Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

03/08/2012

"La Bonifica Dei Veneti", mercoledi' 8 agosto allo Spazio Bixio

Mercoledì 8 agosto alle 21 l'area retrostante il Teatro Spazio Bixio di via Mameli ospita “La bonifica dei veneti – Dal taglio del Po a Canale Mussolini”, monologo teatrale scritto, diretto e interpretato da Aristide Genovese di Theama Teatro. Lo spettacolo, a ingresso libero, rientra nella rassegna Estatequi 2012, organizzata dal Comune di Vicenza - Assessorato alla Cultura.

Tra mito, fede e superstizione, “La bonifica dei veneti” è definita da Genovese “filò semistorico, una divertente e leggera chiacchierata fra amici, uno spettacolo dedicato al Veneto e ai veneti: una storia raccontata, fatta di lavoro, capacità di trasformazione e di adattamento”.

Quello veneto è, in effetti, un popolo “portatore sano di bonifica”, che fin dal 1599 ha saputo fare del lavoro con la terra e sulla terra una caratteristica quasi genetica. Infondere nuova vita alla terra è diventato nei secoli il costante riferimento di questo popolo che "sembra aver trovato il principio alchemico per mutare ile zanzare in topi e le paludi in campo di grano. Così fu con il taglio del corso del Po effettuato dai veneziani del doge Marino Grimani nel 1600 e così anche nell’Agro Pontino, area nella quale, dopo la grande migrazione organizzata dall’Opera Nazionale Combattenti, le famiglie venete furono coinvolte nell’epico scavo del Canale Mussolini. Aristide Genovese prosegue, con questo testo il proprio percorso scenico sulla lingua veneta, componendo un gradevole monologo, che partendo da fatti storici, dipanandosi lungo percorsi letterari ed arrivando a fantasiose ricostruzioni, descrive l'evoluzione di un popolo attraverso l'epopea di una famiglia. A fare da filo conduttore al racconto sarà la travagliata storia dei rapporti fra il papato e la repubblica Serenissima e il conseguente rapporto dei veneti con la Chiesa e la fede. Per ridere o riflettere, il racconto riserva immagini a volte ironiche a volte drammatiche di parte della storia di un popolo ad oggi ancora semisconosciuta, esempio però di una grande capacità di adattamento e di attaccamento a valori antichi, che potrebbe anche oggi essere utile in questa età di crisi e di mancanza di punti di riferimento.

Ingresso libero, prenotazione consigliata. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà all'interno del Bixio. Per informazioni e prenotazioni (consigliate), Theama Teatro (info@theama.it e 0444 322525, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18).

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza