Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

06/06/2008

Festa della musica sabato 21 giugno

FESTA DELLA MUSICA

sabato 21 giugno a Vicenza musica, teatro, danza, arte
in piazze, strade, palazzi, chiese, gallerie d’arte e locali
in occasione della Giornata Europea della Musica

 Musei, teatri e negozi aperti, appuntamenti di musica e teatro nelle piazze, nelle chiese, nei palazzi, negli scorci meno frequentati e nei locali del centro storico e della periferia. Il tutto fino alle 24. Accadrà a Vicenza sabato 21 giugno (la notte del solstizio d’estate), in concomitanza con la Giornata Europea della Musica. La “Festa della musica” è promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune, in collaborazione con la Direzione Civici Musei e con gli assessorati allo Sviluppo economico, alle Attività Sportive. Sostenuta da AIM, la manifestazione di avvale di due fondamentali contributi: in primis quello degli artisti che parteciperanno alla kermesse e che si esibiranno gratuitamente, ma anche quello dei soggetti privati (gestori di musei e di palazzi, associazioni culturali, esercizi commerciali e associazioni di categoria) che hanno accettato di essere della partita.

Diffondere i momenti di aggregazione in tutto il tessuto urbano, far vivere la città attraverso una fruizione a tutto campo (che tocca l’approfondimento culturale e artistico, l’intrattenimento, ma anche lo svago tout court) sono fra gli obiettivi principali dell’iniziativa che di fatto segna il debutto “sul campo” del neo assessore Matteo Quero.

Dalle 18 alle 24 saranno una cinquantina i punti di spettacolo disseminati all’interno della città. Molti gli spazi all’aperto: si va da luoghi tradizionali come Piazza dei Signori, Campo Marzo o Slargo Zileri, a Ponte S. Michele, a Piazzetta Santo Stefano e persino al porticato di Palazzo Angaran, abituale meta di senza tetto. E ancora – spingendosi oltre le mura – saranno interessati luoghi come la zona Peep della Riviera Berica (dove le forze dei promotori si metteranno assieme a quelle del Riviera Folk Festival) o il parco di Villa Tacchi.

Importante la sinergia creatasi con le istituzioni culturali e museali vicentine: oltre alla Direzione Civici Musei (a cui fanno capo Teatro Olimpico, Pinacoteca di Palazzo Chiericati, Museo Naturalistico-Archeologico e Museo del Risorgimento) e alla Biblioteca Internazionale “La Vigna”, va sottolineata la disponibilità garantita dalle realtà private sia per l’ingresso gratuito, sia per l’ospitalità di interventi di spettacolo: si va da Banca Intesa Sanpaolo per le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, alla Banca Popolare di Vicenza per Palazzo Thiene, all’Associazione Industriali per Palazzo Bonin Longare, senza dimenticare il Palazzo delle Opere Sociali e il Museo Diocesano di Piazza Duomo e Palazzo Braga, in Corso Fogazzaro (che attualmente ospita la mostra collegata al premio Dedalo Minosse per la committenza d’architettura). Da ricordare anche la collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, grazie alla quale sarà possibile allestire tre distinti momenti di spettacolo: all’esterno del teatro di Viale Mazzini musica pop-rock e all’interno altri interventi musicali che accompagneranno le visite del pubblico alla sala grande e a quella del ridotto.

Anche i locali, sia quelli tradizionalmente sedi di appuntamenti musicali, che alcune “new entry”, parteciperanno alla kermesse con performance dal vivo e dj set. Apertura prolungata anche di alcuni negozi della città, in collaborazione con le associazioni di categoria. I negozi potranno anche proporsi come ulteriori sedi di spettacolo ospitando musicisti o attori.

Quanto alla programmazione, la musica nelle sue varie declinazioni (classica, pop, rock, jazz) farà chiaramente la parte del leone grazie alla partecipazione delle più importanti realtà della città e della provincia. Di scena anche le band pop-rock proposte da “Vicenza Suona”, iniziativa promossa da “Vicenza Live” e inserita nel cartellone della kermesse. Anche sul fronte teatrale è garantita la partecipazione dei principali attori e gruppi vicentini, tutti impegnati in letture, performance o brevi spettacoli. Completeranno il programma la danza capoeira in Piazza dei Signori, su iniziativa dell’Assessorato alle Attività sportive, e gli interventi di writers e autori di graffiti che si sbizzarriranno su superfici create appositamente in Piazza Castello, ma anche lungo la pista ciclabile della Riviera Berica.

Il calendario completo della manifestazione è in corso di elaborazione definitiva e sarà oggetto di successive comunicazioni. Resta ancora qualche casella da riempire che potrà essere sistemata valutando, da parte dell’Assessorato, le proposte di altri musicisti o attori intenzionati a far parte della manifestazione.

Per informazioni chiamare i numeri 0444.222122/01.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza