Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

08/03/2013

8 marzo, giornata internazionale della donna: ricco il calendario di iniziative a Vicenza

L'8 marzo si celebra la giornata internazionale della donna, ma a Vicenza è già da venerdì scorso che si susseguono gli appuntamenti del ricco calendario messo a punto dalla commissione comunale pari opportunità e dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza per ricordare tutte le donne vittime di violenza morte nell’ultimo anno.

Il programma – che ha preso il via lo scorso 1 marzo andrà avanti fino al 14 marzo – è  entrato nel vivo delle iniziative. Di seguito le prossime.

Venerdì 8 marzo

Alle 20.30 nella chiesa di Araceli vecchia in piazza Araceli 21 il Centro documentazione e studi “Presenza Donna” di Vicenza propone la Preghiera al femminile. Sulle strade, pellegrine e discepole del vivente”, incontro di preghiera “al femminile” con la partecipazione di un coro di monache. Per informazioni info@presdonna.it.

Alle 21 al Teatro Astra è in programma la rappresentazione La semplicità ingannata”, satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne. Si tratta dell’ultimo spettacolo della giovane attrice e autrice friulana Marta Cuscunà, liberamente ispirato alle opere letterarie di Arcangela Tarabotti e alla vicenda delle Clarisse di Udine. Lo spettacolo è a cura de “La Piccionaia – I Carrara” Teatro Stabile di Innovazione per l’assessorato alla cultura del Comune (biglietto intero 13 euro, ridotto 11 - prenotazioni e prevendite all’ufficio del teatro Astra di contrà Barche 55 dal martedì al venerdì 9.30-13 e 15-18, e, nel giorno dello spettacolo, botteghino del teatro aperto alle 20). Per informazioni www.teatroastra.it, info@teatroastra.it, 0444 323725.

L'8 marzo, inoltre, nell'edizione cartacea de Il Giornale di Vicenza e sul sito www.ilgiornaledivicenza.it saranno pubblicati i pensieri raccolti dal 5 al 25 febbraio sui temi donna e lavoro, donna e diritti, donna e violenza, attraverso numerose cassettine appositamente collocate in molti luoghi della città aperti al pubblico, grazie Regala un pensiero per l’8 marzo”, l'originale iniziativa curata dal Villaggio SOS Vicenza onlus e dall’associazione Donna chiama Donna, in collaborazione con la testata giornalistica. Per informazioni info@villaggiososvicenza.it.

 

Sabato 9 marzo

Alle 15 le Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari di contrà Santa Corona 25 propongono Sotto il segno di Trivia. Voci di donne nell’antica «Casa Montanara»”, un itinerario iconologico a cura di Agata Keran della durata di 45 minuti, intessuto di immagini e parole per condurre il visitatore ad attraversare le stanze della memoria del palazzo, alla scoperta di presenze muliebri - ideali e storiche - che hanno lasciato una loro impronta nella decorazione parietale. Ingresso gratuito su prenotazione al numero verde 800 578875.

A seguire, alle 16, sempre alle Gallerie d'Italia, si apre un pomeriggio di teatro, danza, letture e canti dedicati alle donne della città dal titolo Après-midi d’une femme” con letture tratte dal libro "Angelina e la sua vita" di Roberta Vedovato e canti del coro Cantagaia, performance di teatro danza con “Donne d'argilla” di Arti della rappresentazione. Lo spettacolo è ad ingresso libero ed è curato dall’associazione Città delle donne. Per informazioni cittadelledonne@gmail.com.

Alle 16 alla Fondazione Zoè di corso Palladio 36, per la prima volta nel programma dell’8 marzo, è inoltre presente la realtà rappresentata dal mondo delle badanti che lavorano in città. Dopo la mostra della pittrice ucraina Inna Moskalenko, ecco la proiezione del docu-film di Pierluigi Ferrandini (2006) Dolya - Destino” che racconta le condizioni di lavoro e di vita delle badanti ucraine e russe emigrate nel nordest. L’iniziativa è curata dall’associazione “Orizzonti Comuni” in collaborazione con la Fondazione Zoè. Per informazioni orizzonticomuni1@gmail.com – 377 1981414.

Alle 20 a Palazzo Chiericati, in piazza Matteotti 37, va in scena Il mio nome è Inna, scene dal casolare rosso”, poesia-concerto a cura dell’assessorato alla cultura e dell’associazione culturale l’Officina dei Talenti. La performance mescola le poesie e la voce di Ida Travi alle pagine musicali di Bach, Bomporti, Schnittke, Colasanti e Hazlering, eseguite da Maria Odorizzi (violino), Annalisa Petrella (violoncello) e Annely Zeni (clavicembalo). Ingresso a pagamento. Per informazioni e biglietti viverelavilla@libero.it – 347 7827303.

 

Giovedì 14 marzo

Alle 18 all’Oratorio del Gonfalone di contrà S. Antonio si tiene l’ormai tradizionale Cerimonia delle Candele a cura della sezione di Vicenza della Fidapa - Bpw Italy: un ideale abbraccio per unire le donne in tutte le nazioni del mondo e per rinnovare l’impegno ad operare per la crescita umana e professionale femminile. È previsto un intrattenimento con musica e balletto. Per informazioni fidapavicenza@gmail.com.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza