Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

28/09/2012

Giornate Europee del Patrimonio, sabato 29 settembre al Museo del Risorgimento

Serata di musica ad ingresso gratuito con gli studenti dell’indirizzo musicale del Liceo Pigafetta

Tra le iniziative pensate per valorizzare il patrimonio culturale in Europa e in Italia, ci sono le Giornate Europee del Patrimonio, quest’anno in programma domani e domenica. Nate da un’azione congiunta del Consiglio d'Europa e della Commissione Europea, le Giornate intendono sensibilizzare i cittadini europei alla ricchezza e alla diversità culturale dell’Europa, insistendo nel contempo sulla necessità di proteggere il patrimonio culturale.

Insieme ad altri 49 stati europei, anche il MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività culturali) aderisce come ogni anno all'evento, quest’anno intitolato “L’Italia tesoro d’Europa”, organizzando sull'intero territorio nazionale iniziative per valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del Patrimonio italiano.

I Musei civici di Vicenza sostengono l’iniziativa e vi aderiscono proponendo sabato 29 settembre un’apertura straordinaria in orario serale della sede del Museo del Risorgimento e della Resistenza. Il Museo di Villa Guiccioli, riaperto al pubblico lo scorso maggio dopo un importante intervento di restauro, rimarrà aperto gratuitamente dalle 20 alle 23, e ospiterà una sessione non stop di musica eseguita dagli studenti dell’indirizzo musicale del Liceo Pigafetta di Vicenza. Proprio nel rinnovato Auditorium, i giovani musicisti del liceo musicale cittadino potranno esibirsi in una sorta di “prova aperta” con una proposta di programma che spazierà attraverso generi musicali diversi, tratti sia dal repertorio classico (Mozart e Vivaldi), sia da arie di autori contemporanei (come Piazzolla e De Marzi), in un ideale omaggio a questa grande festa europea.

Nel segno di una collaborazione - che sta diventando sempre più collaudata - tra istituzioni museali e scuola, il Museo intende così mettere a disposizione i suoi spazi per creare un momento di intrattenimento sicuramente gradito ai visitatori delle collezioni del Museo, ed insieme un’opportunità per i giovani studenti del Pigafetta di “fare musica” per la città.

Fin da quando è stata istituita la sezione didattica, il Museo ha infatti considerato primario il rapporto con la scuola, nell’ottica di uno sviluppo della sua funzione di “laboratorio” aperto ad ogni indirizzo di ricerca, consultazione e discussione.

Il programma del concerto, della durata di un’ora e trenta circa (a partire dalle 20.30), prevede l’esibizione dell’Ensemble Berico composto da Nicolò Andriolo, Marianna Musacchio, Federico Giaretta e Luca Dal Cortivo (la formazione vicentina si è aggiudicata il primo premio al concorso musicale “Festival di Bellagio” del 23 luglio scorso nella musica da camera), e brani dei solisti Elena Pegoraro, Elia Cavedon, Alessandro Carrer, Sofia Pegoraro coordinati dall’insegnante prof. Stefano Bettineschi. Per alcuni dei ragazzi si tratta di un ritorno: avevano già suonato a fine maggio in occasione della cerimonia di consegna al Museo del Risorgimento degli indumenti del partigiano Dino Carta.

Per informazioni: www.museicivicivicenza.it

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza