Città di Vicenza

13/03/2018

Farmacia Sant'Andrea, nuova sede all'angolo tra via Pizzocaro e via Quadri

Zanetti “Riqualificata un'area del quartiere abbandonata da tempo”

Questa mattina la giunta ha approvato una delibera, che dovrà poi essere discussa in consiglio comunale, per lo spostamento della farmacia di Sant'Andrea all'angolo tra via Pizzocaro e via Quadri e la conseguente riclassificazione dell’area su cui sarà costruito il nuovo edificio da “zona per servizi a supporto della viabilità” a “zona per attrezzature, nfrastrutture e impianti di interesse comune”.

“Si tratta di una zona abbandonata da anni e degradata che con l'occasione viene riqualificata – ha spiegato l'assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti –. Nell'area dell'ex distributore dismesso verranno realizzati una zona verde e nuovi parcheggi, sistemati il marciapiede e i sottoservizi, spostata l'area ecologica affinché diventi accessibile dal marciapiede e posate alcune rastrelliere per le biciclette. In questo modo non solo faremo un servizio importante per tutto il quartiere dal momento che la farmacia si amplierà ma anche di interesse generale con la riqualificazione di un angolo abbandonato da alcuni anni”.

Nello specifico, la sede della farmacia sarà spostata da via Pizzocaro 67 a via Quadri 150, all'angolo con via Pizzocaro.

Al fine di consentire la costruzione del nuovo edificio commerciale ad uso farmacia su un piano fuoriterra alla “zona Fd - zona per servizi a supporto della viabilità” sarà attribuita la classificazione "zona Fb - zona per attrezzature, infrastrutture e impianti di interesse comune".

Sarà risezionata la sede stradale di via Pizzocaro tramite un nuovo marciapiede più largo per ospitare un tratto di pista ciclopedonale e sarà realizzato un nuovo attraversamento ciclopedonale su via Quadri e via Pizzocaro; sarà tracciata la relativa segnaletica orizzontale e verticale comprendente l’individuazione a terra dei posti macchina e dell’isola ecologica su via Pizzocaro; sarà asfaltato il marciapiede lungo via Quadri per il tratto antistante l’area di proprietà della richiedente e saranno posate due rastrelliere portabici.

Saranno, inoltre, adeguati i sottoservizi collegati alla realizzazione delle opere, quali l'illuminazione pubblica, la rete di telecomunicazione e la rete fognaria di smaltimento delle acque meteoriche.

“Successivamente all'approvazione della deliberazione in consiglio comunale – ha precisato l'assessore Zanetti – sarà, quindi, siglata la convenzione tra il Comune e la titolare della farmacia che avrà tre anni di tempo per costruire il nuovo edificio”.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.