Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

12/10/2017

Nel segno di Dioniso, la nuova stagione del Teatro del Lemming all’AB23 di Vicenza

Sarà l’attore vicentino Fabio Benetti ad aprire la nuova Stagione di residenze e spettacoli, Nel segno di Dioniso – nuovi linguaggi della scena, che il Lemming realizzerà anche quest’anno a Vicenza. Da ottobre a dicembre, infatti, il gruppo propone in città un ricco calendario di appuntamenti che alla presentazione di spettacoli affianca residenze, incontri e una proposta formativa ampia e differenziata. Una rassegna che prosegue “sotto il segno di Dioniso”, proponendo una serie di titoli che guardano a un teatro in grado di rimettere la relazione attori-spettatori al centro dell‘esperienza teatrale. Tutti gli eventi saranno realizzati presso l’AB23, Ex Chiesa di Sant’Ambrogio e Bellino, attualmente sede del Centro Internazionale di Ricerca “Il teatro dello spettatore” diretto dal Lemming. La rassegna è stata realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza con il sostegno della Fondazione Cariverona.

Ad aprire la stagione sarà lo spettacolo dell’artista vicentino Fabio Benetti, che, dopo un periodo di residenza presso l’AB23, domenica 15 ottobre presenterà al pubblico un primo studio sul suo nuovo progetto artistico dal titolo: Bocca.

La performance su cui sto lavorando” racconta Benetti, “è una sorta di scomposizione del corpo. Il primo approccio riguarderà la bocca, l’unica parte in questo studio visibile dell’attore”.

Lo studio prevede l’accesso di un solo spettatore alla volta e sarà presentato a partire dalle ore 18.00 con repliche ogni 10 minuti. Per partecipare è necessario prenotare al numero telefonico 3273952110. L’ingresso è gratuito.

Secondo appuntamento della rassegna sarà invece Dioniso e PENTEO – Tragedia del Teatro, che verrà presentato dal 27 al 29 ottobre. Si tratta di uno degli spettacoli-manifesto del Teatro del Lemming. Il lavoro prevede un diretto coinvolgimento drammaturgico e sensoriale degli spettatori. Si tratta di un lavoro per sette spettatori (sette repliche al giorno) portati a ri-vivere sul loro corpo le tappe della relazione tragica, così come riportata nelle BACCANTI da Euripide, che lega Dioniso, per i Greci il dio del teatro, a Penteo, prototipo dello spettatore moderno. L’evento si inserisce all’interno di una serie di eventi che il Lemming ha deciso di proporre nel 2017 a Vicenza in occasione dei trent’anni dalla nascita del gruppo.

Il 13 novembre alle 21.00, l’AB23 ospiterà invece il gruppo italo-francese DOYOUDaDA, che presenterà Selfie, un lavoro che indaga il rapporto che ciascuno di noi ha con il proprio corpo e il ruolo che le tecnologie hanno nell’esasperazione del rapporto con la nostra immagine.

Il 18 novembre sempre alle 21.00 ci sarà invece un incontro con Pippo Di Marca, fra i protagonisti della seconda generazione dell’avanguardia teatrale italiana, quella delle cosiddette cantine romane. L’artista, a partire dal suo libro Sotto la tenda dell'avanguardia, ripercorrerà la sua biografia e darà testimonianza di una delle fasi più preziose nello sviluppo della ricerca teatrale italiana.

Dal 24 al 26 novembre verrà invece proposto uno spettacolo per bambini, L’Odissea dei bambini– viaggio nel teatro per venti bambini di tutte le età. Si tratta della sola produzione del Teatro del Lemming dedicata all’infanzia. Nel lavoro gli spettatori incontrano le figure archetipiche del mito attraverso un coinvolgimento attivo e sensoriale. Un’avventura che restituisce a tutti, bambini e adulti, il profumo del gioco e dell’infanzia.

A chiudere la stagione, dall’8 al 10 dicembre, il Lemming presenterà, infine, Inferno, prima parte di Nekyia. Il lavoro, presentato con successo negli anni in Italia e in Europa, verrà proposto per la prima volta a Vicenza in una sua versione itinerante e interattiva.

Oltre alla presentazione di spettacoli, la nuova stagione prevede inoltre un’articolata attività formativa, rivolta sia ai giovani che al pubblico degli adulti. Il Teatro del Lemming, infatti, terrà ogni lunedì due laboratori per attori: il primo, rivolto ai giovani under20, è gratuito ed è previsto nel pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00; il secondo, che si rivolge a chiunque voglia approcciarsi al teatro, si terrà il lunedì sera dalle 19.30 alle 22.00.

Per informazioni e prenotazioni, contattare il Teatro del Lemming all'indirizzo mail info@teatrodellemming.it o telefonicamente al numero 3273952110.

www.teatrodellemming.it

Galleria fotografica

Baccanti Fabio Benetti

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Infrastruttura Internet a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza