Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

01/03/2013

Prevenzione dei conflitti e corpi civili di pace: a Vicenza un laboratorio pilota

L'iniziativa parte domenica 3 marzo al Polo Giovanile di contrà Barche

L’associazione Istituto Ricerca per la Pace - Rete Corpi Civili di Pace di Torino promuove a Vicenza, in collaborazione con le associazioni vicentine SiAmo Vicenza e Associazione 5 Ottobre, un percorso di formazione sui corpi civili di pace per la difesa popolare nonviolenta. L’iniziativa è sostenuta dall’assessorato alla famiglia ed alla pace del Comune di Vicenza nell’ambito delle attività della Casa per la Pace, in sintonia con lo statuto comunale, il quale prevede che il Comune promuova “una cultura della pace e dei diritti umani mediante iniziative culturali e di ricerca, di educazione e di informazione, e con il sostegno alle associazioni che promuovono la solidarietà con le persone e con le popolazioni più povere”.

Il percorso, che punta al coinvolgimento della comunità vicentina, è un'esperienza pilota per la formazione dei corpi civili di pace come strumenti professionali ed efficaci per la gestione positiva dei conflitti e un'occasione per verificare la fattibilità della progettazione partecipata di una scuola di pace.

Due le tappe in cui si articola l'iniziativa che è rivolta soprattutto ai giovani. La prima, in programma domenica 3 marzo, sarà un laboratorio per l’analisi e la gestione dei conflitti. Ci si ritroverà al Polo Giovanile di contrà Barche 55 alle 15.30 dove fino alle 18 verranno proposti giochi di ruolo per la sperimentazione delle modalità di gestione non violenta dei conflitti. La seconda sarà un laboratorio residenziale alla Casa S. Filippo di Montecchio Maggiore, in via Covolo Basso 1, dall'8 al 10 marzo, dove si sperimenteranno metodologie sulla prevenzione, la gestione e la trasformazione dei conflitti e per la formazione dei corpi civili di pace con alcuni formatori esperti nel campo del peace-keeping civile non armato e nonviolento. Durante la realizzazione di questo percorso pratico-formativo i partecipanti seguiranno, in particolare, l'approccio del norvegese Johan Galtung, fondatore del Peace Development Environment Network di Basilea.

La partecipazione all’incontro del 3 marzo è gratuita, mentre il laboratorio residenziale richiede una quota di iscrizione di 20 euro. I costi di vitto e alloggio sono a carico degli organizzatori, mentre restano a carico dei partecipanti, oltre alla quota di iscrizione, i costi di viaggio ed ogni spesa extra. Gli spazi della casa saranno auto-gestiti, per consentire l’autonomia e la concentrazione necessarie. A completamento del percorso sarà rilasciato attestato di partecipazione.

Per ulteriori informazioni:

casaperlapace@gmail.com - 0444 327395 (lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 8.30 – 14.00; martedì: ore 8.30 – 13.30 / 14.30 – 17)

Segreteria del progetto: Volontari Casa per la Pace: fopramolla@comune.vicenza.it; mpittarlin@comune.vicenza.it

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza