Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

06/05/2008

Inquinamento da idrocarburi nel Retrone: il sindaco sottolinea l’importanza di Arpav nel territorio e il settore ambiente ricorda l’ordinanza sullo smantellamento delle cisterne dismesse

Oggi si è registrato un nuovo inquinamento da idrocarburi nel fiume Retrone, all'altezza di viale Fusinato. L’incidente è stato causato da lavori in un cantiere edile privato di via di Casanova: durante gli scavi è stata danneggiata una vecchia cisterna di carburante ad uso domestico. Il deposito era da tempo inutilizzato, ma non era mai stato svuotato. Il carburante si è incanalato negli scarichi dell’acqua piovana e ha raggiunto le acque del fiume.

L’emergenza è stata prontamente gestita da Arpav e Provincia, che hanno competenza in materia. “Questi inquinamenti purtroppo non infrequenti – commenta il sindaco Achille Variati – rappresentano una ragione in più per mantenere nel territorio vicentino tutti i presidi dell’Arpav, laboratori di analisi compresi”.

I tecnici del settore ambiente e tutela del territorio del Comune che si sono recati in sopralluogo sul posto ricordano inoltre che, proprio per evitare inquinamenti di questo tipo, fin dal 2004 l’amministrazione comunale ha disposto una serie di obblighi per tutti i proprietari di cisterne o di depositi dismessi di idrocarburi. (Ordinanza dirigenziale del 14 aprile 2004 , P.G.N. 18394). Attraverso ditte autorizzate allo smaltimento di rifiuti speciali o pericolosi, i proprietari sono tenuti a bonificare qualsiasi residuo oleoso. Le cisterne vanno impermeabilizzate, riempite con sabbia o smantellate. Entro 30 giorni la bonifica va comunicata al Comune.

Ci sono inoltre degli obblighi per chi è proprietario di cisterne e depositi fuori terra, ancora attivi: sotto ogni cisterna va costruita una base impermeabile con bordi rialzati, in maniera da formare un bacino di contenimento che argini eventuali rotture; va infine installato un doppio rubinetto di chiusura, per scongiurare aperture accidentali.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza