Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

11/05/2007

Circoscrizione 5: propone una serie di incontri su "Essere genitori oggi"

Dopo una prima iniziativa, avviata negli scorsi anni, di attività e corsistica a sostegno della genitorialità, la circoscrizione 5, in collaborazione con l'associazione socio-culturale "Spazio Empatia" organizza, a partire dal 16 maggio un ciclo di tre incontri per riflettere e discutere sulle difficoltà legate al comportamento e all'apprendimento dei bambini e degli adolescenti.
"Ritengo sia importante dare sviluppo ad una scelta politica fatta dal consiglio di circoscrizione -dichiara il presidente Marco Bonafede- di incrementare le attività a sostegno dell'essere genitori e quindi al sostegno della famiglia. Pur mantenendo inalterato l'impegno verso le iniziative rivolte alla terza età, il consiglio su mio indirizzo ha ritenuto di sviluppare tematiche rivolte al futuro della nostra società e comunità, con un successo importante e, credo, con il pieno raggiungimento degli obbiettivi." L'iniziativa proposta per quest'anno, vede una serie di incontri dedicati a tematiche strettamente attuali e per le quali le famiglie chiedono spesso un aiuto ad esperti e al mondo della formazione. Gli incontri sono infatti rivolti ai genitori e al personale educativo-scolastico e la partecipazione alle serate è libera e gratuita.
Il primo incontro si terrà mercoledì 16 maggio e sarà dedicato al tema "Bambini iperattivi, impulsivi, con difficoltà di attenzione-Problema reale o immaginario?".
Il bambino ADHD, con disturbo d'attenzione ed iperattività, costituisce uno dei problemi di più frequente riscontro in età scolare, tuttavia si accompagna a delle difficoltà diagnostiche e a delle generalizzazioni dovute all'eterogeneità dei disordini comportamentali con cui si manifesta. Da qui, la necessità di fare chiarezza. Riflettere insieme e proporre suggerimenti utili a quello che è un dato certo ovvero: l'emergere di nuove problematiche comportamentali all'interno del mondo della scuola e della famiglia. Problematiche che ostacolano il normale svolgimento delle lezioni, dal clima di classe ai tempi dedicati all'apprendimento (per il gruppo e per il singolo "elemento disturbante"); il rapporto scuola-famiglia sia nelle comunicazioni tra insegnanti e genitori (del bambino caratteriale e dei suoi compagni di classe) sia nell'ambito famigliare ed extra-scolastico.
La seconda serata sarà mercoledì 30 maggio con il tema: "Aggressori e vittime: le diverse facce del bullismo. Rispondere alle aggressioni e risolvere i conflitti".
La cronaca su fatti di violenza che avvengono nelle scuole presenta casi sempre più gravi. L'opinione pubblica è scioccata ed incredula. La scuola, messa sotto i riflettori, non riesce a dare delle risposte convincenti. Il senso di insicurezza, di impotenza e di emergenza aumenta.
Quando parliamo di bullismo ci riferiamo a una serie di azioni violente e prepotenti ai danni di una vittima indifesa e più debole, azioni compiute intenzionalmente da uno o più elementi del gruppo in modo continuativo. È una situazione che causa danni psicologici ed una delle forme di violenza più difficili da affrontare.
Una possibile risposta riscopre il valore dell'autorevolezza per la realtà della scuola e quella della famiglia, dell'ascolto sia delle vittime sia dei bulli...

I tre incontri si concluderanno mercoledì 13 giugno con "Ciò che non cambia o che non dovrebbe cambiare: il ruolo del genitore tra doveri ed impegno".
Il genitore rappresenta l'autorevolezza, la guida, la fonte sicura a cui rivolgersi nei momenti di disagio, il sostegno a cui ricorrere quando si è in difficoltà.
D'altra parte, i ritmi e le frenesie del contesto sociale in cui viviamo, vedono sempre più stressati
genitori e figli in una incomunicabilità intergenerazionale. Bambini ed adolescenti con difficoltà nel comportamento e apparentemente senza alcun riferimento etico.
L'elaborazione di un progetto di vita familiare transita per la capacità dei genitori di impegnarsi nella comprensione della centralità della comunicazione per accogliere la nascita, la crescita, lo sviluppo e la maturità dei propri figli. Comunicare significa disporsi gli uni verso gli altri, genitori e figli, nella propria casa, nella quotidianità più intima delle relazioni felici e/o dolorose della vita in comune.
Significa, innanzitutto acquisire consapevolezza del proprio ruolo di genitore.
Gli incontri si terranno presso la sala del Consiglio di circoscrizione n. 5 in via Lago di Fogliano, 5, tutti con orario di inizio alle 20.30 e conclusione prevista alle 22.30.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria della Circoscrizione 5 (0444.222750 - fax 0444.927467, circoscrizione5@comune.vicenza.it). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell'Associazione "Spazio Empatia" (www.spazioempatia.it).

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza