Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

25/08/2008

Ordinanza antiprostituzione, dieci le sanzioni nell’ultimo weekend. Venerdì notte con gli agenti anche l’assessore Dalla Pozza

Sono circa una trentina ormai le sanzioni comminate dall’8 agosto scorso, giorno in cui è entrata in vigore l’ordinanza cosiddetta “anti-prostituzione” firmata dal sindaco Achille Variati. E proprio nell’ultimo finesettimana si è avuto il record di verbali staccati dalla polizia locale: dieci in tutto, di cui sette nella notte tra venerdì e sabato e tre nella notte successiva. Tutti a carico di clienti sorpresi con una prostituta già a bordo, e in qualche caso anche tre contemporaneamente. “Le stavo dando un passaggio”, è stata la giustificazione più gettonata, anche se non è valsa a nulla contro i 500 euro di sanzione previsti dall’ordinanza che si prefigge di garantire una maggiore sicurezza stradale, scoraggiando la domanda di prestazioni sessuali fatte a bordo strada da clienti al volante. 
Nessuna sanzione invece per abbigliamento indecoroso o indecente da parte delle prostitute, che sembrano quindi essersi da subito adeguate all’ordinanza.
Nella notte di venerdì le due pattuglie erano tra l’altro in compagnia dell’assessore alla sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza che fino alle due ha assistito con soddisfazione alle operazioni di controllo. “Ho potuto constatare di persona la professionalità con cui gli agenti della polizia locale applicano il provvedimento sia nei confronti dei clienti che nei confronti delle prostitute – commenta -. Proprio a causa dei controlli, tra l’altro, dopo le 23 si è assistito ad un drastico calo del numero di prostitute. E per evitare che il problema semplicemente si sposti dalle strade di Vicenza a quelle di altri comuni, è nostra intenzione promuovere un’azione coordinata con le altre amministrazioni e le altre forze dell’ordine. Resta comunque il fatto che l’attività di controllo serve e che anzi, va intensificata. Mi sento pertanto di dire – conclude Dalla Pozza - che la nostra linea del ‘disturbare chi disturba’ produce i suoi effetti”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza