Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

09/05/2014

“Bimbimbici”, domenica 11 maggio “Insieme per una città più sicura e più bella”

Con raccolta fondi per la realizzazione di una sala di terapia intensiva pediatrica all'Ospedale San Bortolo di Vicenza

Domenica 11 maggio torna “Bimbimbici. Insieme per una città più sicura e più bella” la manifestazione organizzata da Tuttinbici-Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) Vicenza con il patrocinio del Comune di Vicenza che coinvolge in particolare bambini e ragazzi con l'obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile e diffonde l'uso della bicicletta tra i giovani.

Quest'anno la manifestazione avrà anche un altro importante obiettivo identificato nella locandina dell'iniziativa dall'espressione “Anch'io pedalo per i bimbi che hanno la bua”: sarà dedicata infatti alla raccolta fondi per la realizzazione di una sala di terapia intensiva pediatrica all'Ospedale San Bortolo di Vicenza per iniziativa dei club Lions Vicenza La Rotonda, Host e Valdagno. Anche gli altri Lions club di Lonigo, Montecchio Maggiore e Arzignano sostengono la medesima causa con altre iniziative.
L'iniziativa è stata presentata oggi a palazzo Trissino dall'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza, dal consigliere delegato per la rivitalizzazione di Campo Marzo Stefano Dal Pra Caputo, per Fiab Vicenza Tuttinbici da Renata Zorzanello, dal presidente della Fondazione San Bortolo Giancarlo Ferretto, dal primario di pediatria dell'Ospedale San Bortolo Vicenza, professor Massimo Bellettato, dal presidente del Lions Club La Rotonda-Vicenza, Anna Martini, e dal presidente del Lions Club Valdagno Diego Ceolato.

Bimbimbici è una manifestazione che si è radicata in città coinvolgendo in particolar modo i bambini e le loro famiglie per diffondere l'educazione alla mobilità sostenibile – ha dichiarato l'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza -. L'amministrazione si sta impegnando per aumentare il numero delle piste ciclabili per percorrere in sicurezza le arterie cittadine: molti percorsi sono stati realizzati fino ad oggi ed altri arriveranno nel 2014. L'evento sarà l'occasione per far scoprire ai bambini angoli della città particolari. Quest'anno tra l'altro l'iniziativa veicolerà un importante messaggio grazie al coinvolgimento dei Lions”.
La collaborazione dei Lions e di Bimbimbici sarà per noi un prezioso aiuto per riuscire a realizzare una sala di terapia intensiva pediatrica all'Ospedale San Bortolo di Vicenza – è intervenuto il presidente della Fondazione San Bortolo Giancarlo Ferretto -. Un traguardo che vogliamo realizzare entro il 2015 e per il quale sono necessari 450 mila euro che stiamo cercando di raccogliere grazie alla generosità delle persone che collaborano e dei cittadini che partecipano alle iniziative proposte. La Regione Veneto ha autorizzato questo importante progetto ma purtroppo non ci ha concesso la disponibilità economica per realizzarlo”.
Abbiamo la necessità di realizzare una sala di terapia intensiva pediatrica all'Ospedale San Bortolo: basti pensare che negli ultimi anni 500 bambini, per curarsi, sono dovuti ricorrere a reparti per adulti oppure hanno dovuto trasferirsi in altri ospedali – ha spiegato il primario di pediatria dell'Ospedale San Bortolo Vicenza, professor Massimo Bellettato -. E questo può significare perdere tempo prezioso e mettere a rischio la salute dei bambini. Il nuovo servizio avrà valenza provinciale e accoglie molti bambini con difficoltà respiratorie”.
Bimbimbici è una delle manifestazioni che contribuirà a rendere vivo e vitale Campo Marzo, scelto come luogo di partenza e di arrivo della pedalata, per trasformare il grande polmone verde in un posto dove c'è normalità – ha concluso il consigliere delegato per la rivitalizzazione di Campo Marzo Stefano Dal Pra Caputo”.
Il ritrovo dell'edizione di Vicenza di Bimbimbici è fissato alle 9 nell’esedra di Campo Marzo, dove verranno raccolte le iscrizioni di bimbi, dai tre anni d'età, e genitori (2 euro a bicicletta). La partenza è prevista alle 10 e il rientro per le 11.30 dopo aver percorso 5-6 chilometri. Ci sarà quindi la possibilità di fare merenda cui seguirà lotteria con estrazione a premi.
Gli adulti e i ragazzi potranno effettuare un percorso cicloturistico di circa 20 chilometri con partenza alle 9.30 che raggiungerà il lago di Fimon.
L'iscrizione è di 2 euro comprende la copertura assicurativa, il ristori e una T-shirt in omaggio.
All'evento collaboreranno anche altre associazioni tra cui Avis, Agendo, Dottorclown, Fidas nonché la Fondazione Centri Giovanili Don Mazzi con l’iniziativa “TremendaDay”.
In caso di maltempo la manifestazione verrà rinviata a domenica 18 maggio.
Il percorso più breve, quello cittadino, attraverserà viale Dalmazia, viale Roma, piazzale De Gasperi, corso SS. Felice e Fortunato, piazzale Giusti, contrà Porta Nova, contrà S. Ambrogio, contrà Busato, corso Fogazzaro, contrà Porta Santa Croce, stradella del Borghetto, contrà Ponte Novo, Ponte Novo, viale Bacchiglione, via Volta, piazza Marconi, contrà dei Forti di San Francesco, contrà S. Francesco, contrà S. Marco, contrà Pusterla, contrà Porti, corso Palladio, piazza Matteotti, contrà Cabianca, contrà Barche, contrà della Piarda, viale Margherita, contrà Santa Caterina, via Gen. Chinotto, contrà Valmerlara, contrà Porta Lupia, viale Dieci Giugno, viale Dalmazia.
A garanzia della sicurezza dei partecipanti sarà presente il personale delle Pantere oltre che la polizia locale.
Per informazioni: www.tuttinbici.it

Cos’è il reparto di Terapia Intensiva Pediatrica

La Terapia Intensiva Pediatrica è il reparto dove vengono assistiti i bambini con malattie acute molto gravi: insufficienza respiratoria con necessità di ventilazione meccanica, sofferenza di più organi per infezioni gravi, quadri convulsivi complessi, scompenso cardio-circolatorio, feriti da incidenti stradali o domestici o nella fase post-operatoria. Sono situazioni che attualmente l’Ospedale di Vicenza non può gestire e che richiedono in urgenza il trasferimento ad altre strutture ospedaliere con impiego di tempo non sempre purtroppo disponibile in queste situazioni. Per la sua peculiarità dovrà essere un reparto attento a tutta la famiglia, quindi capace di fornire supporto umano e materiale a genitori che vivono tutta la drammaticità della malattia acuta del proprio bambino.
La Regione Veneto, ha riconosciuto che Vicenza è centro di riferimento provinciale per le cure del bambino. Per questo motivo ha ritenuto di dotare il San Bortolo di un reparto di Terapia Intensiva Pediatrica per fare fronte alle esigenze acute e gravi dei piccoli pazienti dell’intera provincia di Vicenza.

Documenti allegati

Galleria fotografica

Da sinistra: Martini, Zorzanello, Ceolato, Dal Pra Caputo, Ferretto, Dalla Pozza, Bellettato Da sinistra: Ceolato, Dal Pra Caputo, Ferretto, Dalla Pozza, Bellettato

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza