Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

01/03/2007

Presentato il programma del festival "New Conversations - Vicenza jazz 2007: il sogno sudamericano"

La dodicesima edizione di "New Conversations - Vicenza Jazz" si svolgerà da sabato 12 maggio a sabato 19: otto giorni di concerti e manifestazioni entro un ampio cartellone di proposte con i protagonisti della scena internazionale ed italiana
Diretto da Riccardo Brazzale, il festival è uno dei massimi appuntamenti europei di questa musica, e presenterà tra gli altri Dee Dee Bridgewater, l'ottetto di William Parker con Amiri Baraka, il quartetto di Carla Bley con ospite Paolo Fresu e, in vari contesti, Anthony Braxton, Joachim Kühn, Abdullah Ibrahim, Alexander Von Schlippenbach, Evan Parker, Irio De Paula, Ray Mantilla.
"Il sogno sudamericano" è il tema di fondo della manifestazione che indagherà i rapporti tra il jazz e l'universo musicale latino del Centro e Sud America. Ma altri filoni si evidenziano: la serata coi nomi storici della musica improvvisata tedesca, le relazioni del jazz con letteratura e cinema, una riflessione sugli sviluppi del free jazz.

"New Conversations - Vicenza Jazz" è promosso dal Comune di Vicenza e da Trivellato - Mercedes Benz con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Veneto e con i concorso di: A.I.M. Fiera di Vicenza, Jolly Hotel Tiepolo, Assicurazioni Generali, Panic Jazz Club.

Come in passato sono parte integrante del festival i concerti del Jazz Café Trivellato (quest'anno negli spazi del Teatro Astra), che ospiterà nomi di assoluto rilievo ed offrirà un invitante prologo le sere del 10 e 11 maggio. Giovedì alle ore 21, sarà di scena il gruppo di Ettore Martin e la sera seguente il quartetto di Ronnie Cuber più la big band del Conservatorio Pedrollo.

Le prime due serate del cartellone si svolgeranno, gratuitamente, nei giardini di Campo Marzo, portando il calore della musica sudamericana nel tessuto cittadino.
Il concerto inaugurale all'aperto si avrà dunque sabato 12, alle ore 21, con il Ray Mantilla Space Station in un tributo a Tito Puente: una serata esuberante all'insegna del ritmo con una delle massime band latine.
Dopo altri concerti pomeridiani gratuiti (l'orchestra balcanica di Ivan Papassov, i Mitokasamba e la Sauro's Band) domenica 13, ancora in Campo Marzo, suonerà l' Orquestra Do Fubá, legata alla tradizione musicale del Nordeste brasiliano, il cosiddetto Forro.

Lunedì 14 al Teatro Olimpico saranno di scena il duo Guinga-Mirabassi ed il quartetto di Carla Bley più Paolo Fresu. Gabriele Mirabassi è uno dei massimi clarinettisti della sua generazione, il chitarrista Guinga uno dei maestri della musica brasiliana. In equilibrio tra arte colta e popolare, la loro è una musica cantabile e ricca di pathos, che tocca le corde più intime del sentimento. Il quartetto di Carla Bley, con Steve Swallow, è uno dei gruppi di punta del jazz attuale e l'incontro con il trombettista Paolo Fresu rappresenta un evento inedito, all'insegna di raffinatezza e lirismo.

La serata di Martedì 15 all'Auditorium Canneti è incentrata sulle figure di William Parker ed Anthony Braxton, insieme in un inedito duo. Nell'altra parte della serata l'ottetto di Parker presenta il suo vibrante omaggio al cantante soul Curtis Mayfield: un progetto dove l'avanguardia si lega alle radici popolari della black music, in una riflessione sull'identità collettiva che s'avvale della voce recitante di Amiri Baraka, massimo poeta e scrittore afro-americano vivente.

Mercoledì 16 alle 21 al Jazz Café Trivellato, l'omaggio al jazz tedesco non poteva essere più allettante e prestigioso. Si alterneranno sul palco il quartetto del pianista Joachim Kühn comprendente Claudio Fasoli; lo storico trio della musica improvvisata europea costituito da Alex von Schlippenbach, Evan Parker e Paul Lovens e lo Zentral Quartett con il trombonista Connie Bauer.

Giovedì 17 si torna al Teatro Olimpico per una serata particolarmente variegata. S'inizia con un prologo del talentoso pianista classico Andrea Bacchetti che eseguirà un tributo a Maurice Ravel ed Heitor Villa-Lobos. Verrà poi il duo del grande chitarrista brasiliano Irio De Paula e del trombettista Fabrizio Bosso: un incontro all'insegna dei classici della bossa nova e del jazz, nato per il disco "Once I Loved", che ha incontrato ampi consensi per il raffinato interplay.
Chiude la serata Abdullah Ibrahim, uno dei mostri sacri del moderno piano jazz, che ha coniugato le sue radici africane con l'idioma del free, ottenendo una sintesi altamente suggestiva.

Si fonda sul legame tra jazz e cinema la serata di venerdì 18 al Cinema Odeon, la sala di proiezione più antica d'Italia. L'Egea Orchestra, formazione dell'anno per la critica italiana, eseguirà musiche originali del suo leader, Germano Mazzocchetti, a commento del film Pinocchio di Giulio Antamoro, prodotto nel 1911 e recentemente restaurato.

Chiude quest'edizione del festival, sabato 19 alla Sala Palladio della Fiera, Dee Dee Bridgewater la cantante più comunicativa ed esuberante del jazz, che va alla riscoperta delle lontane radici africane, in una coinvolgente fusione con la musica tradizionale del Mali.

Come consuetudine, le giornate di "New Conversations - Vicenza Jazz" sono costellate da iniziative musicali, conferenze e mostre di pittura e fotografia, che offrono altre occasioni di interesse.
Venerdì 11 maggio alle ore 18 all'ExGIL s'inaugurerà la mostra fotografica di Patrizia Giancotti "Siamo tutti brasiliani" in collaborazione con l'Istituto Brasile-Italia.
Domenica 13 alle ore 11, Patrizia Giancotti terrà una conferenza sul tema "Dalla schiavitù alla beleza negra".
Altri due spazi espositivi saranno presenti al Palazzo delle Opere Sociali in Piazza Duomo (dal 13 al 17 maggio la mostra di pittura "Brasil fantastico") e alla Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino (mostra di fotografia "Berlin" dal 6 al 27 maggio, in collaborazione con l'Istituto di Cultura Italo-Tedesco).



Box Office: botteghino del Teatro Olimpico dal 3 aprile; orario: 9 - 16.30 chiuso il lunedi.
Call Center: 899 666 805 (servizio a pagamento) www.vivaticket.it
Info: Agenzia Panta Rhei - Via Carlo Cattaneo 21 Vicenza. Tel: 0444/320217 - 346/1405630; fax 0444/230037; da lunedì a venerdì ore 10.30 - 12.30 / 15.00 - 18.00 info@pantarheivicenza.com
www.comune.vicenza.it
Ufficio Stampa: Angelo Leonardi, tel. 340-5432116; e-mail elmohope@gmail.com

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza