Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

19/12/2008

Piano Strategico: allineamento agli indirizzi programmatici di mandato e al Pat, apertura al territorio vasto e condivisione con la città sono gli obiettivi dei prossimi mesi

Lente d’ingrandimento sul Piano Strategico promosso dalla precedente amministrazione per allinearlo con gli indirizzi di governo del sindaco Variati. E’ questa l’azione avviata dall’assessorato alla progettazione e innovazione del territorio che si tradurrà in incontri aperti alla città fin dalle prime settimane di gennaio.

Il piano strategico promosso dalla precedente amministrazione si pone nell’ambito del Programma S.I.S.Te.M.A. (Sviluppo Integrato Sistemi Territoriali Multi Azione) sviluppato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (2004). Tale progetto rientra nell’attività per il coordinamento della coerenza programmatica, per l’ottimizzazione della progettazione, per il supporto alle iniziative progettuali di particolare rilevanza e per l’accelerazione degli interventi in ambiti caratterizzati da complessità territoriale, infrastrutturale, economica e sociale, nonché da strumenti di programmazione negoziata.

“Va detto in modo preliminare - dichiara l’assessore alla progettazione e innovazione del territorio Francesca Lazzari - che il lavoro che abbiamo ereditato appare molto bene impostato dal punto di vista metodologico, è dotato di una ricca documentazione nella parte del quadro conoscitivo e di una rigorosa sistemazione degli strumenti di monitoraggio e di valutazione. Gli indirizzi del piano di comunicazione sono congegnati in modo tecnico, forse un poco “freddi” e distaccati da un quadro di forte promozione partecipativa della cittadinanza. La quantità e varietà di dati del quadro conoscitivo sconta, per l’eterogeneità delle fonti statistiche, una non sempre chiara interconnessione di dati a diversa scala: urbana, comprensoriale, provinciale, a volte regionale. Ne deriva, inevitabilmente, la necessità di ricostruire le vocazioni della città in modo più coerente e meno generico, con una connessione limpida con le risorse e le intenzioni degli attori sociali, culturali ed economici della città”.

Dal punto di vista metodologico l’idea di pianificazione strategica è strettamente correlata alla predisposizione di un orizzonte temporale a corredo di azioni più lente, per costruire una forte condivisione da parte delle categorie e della cittadinanza.

Sono tre, in questo senso, le direzioni lungo le quali l’amministrazione, con il contributo del consulente Luca Romano, procederà.

La prima riguarda la ricognizione del Piano Strategico per eliminare dissonanze e contraddizioni con il PAT verificando che i due strumenti, pur avendo compiti e obiettivi non identici, procedano almeno in una direzione simile. “In particolare le questioni relative alle infrastrutture - spiega a questo proposito l’assessore Lazzari - hanno subìto una trasformazione talmente repentina e sostanziale da richiedere degli approfondimenti ad hoc”.

La seconda direzione conduce al ruolo di Vicenza rispetto al PTRC, il Piano Territoriale Regionale di Coordinamento, e quindi affronta il tema delle relazioni tra città e territorio vasto.

La terza direzione prevede la presentazione alla città delle Linee Guida del Piano Strategico: “Si tratta – commenta l’assessore Lazzari – di un passaggio essenziale per poterle legittimare in un circuito democratico, che le estragga dalla chiusura ermetica in cui le aveva confinate la passata amministrazione”.

Ciò avverrà attraverso quattro focus dedicati agli assi fondamentali che sono stati individuati. Da gennaio, quindi, saranno proposte riflessioni pubbliche che convergeranno in quattro conferenze strategiche: “Focus su sostenibilità e qualità dell’ambiente e del territorio; Focus su infrastrutture e trasporti; Focus su Vicenza città dell’architettura, del turismo e  della cultura; Focus su Vicenza città dei saperi della ricerca e dell’innovazione”.

Il primo Focus affronta temi fondamentali per l’amministrazione Variati, come la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali non rinnovabili del territorio vicentino e la riduzione delle fonti di inquinamento per combattere i cambiamenti climatici.

La conferenza strategica che ne conclude i lavori è già fissata per lunedì 16 febbraio alle 17,30, al ridotto del teatro Comunale.

Dopo il confronto pubblico, le Linee Guida del Piano Strategico saranno portate alla discussione e approvazione in consiglio comunale.

“Il 2009 – conclude Francesca Lazzari – sarà l’anno della condivisione, dal 2010 partiremo con le realizzazioni, i monitoraggi e i controlli sul grado di attuazione del piano”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza