Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

06/07/2012

Verde pubblico, riqualificazione di tre aree della citta'

Bosco del Quarelo, canile di Gogna e sentiero di villa Guiccioli

Bosco del Quarelo, canile di Gogna e sentiero di villa Guiccioli: sono queste le tre zone che beneficeranno di interventi di manutenzione e implementazione del verde esistente per i quali la giunta comunale ha deciso nei giorni scorsi di investire 60 mila euro.
Bosco del Quarelo, canile di Gogna  e sentiero di villa Guiccioli costituiscono porzioni del corridoio ecologico Berici-Bacchiglione-Tesina che con villa Bedin Aldighieri consentirà di creare una passeggiata continua lontano dal traffico, dalla Valletta del Silenzio alla Colombaretta nel Comune di Altavilla Vicentina.
Il Bosco del Quarelo, bosco planiziale realizzato in località Ponte del Quarelo nel 2007, copre una superficie di quasi 92 mila metri quadrati ricca di vegetazione e attraversata da corsi d’acqua. Il progetto prevede il miglioramento dell’accessibilità con la realizzazione un parcheggio per le auto che sarà delimitato da una staccionata e dotato di 3 punti di illuminazione e l’inserimento di tre sbarre metalliche per regolare gli accessi, chiuse da un lucchetto e aperte solo in occasione delle necessarie operazioni di manutenzione del bosco.
Inoltre il bosco verrà ripulito dai rifiuti abbandonati e si installerà una bacheca didattica oltre che elementi di arredo come panchine e porta biciclette realizzati con tronchi di legno non danneggiabili.
Nell'area circostante il canile di Gogna verranno piantati 1400 alberelli,  che nel giro di pochi anni formeranno un vero e proprio bosco come a Maddalene e al Quarelo, che avrà anche la funzione di mitigare rumori ed emissioni inquinanti dei veicoli in transito sull'autostrada e lungo la tangenziale sud.
In nuovo bosco nascerà grazie a “Un albero per ogni nuovo nato 2012”, iniziativa che ritorna dopo diversi anni e che ha consentito di costituire il bosco di Maddalene.
Inoltre verranno piantate alcune alberature nelle aree dedicate allo sgambettamento dei cani per creare ombra.
Il sentiero di villa Guiccoli, collocato nell’omonimo parco sede del Museo del Risorgimento e della Resistenza, è stato danneggiato dal maltempo e dall’erosione progressiva che ha determinato la caduta di numerosi alberi. Dopo l’alluvione del 2010 il sentiero è stato chiuso al pubblico perché ritenuto pericoloso. Recentemente l’intervento di volontari dell’associazione nazionale alpini ha consentito la rimozione di tronchi e rami che ostruivano il percorso.
Per consentire la riapertura del sentiero, indispensabile quindi per realizzare il corridoio ecologico Berici-Bacchiglione-Tesina, verrà ripristinata la staccionata in legno e i gradini deteriorati, realizzata una piazzola panoramica e posata la nuova segnaletica direzionale e illustrativa.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza