Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

11/05/2012

"Vivi Manga Vicenza", il 2 e 3 giugno in centro storico la seconda edizione del festival dedicato al mondo dei fumetti giapponesi, Manga e delle Anime

Dopo il successo della prima edizione che lo scorso anno ha riscosso un grande interesse ed ha coinvolto non solo giovani, ma pubblico di ogni età proveniente da tutta Italia, torna per la seconda volta a Vicenza il festival “Vivi manga”. Saranno due giorni ricchi di iniziative, sabato 2 e domenica 3 giugno con contenuti più ampi e numerose iniziative dislocate in centro storico: conferenze, laboratori, esposizioni di oggetti, libri e personaggi del mondo manga e anime giapponesi, borsa scambio, proiezione di film, concerti, sfilata di cosplayers (travestimenti e interpretazioni dei personaggi tipici dei manga).

L’evento è organizzato dall’associazione Gohan, in collaborazione con l’assessorato al turismo del Comune di Vicenza ed AIM e con il patrocinio oltre che del Comune, anche della Provincia, del Consolato generale del Giappone a Milano e dell’Istituto di cultura giapponese di Roma. Partner organizzativo dell’associazione Gohan saranno i Cosplayers, gruppo nato a Vicenza per mettere in comunicazione i cosplayers della provincia e dintorni.

Obiettivo della manifestazione è inserire Vicenza nel circuito delle località italiane che ospitano questo tipo di eventi, rendendolo un appuntamento annuale fisso ed impedibile nel mese di giugno, con proposte sempre più nuove e qualificate che consentano una conoscenza sempre più approfondita e completa della cultura che sta dietro al mondo dei fumetti giapponesi.

Il termine manga, che letteralmente significa “immagini casuali”, è usato per indicare il fumetto cartaceo e i film d’animazione giapponesi. Si tratta di un mondo che attrae persone di tutte le fasce di età, dagli adolescenti, ai giovani, agli adulti con una vasta gamma di argomenti e personaggi.

Anime è l’abbreviazione dall’inglese “Animation” ed indica i cartoni animati giapponesi, spesso ripresi dagli stessi manga.

Vivi Manga a Vicenza, a differenza di altre manifestazioni di questo genere organizzate in Italia, si svolgerà quasi completamente all’aperto, coinvolgendo il centro storico, e gli eventi sono quasi tutti gratuiti, ad esclusione della proiezione di un film e i laboratori che prevedono un piccolo contributo per la copertura delle spese. Quest’anno il festival vede anche la partecipazione dei Cosplayers, un gruppo di amici tra i 26 e i 30 anni che hanno in comune la passione mangia e anime.

Cosplay è un termine nato in Giappone ed è utilizzato per definire gli appassionati di manga e anime che  amano calarsi nei panni dei loro personaggi preferiti utilizzando un costume con accessori interpretandone le movenze e il carattere.

Il calendario delle iniziative in programma inizia domenica 27 maggio dalle 10 alle 18, con un gazebo dedicato alla manifestazione, allestito in contrà Cavour, dove si potranno avere informazioni ed effettuare le prenotazioni per partecipare ai laboratori e al contest, gara di Cosplayers, Lolita, Steampunk.

L’inaugurazione della due giorni vicentina è in programma sabato 2 giugno alle 15 nella Loggia del Capitaniato in piazza dei Signori.

Dalle 14.30 e fino alla chiusura della manifestazione sarà aperta la mostra fotografica “La passione diventa arte” con foto di cosplayers che ritraggono famosi personaggi e la borsa-scambio di oggettistica. In piazza Biade, dalle 15.30 alle 19, sarà aperta l’esposizione di manga, fumetti e film a cura delle Fumetterie vicentine e di alcune case editrici nazionali specializzate nel settore.

Laboratori: sabato 2 giugno

Il sabato pomeriggio sarà inoltre dedicato ai laboratori Manga Lab in Loggia del Capitaniato. Dalle  14.30 alle 16.30, laboratorio di disegno Manga “rudimenti di Manga”  a cura di Gabriele Buffoli (illustratore e fumettista, autore della striscia “Cuore di Cosplay”), mentre dalle 16.30 alle 18.30, laboratorio di disegno Manga "Primi passi nel manga, anatomia e proporzioni" a cura di Mattia Canevari Cusatelli (artista creatore di Reziel4Art). Per partecipare ai laboratori è necessaria l’iscrizione che si potrà fare direttamente al gazebo di contrà Cavour, domenica 27 maggio, oppure telefonicamente al numero 345 6497944 o via e-mail all’indirizzo gohan@nagaikiryu.com entro venerdì 1 giugno. Le iscrizioni sono già aperte.

Sono numerosi gli eventi che animeranno sabato 2 e domenica 3 giugno.

Sabato 2 giugno

Nella sala conferenze dei Chiostri di Santa Corona, sabato 2 giugno alle 19 si svolgerà la conferenza ad ingresso libero (fino ad esaurimento dei posti) sul tema “I 40 anni di Manzinga Z: evoluzione e trasformazioni dei robot giapponesi”. Relatore sarà il professore Marcello Ghilardi della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Padova.

La serata del sabato proseguirà in piazza delle Poste alle 21.30 con il concerto del gruppo “Toni ti anima la macchina”, che proporrà “Cartoons Rock”, selezione delle migliori sigle dei cartoni animati, reinterpretate in chiave rock.

Domenica 3 giugno

Domenica 3 giugno alle 11 presso la Saletta Lampertico (Cinema Odeon) ci sarà la proiezione del film “La principessa Mononoke”, un film d'animazione giapponese di Hayao Miyazaki proiettato per la prima volta in Giappone nel 1997 ed uscito in Italia nel 2000 (biglietto 2 euro). Il film è ambientato nel periodo Muromachi e s'impernia sulla lotta tra i guardiani sovrannaturali che proteggono la foresta e gli umani, bisognosi di risorse, che quella stessa foresta vogliono distruggere. Gli eventi sono narrati come visti dagli occhi di un estraneo, il principe Ashitaka. Il film ha riscosso un enorme successo in Giappone ed ottenuto numerosi premi, così come in molti altri paesi, dove è stato spesso interpretato come un film sull'ambiente, raccontato in forma di mito giapponese.  In Giappone è tutt'ora al terzo posto in classifica quale film d'animazione più popolare, preceduto solo dalle due successive produzioni dello stesso regista Miyazaki: La Città Incantata del 2001 e Il Castello Errante di Howl del 2004.

Sempre domenica 3 alle 14.30 in piazza delle Poste si svolgerà “Contest” una gara di Cosplayers, Lolita, Steampunk che prevede che ciascun concorrente sfili in costume interpretando il personaggio scelto. Il partecipante può scegliere se semplicemente posare per le foto o creare una vera e propria scenetta nei limiti di tempo posti dagli organizzatori.  Alle 17, al termine della gara, si svolgeranno le premiazioni delle categorie "standard" previste: Miglior Maschile, Miglior Femminile, Miglior Gruppo o Coppia, Miglior Accessorio, Miglior Interpretazione, Premio Simpatia ed altri premi speciali a discrezione degli organizzatori. Per partecipare al Contest è richiesta l’iscrizione.

Alle 17.30 si svolgerà la sfilata dei cosplayers per le vie del centro storico, partendo da piazza Biade, lungo contrà S. Barbara, corso Palladio, porta Castello, via Vescovado fino a piazza delle Poste.

Per iscrizioni e informazioni sulla gara di Cosplayers, Lolita, Steampunk : www.cosplayersvicentini.yolasite.com.

Chiuderà il pomeriggio di festa il concerto del gruppo “Seven Stars” in piazza delle Poste alle 18.30 che proporrà le più famose sigle della famosa serie di anime NANA.

Per informazioni ed iscrizioni ai laboratori: gohan@nagaikiryu.com - 345 6497944. http://www.nagaikiryu.com/eventi_manifestazioni.php.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza