Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

05/02/2009

Sabato 7 febbraio allo Spazio Bixio "L'anima dei quattro libri": Palladio tra prosa, musica e danza

Una produzione firmata da Theama Teatro

Un omaggio a Palladio tradotto in prosa, musica e danza. È quanto propone Theama Teatro portando sul palcoscenico dello Spazio Bixio di Vicenza, il corrente sabato 7 febbraio alle 21, lo spettacolo "L'anima dei quattro libri", azione scenica multilinguaggi che fonderà le performances dell'attore e regista Aristide Genovese, del musicista Giovanni Forestan al clarinetto basso e della danzatrice Francesca Franzoso, su coreografie di Ester Mannato.
Certo un omaggio a Palladio, quello messo in scena partendo dall'opera scritta dallo stesso geniale architetto; ma anche, ampliando lo sguardo, un omaggio alla bellezza in senso lato, colta in tutte le sue forme e da lui magistralmente trasformata in strutture ricche di perfezione e di armonia.
«I quattro libri dell’architettura - spiega Genovese - rappresentano il nostro filo rosso di parole nel quale trovare l’anima di Palladio. Partendo da dispute apparentemente tecniche arriviamo così a cogliere il pensiero palladiano, condensato nella sua teoria sulle forme, i materiali, i principi ispiratori dell'opera da lui compiuta. Inizieremo da descrizioni analitiche di alcuni passaggi dei quattro libri, passando attraverso ardite costruzioni verbali, per arrivare a dipingere un immaginario di ville, palazzi e paesaggi proprio con l’intento di ritrovare un’anima di armonia compositiva e tradurla in rappresentazione teatrale. Lo faremo con l’aiuto della musica e della danza, linguaggi essenziali, che sembrano nascere dalle parole stesse di Palladio. Per quanto riguarda la danza, in questo lavoro essa ha il ruolo di apportatrice del bello e dunque di proporzione e il movimento fa emergere percettivamente strutture e forme altrimenti invisibili». Delle scelte musicali parla invece Giovanni Forestan: «I brani che accompagnano lo spettacolo sono tratti dalle VI Suites per violoncello di J.S.Bach (BWV1007 - BWV 1012), trasformati in esecuzioni per clarinetto basso, in una trascrizione realizzata ad hoc per rispettare le tonalità di impianto e la tessitura dell’originale, nonostante le diversità tra i due strumenti».
Lo spettacolo rientra nella rassegna Teatro Elemento, promossa dal Comune di Vicenza, patrocinata dall'Amministrazione Provinciale, curata per la parte artistica e organizzativa da Theama Teatro e realizzata in collaborazione con la Fondazione Vignato per l'Arte e il circuito TeatroNet. Biglietti a 10 euro (8 i ridotti). Lo Spazio Bixio si trova in via Mameli, 4 (angolo via Nino Bixio). Per le prenotazioni ci si può rivolgere ai numeri 0444 322525 e 392 1670914. Informazioni anche su www.theama.it e www.spaziobixio.com.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza