Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

30/05/2005

Ampliata la scuola materna Bepi Malfermoni (ex San Marco) di contrà della Misericordia

Ampliata la scuola materna Bepi Malfermoni (ex San Marco) di contrà della Misericordia

Sono terminati i lavori di ampliamento della scuola materna Bepi Malfermoni (ex San Marco) di contrà della Misericordia 15. L'assessore per i giovani e l'istruzione Arrigo Abalti ha inaugurato questa mattina la struttura con il dirigente dell'istituto comprensivo 5 Enrico Delle Femmine e un gruppo di bambini con le proprie insegnanti.
L'ampliamento consente alla scuola di contare su quattro nuove aule e su una nuova distribuzione funzionale. Il progetto è nato infatti dall'esigenza di ampliare la superficie della scuola, (che attualmente accoglie circa 125 bambini suddivisi in 5 sezioni) per aumentare la metratura degli spazi comuni e ricavare spazi riservati alla sala mensa e al dormitorio: prima dell'intervento si dovevano usare anche per questi scopi le aule e la palestra, con conseguenti difficoltà organizzative e disagi nella gestione della didattica.
L'intervento è stato localizzato ad est del fabbricato esistente, nell'area a verde che veniva utilizzata come parcheggio.
Il nuovo ampliamento, che realizza quattro nuove aule con relativi servizi e che si sviluppa su due piani, è collegato fisicamente e funzionalmente all'esistente da un passaggio coperto. Tale passaggio, dotato di apposite uscite di sicurezza, ha permesso il collegamento con l'area a verde posta a sud dello stabile, mediante la realizzazione di scalinate, utilizzabili anche a scopo didattico-ricreativo.
L'intervento comporta modifiche nelle destinazioni interne dell'edificio esistente: il dormitorio e la mensa trovano posto al piano terra dell'ala ovest dell'edificio già esistente. Ulteriori cambi di destinazione d'uso prevedono la collocazione della biblioteca e della sala audiovisivi al piano primo, al posto di un laboratorio e dell'aula della sezione 5.
La distribuzione interna del nuovo corpo di fabbrica si presenta uguale su entrambi i piani: 2 sezioni con servizi igienici in posizione centrale per piano (6 wc e lavabi).
I collegamenti verticali sono garantiti da una scala di tipo protetto; è già prevista la realizzazione di un ascensore.
Per quanto riguarda l'esterno, in questi anni la direzione didattica della scuola e i genitori hanno autonomamente elaborato un progetto per la sistemazione del giardino, che ha ottenuto un riconoscimento ufficiale con l'assegnazione di un premio. Su tale area di futura sistemazione è già stato realizzato un percorso pedonale esterno con sviluppo planimetrico curvilineo, accessibile ai portatori di handicap. Il parcheggio esterno sarà oggetto di futura sistemazione. La scuola usufruirà di un contributo della Regione Veneto con il quale verranno eseguiti lavori di completamento.
L'intervento che viene inaugurato questa mattina, eseguito dall'impresa Protecna srl di Bracciano, è costato 305 mila euro; il progetto è stato curato dal gruppo di tecnici comunali ingegnere Giovanni Fichera (che con la geometra Barbara Bernardi è stato anche direttore dei lavori), architetto Silvia Rebecca Caneva, geometra Marco Sinigaglia, geometra Michele De Giglio; responsabile del procedimento l'ingegnere Vittorio Carli.

CARATTERISTICHE TECNICHE
L'ipotesi architettonica di partenza è stata quella di integrare formalmente il più possibile il nuovo intervento con l'edificio esistente collaudato nel 1979, per dare unitarietà all'intervento di ampliamento. La costruzione si presenta quindi in muratura intonacata con aperture incorniciate da elementi in calcestruzzo faccia a vista.
La progettazione delle fondazioni continue e dei getti in elevazione ottemperano alle nuove norme antisismiche introdotte dall'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.3274 del 20/03/03, in base alla classificazione del Comune di Vicenza come zona 3. La muratura portante esterna è composta da blocchetti termici di laterizio alveolato dello spessore di cm 37, mentre la muratura portante interna è composta dai medesimi blocchi, ma dello spessore di cm 25. Le murature esterne sono state rivestite in intonaco del tipo civile a tre strati, a base di calce e sabbia. La pavimentazione interna degli ambienti didattici è stata realizzata in linoleum dello spessore di 2.5 mm. con reazione al fuoco di classe 1. Zone servizi, scale e disimpegni sono stati realizzati con pavimento freddo del tipo in gres porcellanato; il rivestimento dei servizi sarà dello stesso tipo della pavimentazione posato per un'altezza di 2 metri. I locali del piano terra sono stati dotati di controsoffitti in conglomerato di fibre minerali con classe di reazione al fuoco 1. I serramenti sono in PVC, a taglio termico bicolore (legno - bianco), con vetri del tipo stratificato per protezione dagli urti. Le porte interne sono in legno. Le porte del vano scala, ad anta singola da 120x210 cm., sono del tipo REI 120, secondo la norma UNI 9723. La nuova struttura è dotata di impianto di riscaldamento con circuito di distribuzione con tubi in rame e radiatori in acciaio tubolare. E' stata prevista anche la predisposizione per un futuro impianto di condizionamento. L'impianto elettrico ha previsto l'installazione di corpi illuminanti ad incasso in lamiera di acciaio ordinari e di emergenza per le aule, a plafone in materiale plastico per gli ambienti comuni; è stato inoltre realizzato l'impianto di allarme. Il progetto ha previsto la realizzazione di un impianto antincendio limitato alla nuova struttura, mentre l'adeguamento dell'impianto generale dovrà essere finanziato successivamente. L'accesso agli ambienti scolastici (a quota di circa +0,80 ml rispetto il piazzale esterno) e la fruizione del giardino, è sempre garantita da rampe la cui pendenza massima è dell'8%. Al piano rialzato, il nuovo ampliamento è stato collegato agli spazi esistenti da un corridoio alla stessa quota del piano di calpestio esistente. I nuovi servizi igienici, comprendono anche un bagno di dimensioni 1.80x1.80 ml. da garantire l'accessibilità da parte di persone con ridotta capacità motoria. Risultano così soddisfatti i requisiti per l'accessibilità, fatta salva la realizzazione dell'ascensore da installare con il prossimo stralcio.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza