Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

05/10/2005

Impianti termici: si possono già accendere per 7 ore giornaliere. Dal 15 ottobre si passa a 14 ore giornaliere.

Il repentino abbassamento della temperatura ha fatto scattare nei cittadini alcune richieste di chiarimenti sulle normative che regolano l'accensione degli impianti termici. Il settore ambiente e tutela del territorio ricorda che la legge vigente in materia di risparmio e contenimento dei consumi energetici stabilisce, nel Comune di Vicenza, il periodo annuo consentito per l'accensione degli impianti termici dal 15 ottobre al 15 aprile, per un massimo di 14 ore giornaliere di funzionamento (anche frazionate).
Sono esclusi da queste limitazioni gli edifici adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, scuole materne, asili nido, ospedali, case di cura, alberghi, pensioni, piscine, saune.
Senza che vi sia bisogno di alcun provvedimento di deroga dell'amministrazione comunale, al di fuori del periodo stabilito (15 ottobre - 15 aprile) gli impianti termici possono essere accesi, in presenza di situazioni climatiche che giustifichino il loro utilizzo, per un massimo di 7 ore giornaliere (anche frazionate), sempre rispettando i valori di temperatura massimi consentiti (per la maggior parte degli edifici: 20° C + 2° C di tolleranza).
Nel caso si determinassero, nel corso dell'anno, particolari situazioni climatiche sfavorevoli, il sindaco, conformemente alla delibera di giunta immediatamente esecutiva, può ampliare il periodo annuale di esercizio degli impianti termici e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici.
E' in ogni caso doveroso mantenere l'impegno di limitare il più possibile i consumi energetici per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente e per ridurre le concentrazioni degli inquinanti in atmosfera urbana: l'abitudine di vivere in ambienti dalle temperature estreme (massimo calore in inverno e massimo freddo d'estate), oltre che malsana aumenta infatti i consumi energetici e l'inquinamento atmosferico.
Anche la scarsa attenzione all'efficienza degli impianti termici contribuisce allo spreco d'energia.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza