Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

12/04/2013

"Con il cuore per il cuore", 6 defibrillatori verranno installati a Vicenza entro l'estate

L'iniziativa è curata da P.A. Croce Verde Vicenza in occasione del decimo anniversario con il supporto del Comune di Vicenza e di alcuni partner

Saranno 6 i defibrillatori che verranno installati nel territorio comunale per iniziativa di P.A. Croce Verde Vicenza con la collaborazione del Comune di Vicenza.
Con il progetto “Con il cuore per il cuore” Croce Verde Vicenza, in occasione del decimo anniversario e in ricordo di due volontari prematuramente scomparsi nel 2012, Elena Motterle e Romirez Bon, ha espresso la volontà di coprire il centro storico e le aree più a rischio con defibrillatori semiautomatici.
La proposta è stata fin da subito apprezzata e condivisa dal Comune di Vicenza che ha quindi ritenuto di contribuire all'iniziativa sostenendo l'acquisto di due stazioni defibrillatrici. Le altre sono acquistate da P.A. Croce Verde Vicenza grazie anche al prezioso contributo dei partner che hanno creduto al progetto: Pagliacci del Cuore “Un Nastro rosso per...”, AIM Energy e i gruppi Rotaract club di Arzignano, Bassano del Grappa, Cittadella, Sandrigo, Vicenza.
In questo modo verrà ampliata la “Zona sicura”, ovvero quella parte di città che si potrà definire “cardioprotetta” per la presenza di defibrillatori semiautomatici di pari passo si aumenterà il numero di persone abilitate all'uso del defibrillatore attraverso specifici corsi.

I defibrillatori saranno posizionati nelle zone più frequentate della città all’interno di un armadietto di piccole dimensioni dotato di pannello informativo, collegati alla rete elettrica per essere sempre operativi e “protetti” dai sistemi di videosorveglianza già operativi in centro. Potranno essere usati da personale professionale, da tutti i volontari operanti nelle associazioni di soccorso già formati e da cittadini abilitati, grazie anche al centro di formazione IRC di Vicenza che con il supporto di Croce Verde Vicenza formerà 50 cittadini. L’obiettivo da perseguire è far si che la morte cardiaca improvvisa, che statisticamente colpisce 1 abitante ogni 1000 l’anno, possa divenire di fatto una “morte evitabile”.
Questo potrà essere possibile se, come dicono le evidenze scientifiche, alla persona colta da malore vengono praticate prontamente manovre di rianimazione cardiopolmonare e cerebrale ed applicato precocemente il Defibrillatore Semiautomatico Esterno che ha lo scopo di analizzare in autonomia il ritmo cardiaco e decidere se la defibrillazione è consigliata, guidando l’utilizzatore in ogni fase dell’intervento. Dopo 8/10 minuti per una persona colpita da attacco cardiaco cresce vertiginosamente la possibilità di danni permanenti; infatti per aumentare la speranza di sopravvivenza è necessario intervenire entro i “cinque minuti d’oro”. Solo una rete di defibrillatori semiautomatici distribuita sul territorio, unitamente a cittadini formati, garantisce una tale rapidità d’intervento.
Iniziative simili sono state sperimentate con successo in altre città come ad esempio Piacenza che dal 1998 dove la percentuale di sopravvivenza alla aritmia più pericolosa per la vita, la fibrillazione ventricolare, è aumentata dall'11,6% al 29,7%.
Le sei stazioni defibrillatrici saranno installate in piazza Matteotti, piazza dei Signori, piazza San Lorenzo, piazza Castello, nei pressi della stazione ferroviaria e nella cittadella sportiva, vicino al campo di atletica Perraro.I punti scelti per l'installazione coincidono con le aree di maggior frequentazione e quindi, statisticamente, di maggior rischio.
Con questi sei nuovi defibrillatori verrà notevolmente ampliata l'area di sicurezza che si stima avrà un raggio di circa 250 metri da ogni singolo apparecchio coprendo pressochè interamente il centro storico, la zona della stazione e la cittadella sportiva.
Il desiderio e la speranza è che questa rete possa in futuro ampliarsi, con interventi anche privati, infatti già ora realtà sportive e commerciali sono entrate in contatto con P.A. Croce Verde Vicenza con il desiderio di supportare e espandere questa rete accomunata dagli stessi strumenti e grafiche per rendere facilmente riconoscibile il defibrillatore.
Gli strumenti installati saranno tra i più moderni sul mercato e le loro caratteristiche rispecchieranno le esigenze della centrale operativa 118 di Vicenza: sarà garantita la compatibilità del connettore delle piastre con i defibrillatori in uso sui mezzi del 118 Vicenza e sarà previsto l’allertamento automatico della Centrale Operativa Provinciale 118 Vicenza qualora il DAE venga rimosso dalla teca di alloggiamento attraverso sistemi di geo-localizzazione e comunicazione audio tramite SIM integrata.
Per imparare ad utilizzare il defibrillatore verranno organizzati specifici corsi (BLSD-A) rivolti ad una cinquantina di cittadini, che dovranno risiedere o lavorare nelle vicinanze del defibrillatore. Tale formazione verrà fornita gratuitamente da formatori accreditati del Centro di formazione IRC Vicenza mentre Croce Verde Vicenza supporterà i costi per la certificazione ed il relativo opuscolo.
P.A. Croce Verde Vicenza, inoltre, si occuperà dell'installazione di tutti i 6 defibrillatori oltre che della gestione e manutenzione in futuro.
Per l'intera operazione saranno investiti complessivamente 20.000 euro; per ogni stazione defibrillatrice saranno necessari poco meno di 3.000 euro.
Croce Verde Vicenza per il sostegno di questo progetto ha investito le somme ricavate dal progetto “tappo dopo tappo”: una raccolta di tappi in plastica in polipropilene (PP) realizzata grazie al preziosissimo aiuto di cittadini, scuole, uffici e attività commerciali.
I primi quattro defibrillatori nel centro storico verranno installati entro il 6 luglio 2013 in concomitanza con l'evento organizzato per festeggiare i 10 anni di Croce Verde Vicenza durante il quale verrà inaugurata la nuova ambulanza Victor 10. Gli altri due defibrillatori saranno installati durante l'estate, quando si svolgeranno anche i corsi di formazione.

L'associazione P. A. Croce Verde Vicenza
L’associazione è una realtà che esiste dal 2003 e nel tempo è cresciuta, ad oggi può contare 2 auto mediche, 5 moderne ambulanze e la forza inesauribile di più di 170 volontari soccorritori che quotidianamente si impegnano nelle attività dell’associazione e nei servizi alla cittadinanza con passione e alto senso civico.
Nel 2012 P.A. Croce Verde Vicenza ha presidiato circa 400 manifestazioni sportivo/culturali, ha svolto più di 600 trasporti per i cittadini verso case di cura e di riposo, ha garantito la copertura, 365 su 365 giorni h 24, della convenzione con l’ULSS 6 Vicenza per il servizio sul territorio a supporto del 118 negli stazionamenti di Grisignano di Zocco e Creazzo e il trasporto con l’auto medica di farmaci, emoderivati ed altro materiale biologico.
Il 2013 è l’anno del decimo anniversario e l’associazione ha messo in pista numerosi progetti per la cittadinanza con l’obiettivo di diventare ulteriormente punto di riferimento in termini di qualità, affidabilità e modernità.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza