Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

01/03/2013

"Esercizi di rianimazione", riflessione semiseria sull'arte sabato 2 marzo al Bixio

Esercizi di rianimazione, segnalazione speciale Premio In-Box 2012, scritto e intepretato da Andrea Cosentino, accanto a maschere e marionette realizzate da Andrea Cosentino, Antonia D’Amore e Francesco Picciotti, è lo spettacolo che andrà in scena sabato 2 marzo, alle ore 21, al Teatro Spazio Bixio (in via Mameli 4 a Vicenza), nell’ambito della settima edizione della rassegna Teatro Elemento Naturalmente diversi.

Il tema comune di questi esercizi è quello di una riflessione comica, eppure serissima, su stato e statuto dell'arte, in chiave performativa. Verranno utilizzati oggetti d'uso comune, quali stoffe e parrucche, ma anche giocattoli e cineserie, accanto a maschere, marionette e burattini. Tutti insieme, per sperimentare nuovi linguaggi, sfuggendo alla pretenziosità di stili e tecniche. Giocare con l'ausilio di cose, per non restare imbrigliati nei personaggi, nelle psicologie, nel corpo; ma anche per essere liberi di manifestare nuove forme e reinventarsi miriadi di corpi.

Il titolo Esercizi di rianimazione fa riferimento a una scelta di sperimentazione, che di volta in volta si traduce in atti performativi diversi. I territori espressivi che delimitano questa ricerca sono due: il clown, fuori posto, debordante, o-sceno; e il teatro di figura, fatto di maschere e marionette, oggetti-teatro che coniugano precisione teatrale e gioco dell'improvvisazione, finalizzato alla reinvenzione di grammatiche teatrali sghembe, poetiche e divertenti. Pane ai circensi è una performance di teatro di strada, un omaggio a Antonin Artaud, provocazione e riflessione sui rapporti tra denaro e spettacolo in tempo di crisi e di tagli. L'arte è accattonaggio? L'accattonaggio è una forma d'arte? Cazzatelle è il cuore di queste esercitazioni. Infine Il popolo dei topi: dall'ultimo racconto di Kafka, un apologo su funzione e decadenza dell'arte.

La stagione allo Spazio Teatro Bixio è realizzata con il Comune di Vicenza, il sostegno della Regione Veneto, Fondazione Antonveneta e un piccolo supporto di Anthea, e vede il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale, la collaborazione con Rete Veneta Piccoli Spazi Teatrali, TVA Vicenza e Biblioteca Civica Bertoliana.

Biglietto intero 10,00 €, ridotto 8,00 €, bambini e ragazzi fino ai 12 anni 5,00 €. E’ consigliata la prenotazione. Info e prenotazioni: 345/7342025.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza