì 31 agosto) parlerà del Veneto come metropoli diffusa.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza