Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

15/06/2012

Per tutta l’estate nella zona di Campo Marzo presidio permanente delle forze dell’ordine

Campo Marzo e le aree che gravitano attorno alla stazione per tutta l’estate potranno contare su un presidio mobile permanente di polizia locale, polizia di Stato e carabinieri. L’annuncio è stato dato stamani dal sindaco Achille Variati, il prefetto Melchiorre Fallica, il questore Angelo Sanna, il comandante provinciale dei carabinieri Michele Vito Sarno, l’assessore alla sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza e il comandante della polizia locale Cristiano Rosini.

"Da anni – è il commento del sindaco Achille Variati – l’amministrazione comunale lavora perché i cittadini si riapproprino di Campo Marzo, che sconta la vicinanza con la stazione, zona critica per tutte le città. Molte sono state le operazioni di sicurezza e le iniziative di rivitalizzazione che hanno dato risultati positivi. Quest’anno, con l’avvio delle manifestazioni estive, abbiamo studiato con il prefetto l’introduzione di un presidio stabile di tutte le forze dell’ordine, per un’azione preventiva contro il degrado urbano e i fenomeni di delinquenza. L’iniziativa non nasce da una particolare emergenza, ma dalla volontà di dare ancora più tranquillità ai cittadini che vogliono riappropriarsi di questa parte di città nel segno dell’integrazione e dei visitatori che la scopriranno, anche in previsione del balzo che faremo, come città turistica, con la grande mostra di ottobre. Ringrazio quindi il prefetto perché senza il suo coordinamento sarebbe stato difficile, in tempi di ristrettezze, raggiungere questo obiettivo che coinvolge anche questura e comando provinciale dei carabinieri".

Nel dettaglio, da lunedì a sabato dalle 8 alle 21, dal 18 giugno fino almeno a metà settembre, una stazione mobile della polizia locale pattuglierà quotidianamente Campo Marzo e le zone circostanti, da via Torino a via Firenze, da piazzale Bologna e via Gorizia. Nel camper opereranno due vigili, mentre altri due vigili insieme, alternativamente, a due poliziotti di quartiere e ad un carabiniere, pattuglieranno a piedi l’area, per un totale di cinque o sei uomini presenti contemporaneamente da mattina a sera nella zona. Durante la notte e di domenica proseguiranno i servizi di prevenzione e controllo via via messi a punto dalle forze dell’ordine.

"Si tratta di un servizio innovativo – ha precisato il prefetto Fallica – a favore di un parco bellissimo e della zona che lo circonda. Le statistiche ci dicono che qui i reati non sono in aumento e che anzi le nostre forze dell’ordine stanno ottenendo risultati eccezionali. Tuttavia è sempre molto difficile estirpare negli abitanti la sensazione di insicurezza. Con questa presenza, che corrisponde ad un importante sforzo per ognuno dei corpi coinvolti, contiamo di raggiungere proprio questo obiettivo".

La polizia locale si occuperà principalmente del contrasto al degrado urbano, mentre polizia e carabinieri seguiranno, in particolare, i fenomeni di criminalità, con accesso immediato, attraverso il presidio mobile, a tutte le banche dati indispensabili a controlli ed indagini. La polizia ferroviaria, in parallelo, collaborerà presidiando la zona della stazione.

"Quest’estate – ha commentato il questore Sanna - saranno molti i turisti che arriveranno a Vicenza in treno e attraverseranno Campo Marzo che, data la stagione, si ripopolerà di persone tutti i tipi. Il gioco di squadra favorito dal coordinamento promosso dal prefetto ci consentirà un’importante azione congiunta e lo stesso fatto di vederci insieme per strada sarà fonte di tranquillità per tutti i cittadini".

"L’arma dei carabinieri – ha aggiunto il comandante provinciale dei carabinieri Sarno – ha sposato in pieno l’iniziativa chiedendo le necessarie deroghe ministeriali. Siamo infatti convinti dell’utilità di un lavoro interforze già sperimentato in altre circostanze".

Un ruolo importante avranno, in questo progetto, anche gli operatori economici della zona che dopo una fase in cui avevano subito, con un’ordinanza restrittiva sugli orari di apertura, le criticità della zona, ora sono invitati a collaborare con le forze dell’ordine: "Daremo loro – ha spiegato l’assessore alla sicurezza Dalla Pozza, da cui è partita l’idea del progetto condiviso - il numero di cellulare della stazione mobile in modo che possano immediatamente segnalare situazioni di emergenza o trasferire informazioni importanti per eventuali indagini. Fornire otto unità ogni giorno, divise in due turni da quattro persone, per la polizia locale sarà uno sforzo notevole, così come per le altre forze dell’ordine. Ciò non vuol dire, però, che saranno sguarniti servizi in altre parti della città, perché nel periodo estivo cala la pressione di attività come il controllo per le scuole e la viabilità".

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza