Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

17/09/2008

Ultimo fine settimana di concerti per la fortunata rassegna musicale “Ritorno a Vicenza”

E’ con viva soddisfazione che l’assessorato alla cultura si accinge a calare il sipario su una rassegna musicale che ha reso la città particolarmente animata nei fine settimana dell’ultimo mese. Con “Ritorno a Vicenza”, infatti, per dieci serate dallo scorso 22 agosto, sono andati in scena contemporaneamente una serie di concerti in due luoghi importanti del centro: in piazza dei Signori, con alle spalle la Basilica Palladiana, da una parte e nel cortile interno di palazzo Trissino dall’altra; musica cosiddetta “giovane” (dal pop al jazz, dalla canzone d’autore al rock) nel ‘salotto’ della città, musica classica invece nell’atmosfera più raccolta di palazzo Trissino.

Con un budget ridottissimo (20 mila euro, compresi il noleggio di strumenti e impianti nonché le stampe dei manifesti) il Comune e le due associazioni coinvolte nell’organizzazione - l’ArciVicenza e la Società del Quartetto – hanno così offerto ai vicentini un calendario di spettacoli ad ingresso gratuito che ha di fatto riscosso un successo oltre le aspettative, anche per quanto riguarda la parte classica che ha visto la partecipazione di centinaia di spettatori per singola serata.

La rassegna chiude dunque il calendario questo fine settimana proponendo per venerdì sera alle 21 in piazza dei Signori il folk celtico del trio Maleduk: Lara Ferrari (violino), Matteo Marcon (chitarra, flauto, cornamusa, tarota) e Luca Ventimiglia (violino), assieme ad un gruppo di ballerini, ricreeranno il clima di gioia e convivialità tipico delle feste a ballo tradizionali. In contemporanea nel cortile di palazzo Trissino (in sala Stucchi in caso di maltempo), gli allievi del conservatorio di musica di Vicenza “Pedrollo” Alfia Galiakberova (soprano), Vanessa Battistella (soprano) e il maestro Stefano Bettineschi (pianoforte) si esibiranno su musiche di Verdi, Mozart, Puccini e Donisetti.

La sera successiva, invece, spazio agli standard jazz anni 50, da Charlie Parker a Miles Davis e John Coltrane, con il Mauro Baldassare Quartet in piazza dei Signori, mentre a palazzo Trissino sarà di scena Mirko Satto, fisarmonicista eclettico che spazia con disinvoltura dal barocco al contemporaneo, dal varietèe francese al tango di Astor Piazzola.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza