Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

28/06/2006

Convenzione per una rete topografica del territorio comunale con la tecnologia GNSS: una ragnatela di 350 punti che diventerà l'unico sistema di riferimento per i rilievi

Comune di Vicenza, istituto per geometri "Canova", Aim e Amcps si sono messi insieme per realizzare una rete topografica di dettaglio nel territorio comunale, con tecnologia GNSS. Si tratta di uno strumento che consentirà agli enti e ai privati di realizzare operazioni di rilievo topografico sempre più spedite, accurate e, soprattutto, basate su un unico sistema di riferimento.
Grazie alla tecnologia GNSS (Global Navigation Satellite System, un "sistema di posizionamento globale mediante misure di tempo e distanza rispetto a satelliti per navigazione", basato sui sistemi satellitari americani GPS, russi GLONASS ed europei GALILEO), è possibile determinare la posizione di qualunque punto, anche in movimento, sulla superficie terrestre rispetto ad un assegnato sistema di riferimento, in qualunque ora del giorno e della notte, in ogni condizione meteorologica e in tempo reale.
Il progetto, che si è già tradotto in una convenzione triennale che definisce compiti e priorità, è stato presentato questa mattina a Palazzo Trissino dall'assessore ai sistemi informativi Michele Dalla Negra, dal direttore di settore Stefano Cominato, per l'istituto per geometri "Canova" dall'insegnante Pierfrancesco Costantini, e da rappresentanti di Aim e Amcps. Era presente anche, per l'Agenzia del Territorio, Giuseppe Citro.
Il gruppo di lavoro formato da Comune, Istituto Canova, AIM e AMCPS curerà dunque la progettazione, la realizzazione e la manutenzione di una rete topografica di dettaglio per il territorio del Comune di Vicenza.
Questi i passaggi previsti in convenzione: acquisizione, installazione e avvio di una stazione GNSS permanente; acquisizione e gestione dei dati ricevuti ed elaborati dalla stazione permanente; acquisto e gestione di ricevitori GNSS "rover"; progettazione, organizzazione e attuazione delle necessarie operazioni topografiche; controlli di qualità.
La stazione di ricezione permanente sarà installata sul tetto dell'Istituto Canova, dove pure saranno installate le apparecchiature di gestione e di servizio.
Sarà quindi realizzata una rete di 6 nodi distribuiti uniformemente sul territorio comunale e, infine, sarà costituita una rete di dettaglio di circa 350-400 punti alla quale "agganciarsi" per effettuare operazioni di rilievo anche quando il segnale GNSS fosse insufficiente o quando non si disponesse di ricevitori di questo tipo.
Nel giro di qualche anno, quindi, Vicenza disporrà di un sistema assolutamente all'avanguardia, che consentirà, ad esempio, di superare le difformità tra cartografia tecnica regionale e catasto, e di poter contare su centinaia di punti a tre dimensioni, con misure a elevata precisione, tutti riferiti al sistema cartografico nazionale.
Per esemplificare, ecco alcuni casi di concreta applicazione del sistema: per il futuro prolungamento di via Aldo Moro, il rilievo del tracciato eseguito con la tecnologia GNSS, sarà utilizzabile sia per la progettazione sia per la realizzazione, sia, a lavori ultimati, per l'aggiornamento della cartografia. Anche nel progetto di una nuova lottizzazione, il privato produrrà elaborati topografici che, appoggiandosi alla nuova rete, potranno immediatamente essere utilizzati per l'aggiornamento della cartografia di base. Infine, AIM e AMCPS potranno rilevare con assoluta precisione i propri elementi territoriali (reti tecnologiche, segnali stradali, verde pubblico-) e mantenerne più agevolmente il controllo, sovrapponendoli alla cartografia comunale.
Per un progetto così innovativo, infine, nuove sono le sinergie realizzate attraverso la convenzione: si tratta infatti di un esempio davvero particolare di collaborazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro, nel quale gli studenti non partecipano solamente per "imparare" o "conoscere", ma collaborano concretamente con il resto del gruppo di lavoro, e gli insegnanti lavorano fianco a fianco con i tecnici dell'ente pubblico e delle aziende per la definizione e la realizzazione del progetto. Senza contare che la presenza dell'istituto Canova tra i protagonisti del progetto assicurerà la diffusione della nuova tecnologia e di nuove competenze tra i topografi di domani.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza