Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

29/08/2014

La tradizione della Rua, sabato 6 settembre alcune iniziative in centro storico

Variati: “Operazione di rilancio per il Giro della Rua: tornerà nel 2015 e sarà biennale”

Da sinsitra: Walter Stefani, Rado, Variati,
Guglielmi, Cordova, Boschetto

La storica festa dedicata al “Giro della Rua”, che quest'anno non prevede l'esposizione della grande Rua alta 24 metri e la consueta sfilata della comunità vicentina lungo lo storico percorso, sarà celebrata con alcuni eventi in programma durante la giornata di sabato 6 settembre.

Per tutta la giornata sarà possibile ottenere l'annullo postale per l'emissione del nuovo francobollo con la possibilità di acquistare anche la nuova cartolina realizzata da Galliano Rosset per Confartigianato. Nel pomeriggio nella sala del consiglio comunale Walter ed Antonio Stefani presenteranno il loro ultimo libro "Il palio di Vicenza" cui seguirà in piazza dei Signori il concerto dell'Orchestra Giovanile Vicentina e la processione del Gioiello di Vicenza dalla chiesa di San Vincenzo fino a Monte Berico.

Tutte le iniziative sono sostenute, oltre che dal Comune di Vicenza, anche dal Collegio Notarile, dalla Banca Popolare di Vicenza e dalla Fioreria Pasqualin che offrirà l'addobbo floreale della Ruetta, richiesta come ogni anno ad Ipab, da esporre in Loggia del Capitaniato da sabato 6 settembre fino all'8.

Dal 2010, e per quattro edizioni consecutive, "Il Giro della Rua" ha coinvolto la città nella prima settimana di settembre riprendendo la festa antichissima di Vicenza che ha attraversato e vissuto con la città l’alternarsi di diverse fasi storiche, dominazioni, trasformazioni culturali e sociali della comunità vicentina. Dal 1444, data della prima uscita della Rua in città, è stata la più importante occasione di festa popolare cittadina, prima religiosa in occasione della festività del Corpus Domini e poi sempre più laica, fino a divenire l’emblema di ogni grande avvenimento cittadino.

Le iniziative in programma per il 6 settembre sono state presentate oggi dal sindaco Achille Variati, dall'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova, dal presidente del collegio notarile di Vicenza e Bassano, notaio Vito Guglielmi, dal direttore della filiale di Poste Italiane della provincia di Vicenza, Livio Rado, dal vice presidente dei ristoratori di Confartigianato Vicenza, Sergio Boschetto, da Walter e Antonio Stefani, da Davide Fiore dell'associazione Il Gioiello di Vicenza, e dai componenti del Comitato per la Rua – Vicenza.

Dopo quattro edizioni del Giro della Rua questo sarà un anno di pausa – ha ricordato il sindaco Achille Variati -. Il primo giro risale al 1444 e quasi ininterrottamente si proseguì fino al 1928; durante le guerre la tradizione si interruppe e venne poi ripresa nel 2010. Lo scorso anno il comitato ha preso una felice decisione: la Rua verrà proposta negli anni dispari, visto che l'anno pari si tiene la partita a scacchi di Marostica. Quest'anno quindi non ci sarà il Giro della Rua ma la città vivrà comunque una giornata dedicata alla storica festa: il 6 settembre, infatti, sono stati organizzati alcuni eventi aspettando il “Giro della Rua 2015”. Ora il comitato sta lavorando per rilanciare, anche dal punto di vista turistico, la festa che rientra tra le iniziative tradizionali del Veneto, caratteristica che ha consentito l'emissione di un francobollo celebrativo”.

La Rua nasce da un'idea del notariato vicentino dell'epoca per individuare con un simbolo la categoria in occasione della processione del Corpus domini – ha spiegato il presidente del collegio notarile di Vicenza e Bassano, notaio Vito Guglielmi -. La Rua è una macchina con al centro una ruota che simboleggiava la rotazione dei notai nell'espletamento di alcuni servizi ”.

I francobolli sono un biglietto da visita per l'Italia e quello che verrà presentato il 6 settembre raffigurante la Rua è uno dei 40 nuovi pezzi che vengono stampati annualmente – ha annunciato il direttore della filiale di Poste Italiane della provincia di Vicenza Livio Rado -. Per ottenere questo riconoscimento, tra l'altro in tempi rapidi, è stata determinante la documentazione storica consegnata alla consulta di Poste Italiane. Il 6 settembre, inoltre, i filatelici potranno ottenere il doppio annullo”.

La cartolina realizzata da Galliano Rosset riproduce quest'anno la Rua con un richiamo al francobollo stampato per la prima volta e che potrà venire apposto nello spazio bianco sul fronte della cartolina, e non sul retro come avviene di solito – ha detto il vice presidente dei ristoratori di Confartigianato Vicenza, Sergio Boschetto, mostrando il bozzetto della cartolina -. La festa dedicata alla Rua è stata sempre sostenuta da Confartigianato e dai ristoratori che negli anni scorsi hanno animato piazza Biade con un evento dedicato ai prodotti tipici vicentini, evento che ritornerà nel 2015 collegato all'Expo”.

Il giorno del Corpus Domini prevedeva la processione religiosa al mattino, poi il giro della Rua e il primo pomeriggio si teneva la corsa del palio. Una corsa particolare, più antica del palio di Siena, che avveniva con i cavalli sciolti, quindi senza fantino, e di cui si trova traccia anche a Roma. Successivamente c'era anche la corsa della carrozze a campo Marzo – ha spiegato Walter Stefani che insieme al figli Antonio il 6 settembre in sala stucchi presenteranno il loro libro “Il palio di Vicenza”.

Chiuderemo la giornata con l'Orchestra Giovanile Vicentina che nasce nel 1997, quindi ha circa 20 anni, ed è composta da ragazzi delle scuole medie e superiori che iniziano ad approcciarsi alla musica – è intervenuta l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova -. I 130 giovani elementi saranno in piazza dei Signori per partecipare attivamente ad una giornata di festa in cui si ricorda lo storico Giro della Rua. Un modo questo per coinvolgere i ragazzi, e le loro famiglie, e per far loro conoscere la storia della città”.

L'associazione Il Gioiello di Vicenza per il secondo anno organizzerà il trasporto del gioiello di Vicenza, ricostruito, nella tradizionale processione a Monte Berico – ha detto Davide Fiore, dell'associazione Il Gioiello di Vicenza -. Dalla chiesa di San Vincenzo si accompagnerà il gioiello fino a monte Berico dove rimarrà esposto l'8 settembre”.

 

Francobollo e cartolina dedicati alla Rua

E' andata a buon fine la richiesta di emissione di un francobollo dedicato alla manifestazione storica "Il Giro della Rua" presentata lo scorso anno al Ministero dello Sviluppo Economico su iniziativa del Comitato per la Rua – Vicenza, di Confartigianato Vicenza e del Comitato per il Gioiello di Vicenza, con il supporto del Comune. Pertanto il francobollo "Il Giro della Rua di Vicenza" è stato inserito nel programma di emissione delle carte-valori postali per l'anno 2014 all'interno della serie ordinaria tematica "Le Ricorrenze".
Il primo giorno di emissione del francobollo avverrà proprio il 6 settembre. Per tutta la giornata, dalle 10 alle 19 nella Loggia del Capitaniato in piazza dei Signori, sarà presente una postazione mobile di Poste Italiane che apporrà l'annullo postale nel primo giorno di emissione del francobollo del valore di 0,70 euro.
L'occasione dell' “annullo primo giorno”, che si potrà ottenere solo il 6 settembre a Vicenza, offrirà anche a tutti gli appassionati ed ai collezionisti un altro evento di eccezionale rarità. Sarà infatti possibile richiedere, accanto al primo annullo, anche un annullo speciale, con la sola aggiunta di un francobollo di 0,23 centesimi. E' infatti rarissimo avere l'opportunità di poter disporre di due annulli dedicati al medesimo evento nello stesso giorno.
Inoltre dalle 10 alle 19 sarà presente in Loggia anche Confartigianato con una propria postazione per proporre la nuova cartolina celebrativa della Rua disegnata anche quest’anno dal pittore Galliano Rosset, che richiama il tema del francobollo. Si tratta della quarta cartolina della serie dedicata alla festa della Rua prodotta da Confartigianato. In ciascuna delle occasioni precedenti, infatti, le cartoline si sono ispirate ad un tema che ha caratterizzato l'anno di riferimento. Nel 2011 la Rua era abbinata alla ricorrenza dell'unità d'Italia, nel 2012 alla riapertura della Basilica palladiana dopo la lunga chiusura per restauro, nel 2013 alla ricostruzione del Gioiello di Vicenza, l’antico e perduto manufatto in argento ex voto raffigurante il centro storico cittadino, costruito nel 1578 e distrutto dai francesi nel 1797. Nel 2014 celebrerà l'emissione del francobollo de "Il Giro della Rua".
Gli interessati potranno quindi acquistare sia la nuova cartolina che quelle degli anni precedenti al costo di 1 euro sulle quali apporre l' “annullo primo giorno” e l'annullo speciale.

Presentazione del libro "Il palio di Vicenza" di Walter ed Antonio Stefani

Gli eventi in programma proseguono nel pomeriggio alle 17 in sala Bernarda, sede del consiglio comunale (ingresso dalla Loggia del Capitaniato), con la presentazione del libro di Walter ed Antonio Stefani "Il palio di Vicenza" (Edizioni Agorà Factory, 2014).
La storia della corsa del Palio, nata nel Medioevo e poi intrecciatasi con la tradizione della Rua e del Corpus Domini, è una delle vicende vicentine meno “raccontate”. Proprio per questo, la competizione equestre che trovò il suo tracciato canonico da San Felice sino alla strada maggiore del centro – non a caso denominata Corso – merita di essere conosciuta nelle varie fasi della sua evoluzione e nelle sue varianti, tra cui il “circo” di Campo Marzo. Protrattosi sino al 1857, il Palio mescolava entusiasmo popolare, scuderie di nobili, memorie comunali e questioni di ordine pubblico, come dimostra la documentazione del volume - attraverso 214 pagine e 160 immagini curate graficamente da Graziano Ramina. Moderatore dell'incontro sarà il giornalista Antonio Di Lorenzo. La partecipazione è libera fino ad esaurimento dei posti.
Agorà onlus è un'associazione culturale nata a Dueville nel 1991 con la volontà di dare voce e rilievo a una tradizione vicentina intesa come “valore aggiunto” sia nel campo culturale che storico-ambientale. Per lasciare tracce di questo lavoro, nel 1992 è nata Agorà Factory, il marchio editoriale dell'associazione, perché rimanga viva la strada della memoria. Strada finora disseminata da più di 150 pubblicazioni di autori, quasi tutti vicentini.

Concerto in piazza dei Signori dell'Orchestra Giovanile Vicentina

A concludere la giornata per ricordare la tradizione della Rua sarà un concerto in piazza dei Signori alle 18.15 in cui si esibirà l'Orchestra Giovanile Vicentina, diretta da Mariano Doria e Michele Sguotti.
Il programma del concerto prevede un mix di musica classica e contemporanea. In particolare saranno eseguiti brani di Gershwin, estratto dalla rapsodia in blue, con i solisti Chiara Casarotto e Riccardo Atanasio; di Ney Rosauro, concerto per vibrafono e orchestra, con il solista Riccardo Nicolin; di Elton John, King of pride rock; di Strawinsky, da Pulcinella primo tempo movimento andantino; di Britten, dalla Symphony, Sentimental saraband; di Nino Rota, da Romeo e Giulietta, Medley; di Perguvic, dal musical Romeo e Giulietta, L’odio; di Gloria Gaynor, I will survive; di Britney Spears, Toxic. Il concerto è a partecipazione libera.
L'Orchestra Giovanile Vicentina nasce a Vicenza nel 1997 con l' obiettivo di trasmettere ai ragazzi la passione per la musica, attraverso metodi di insegnamento non tradizionali. Coinvolge sia ragazzi che hanno una minima esperienza dello strumento che ragazzi musicalmente preparati ed esperti. In questi anni l'orchestra, composta da 130 elementi, si è esibita in circa 105 concerti, scambi culturali con pari realtà tedesche, francesi, austriache e norvegesi, ha partecipato a 17 stage estivi finalizzati ad un grande concerto finale, ha prodotto e realizzato 3 musical, tra cui l’ultimo, Footloose, mentre è in preparazione Grease.
I ragazzi sono seguiti dai due direttori artistici Mariano Doria e Michele Sguotti. Presidente è Mauro Alberi. L' associazione collabora con il l'istituto comprensivo 11 di Vicenza nell’organizzazione di corsi di strumento e con la compagnia „Teatro di sabbia“ di Vicenza con cui sono stati realizzati i musical.
Per informazioni: www.orchestragiovanilevicentina.it

Processione del Gioiello di Vicenza

Il 6 settembre quest’anno coincide anche con il ritorno, per il secondo anno dopo la sua ricostruzione, della processione di accompagnamento del Gioiello di Vicenza, organizzata dall'Associazione Il Gioiello di Vicenza con partenza dalla chiesa di S. Vincenzo in piazza dei Signori alle 19.30, per percorrere le strade del centro fino al santuario di Monte Berico, dove il corteo si unirà alla tradizionale processione diocesana dedicata alla festività dell’8 settembre. Il Gioiello d’argento rimarrà in seguito esposto nella giornata di lunedì 8 settembre sull’altare maggiore del santuario, per ricordare il voto dei vicentini “per l’armonia sociale” ed a memoria della sua realizzazione, capolavoro dell'oreficeria vicentina, nel 1578.

Documenti allegati

Galleria fotografica

Da sinsitra: Walter Stefani, Rado, Variati, Guglielmi, Cordova, Boschetto Boschetto con la cartolina 2014 Walter Stefani A destra Davide Fiore Cartolina Copertina del libro "Il palio di Vicenza" Orchestra Giovanile Vicentina

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza