Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

25/01/2013

Semplificazione amministrativa, accordo tra Comune e notai per gli atti dello stato civile

Novità anche per le convenzioni matrimoniali trasmesse in via telematica

Grazie alla convenzione siglata nei giorni scorsi tra Comune di Vicenza e Consiglio Notarile di Vicenza e Bassano del Grappa non sarà più necessario che i cittadini si procurino gli estratti degli atti dello stato civile per gli atti pubblici. La convenzione, infatti, regolamenta e semplifica l’accesso alla banca dati dei Registri dello Stato Civile da parte dei notai, con l’obiettivo di fornire ai cittadini informazioni e servizi di qualità in tempi brevi.
Secondo l’accordo siglato, tramite posta elettronica certificata i notai potranno richiedere gratuitamente gli estratti all’ufficiale dello stato civile del Comune di Vicenza che entro quattro giorni trasmetterà il documento in formato elettronico.
Questo servizio innovativo permetterà ai notai dei Distretti Riuniti di Vicenza e Bassano del Grappa di avere direttamente gli estratti dei Registri dello Stato Civile necessari per la predisposizione degli atti notarili.
Il nuovo servizio telematico si tradurrà in una maggiore efficienza anche per i cittadini, che non dovranno più procurarsi da soli tali documenti.
A tutela della riservatezza l’accesso è naturalmente consentito solo a soggetti qualificati.
La Convenzione prevede, inoltre, l'avvio della collaborazione del Consiglio Notarile con il Comune per quanto riguarda la trasmissione delle convenzioni matrimoniali per le relative annotazioni sui registri degli atti di matrimonio, come la comunione o separazione dei beni.
I notai del Distretto invieranno al Comune copia delle convenzioni matrimoniali - gli accordi in merito alla gestione patrimoniale della famiglia, che devono necessariamente essere stipulati per atto pubblico - in formato digitale e con sottoscrizione digitale, utilizzando la posta elettronica certificata.
L’invio consentirà l’annotazione della convenzione stipulata dal notaio a margine dell’atto di matrimonio, evitando la trasmissione al Comune della copia autentica in formato cartaceo, con notevoli vantaggi in termini di tempo e costi anche per la Pubblica Amministrazione. Il Comune dialogherà poi con i notai, sempre per via telematica, per comunicare l’avvenuta annotazione.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza