Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

07/07/2017

In stazione e viale Roma 678 posti disponibili per parcheggiare le biciclette

326 posti liberi e gratuiti nelle rastrelliere, 220 a pagamento nel Bicipark della stazione e 132 riservati agli abbonati Svt

Da lunedì 10 luglio saranno 678 i posti disponibili per parcheggiare le biciclette nei pressi della stazione ferroviaria (lato est del fabbricato viaggiatori, lungo la recinzione corrispondente al binario secondo giardino; retro del Bicipark) e in viale Roma e saranno così suddivisi: 326 posti liberi e gratuiti nelle rastrelliere, 220 a pagamento nel Bicipark della stazione e 132 riservati agli abbonati Svt.

Inoltre i posti disponibili in viale Roma aumenteranno in settembre quando arriveranno le nuove rastrelliere che saranno acquistate a conclusione della gara in corso per la fornitura.

Ci siamo preparati per offrire quanta più disponibilità possibile in termini di posti per le biciclette, sia a pagamento che liberi visto che lunedì, come ampiamente annunciato, provvederemo a rimuovere le biciclette parcheggiate in stazione nei luoghi non idonei o nelle sei rastrelliere, 2 lato est e 4 lato ovest,  del Piazzale della stazione che abbiamo previsto di spostare in viale Roma – ricorda l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza -. E i posti aumenteranno quando arriveranno altre nuove rastrelliere. Oggi le biciclette, impropriamente legate ad elementi di arredo, stanno causando - a causa del peso delle stesse - lo "spanciamento" delle transenne parapedonali verso la sede stradale, impediscono la corretta fruizione delle banchine di attesa del trasporto pubblico, e sono di ostacolo al transito pedonale, in particolare di chi ha disabilità motorie o sensoriali, il cui miglioramento è stato uno degli obiettivi perseguiti dal progetto di riordino del piazzale della stazione e delle zone contermini."

L’assessore sottolinea anche il servizio offerto dal nuovo Bicipark in stazione: “Ricordo, inoltre, che per sostenere ulteriormente il servizio che consente di depositare in assoluta sicurezza la propria bicicletta nel Bicipark e andare a prendere il treno, abbiamo deciso di dare il via ad una nuova iniziativa promozionale: fino al 31 dicembre gli studenti, possessori o meno di abbonamento ferroviario, potranno usufruire di uno sconto del 50% sull'acquisto di qualunque tipo di abbonamento del Bicipark (mensile, bimestrale e annuale)”.

Dal 10 luglio entra in vigore l’ordinanza che prevede la rimozione forzata delle biciclette parcheggiate in Stazione, impropriamente agganciate ad elementi di arredo urbano, a pali della segnaletica stradale o dell'illuminazione, a strutture per la pubblicità, a piante di ogni genere. Pertanto dal 10 luglio nel piazzale della Stazione, e per 30 metrilungo viale Roma, dalla rotatoria fino a 30 metri da questa, su ambo i lati, viene dunque istituto il divieto di sosta con rimozione forzata per i velocipedi, compresi quelli non funzionanti, parcheggiati in aree o agganciati a supporti non idonei.

Il 10 luglio, inoltre, verranno rimosse le biciclette parcheggiate nelle sei rastrelliere collocate ai lati dell’ingresso della stazione ferroviaria poiché queste verranno spostate in viale Roma. Pertanto, a spostamento avvenuto, sarà possibile utilizzare nuovamente le sei rastrelliere nella nuova sede.

Informazioni Bicipark: http://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42724,171147

Lunedì 10 luglio le biciclette ritenute funzionati saranno rimosse e portate nella sede della ditta Veloce – Vicenza Logistic Center s.r.l. (viale del Mercato Nuovo 32A, e quindi raggiungibile anche con i mezzi del trasporto pubblico, linea 7, frequenza ogni 15 minuti, fermata mercato ortofrutticolo, dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30, tel. 0444-965998 dalle 14.30 alle 17.30) dove i proprietari, pagando 10 euro come rimborso per le spese di rimozione, potranno recuperarle presentando le chiavi del lucchetto o la combinazione numerica della chiusura o altro mezzo valido a dimostrare la proprietà del mezzo. A carico della persona che si presenterà per il ritiro della bicicletta la polizia locale emetterà, inoltre, una sanzione di 41 euro - come previsto dal Codice della Strada -che potrà essere ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni.

Dal 31esimo fino al 90 esimo giorno dalla rimozione le biciclette potranno essere recuperate nel magazzino comunale di via Strasburgo su appuntamento telefonico (0444221030).

Trascorsi 90 giorni senza che nessuno ne rivendichi la proprietà, il mezzo rimosso sarà invece trattato dal settore Provveditorato del Comune come oggetto abbandonato, e quindi indirizzato alla vendita all'asta o alle altre forme di utilizzo previste dal regolamento comunale.

Le biciclette non funzionanti, invece, dopo i 90 giorni di deposito saranno trasportate in discarica.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Infrastruttura Internet a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza