Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

27/06/2008

Primo festival italiano dell'ukulele

“l’Ukulele è il mandolino del mondo”

                                                Renzo Arbore

L’ukulele, strumento a quattro corde simile a una chitarra in miniatura è lo strumento nazionale delle Hawaii ed è protagonista di un grande revival: festival e rassegne in tutto il mondo, pubblicazione di dischi e il mercato stesso degli strumenti musicali confermano una tendenza che sposta l’attenzione sull’ukulele da strumento giocattolo a vero e proprio strumento musicale.

Vicenza ospita venerdì 4 e sabato 5 luglio UKEit, il primo Festival dedicato all’ukulele in Italia che riunirà per la prima volta sullo stesso palco artisti nazionali e internazionali, accomunati dalla passione per lo strumento. L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Trissino dall’assessore alla cultura Matteo Quero e dagli organizzatori. “L’ukulele – ha dichiarato Quero – è uno strumento semplice ma che trasmette simpatia e allegria. Invito i vicentini a partecipare al festival per godersi un week-end diverso dal solito”.

L’ukulele riesce a mettere in moto l’immaginario di molte generazioni: per gli adulti, è legato a personaggi cult come Elvis Presley, Marilyn Monroe, Stanlio e Ollio; i giovani lo ricordano imbracciato da Eddie Vedder, leader dei Pearl Jam e grande estimatore dello strumento, o da Rino Gaetano nella sua “Gianna” sanremese; scendendo con l’età, mette in gioco figure letterarie come la splendida Stargirl di Jerry Spinelli (best-seller tra gli adolescenti) o la ragazzina hawaiana Lilo della fortunata serie disneyana.

La manifestazione è organizzata col Patrocinio della Regione del Veneto, in collaborazione e col Patrocinio del Comune di Vicenza, con il sostegno di Aquila Corde Armoniche e il contributo di Unex Express.

La produzione artistica è a cura dell’Istituto Barlumen, la direzione e conduzione di Cappa & Drago (ideatori e protagonisti del programma cult “La Fabbrica di Polli” di Radio3 Rai), mentre l’aspetto organizzativo è curato dall’associazione culturale vicentina Meccano 14.

La manifestazione, interamente ad ingresso gratuito, vuole aiutare l’associazione  Dottorclown e tutti i Patch Adams che, presentandosi allo stand dell'Aquila Corde Armoniche, riceveranno in omaggio un ukulele per potersi impratichire; successivamente, se decideranno di partecipare al progetto “ukulele in ospedale”, potranno riceverne altri da prestare ai bambini ospiti degli ospedali per farli suonare insieme. I bambini potranno così distrarsi e passare ore gradevoli, cementare amicizie, nonché coltivare la passione per la musica che spesso aspetta soltanto di essere accesa. La collaborazione con Dottorclown, anche se sancita per il momento solo a parole, è già arrivata a coinvolgere il progetto India e, a metà luglio, venti ukulele gialli e rosa partiranno per gli ospedali indiani.

Nella due giorni vicentina, molte le iniziative legate all’ukulele: concerti e work shop si succederanno con la partecipazione di artisti italiani e internazionali.

Si parte venerdì 4 luglio alle 21.00 con una kermesse dell’ukulele italiano, in occasione della pubblicazione del cd antologico “UKEit volume uno”. Cappa & Drago presenteranno i molti artisti italiani che si esibiranno: Max De Bernardi e Veronica Sbergia, Fabio Koryu Kalabrò,  Carlo De Toma, Felice Pantone, Scampaforche, Thomas Blackthorne, Stefano Tessadri, Luca Gemma.

Sabato 5 luglio il programma parte nel pomeriggio (alle 16,30) presso il Laboratorio Giovani Artisti Italiani (Contrà delle Barche, 55 di fronte al Teatro Astra) con due workshop gratuiti che intendono coinvolgere adulti e bambini: Fabio Koryu Calabrò intratterrà i bambini giocando con loro e introducendoli all’ukulele; il canadese James Hill, virtuoso dello strumento, proporrà un metodo facile e veloce per iniziare l’apprendimento dell’ukulele.

L’iscrizione è gratuita. Le prenotazioni vanno comunicate a info@meccano14.org. Potranno essere acquistati degli strumenti economici e altri di livello professionale presso gli stand del festival

A seguire (a partire dalle 21.00), triplo concerto che vedrà protagonisti: Fabio Koryu Calabrò con un omaggio (per ukulele e in italiano) al quarantennale del “White Album” dei Beatles; Bosko & Honey, coppia di ukulelisti australiani star di YouTube,  e il canadese James Hill, virtuoso di livello mondiale, accompagnato dalla violoncellista Anne Davison.

Informazioni e presentazione degli artisti su www.meccano14.org

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza