Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

23/03/2012

Al Teatro Astra arrivano le "Nuove Generazioni": laboratori, residenze e spettacoli

Il Teatro Astra di Vicenza accoglie il nuovo che avanza e, con un progetto speciale interamente dedicato alle giovani realtà della scena contemporanea, nell’ambito della stagione “NIENTE STORIE” propone la sezione “NUOVE GENERAZIONI”.
Protagoniste sul palcoscenico vicentino saranno due giovani formazioni, Aleph Company e il collettivo artistico inQuanto teatro, che, a partire dal prossimo 2 aprile, “prenderanno casa” sulle tavole dell’Astra: a loro infatti sono riservati dei momenti di residenza per poter lavorare agli spettacoli nei quali sono attualmente impegnati, rispettivamente “OH CARROT!” e “AD2012” (quest’ultimo in scena in anteprima sabato 14 aprile ore 21 al Teatro Astra).
Ma la presenza di questi gruppi a Vicenza comprende anche un laboratorio, aperto a danzatori, performer e attori. Infatti, parallelamente alla sua residenza, Aleph Company, formazione impegnata nei linguaggi della danza, del teatro, della musica e del video, condurrà un workshop dal 2 al 5 aprile (dalle 19 alle 21.30) intitolato “BEYOND THE SURFACE OF DAILY LIFE/DIETRO LA SUPERFICIE DEL QUOTIDIANO”. Le iscrizioni - da effettuarsi presso gli uffici del teatro Astra - sono già aperte e termineranno il 29 marzo alle ore 12.
Il laboratorio, realizzato in collaborazione con La Piccionaia - I Carrara, parte dalle tematiche dello spettacolo “OH CARROT!”, ispirato al film “Ultimo tango a Parigi” e si propone di indagare l’identità individuale e di coppia in relazione al continuo conflitto tra superficie, idealità e pulsione, alla ricerca del linguaggio scenico più adatto a rappresentarla. Attraverso lo studio del linguaggio fisico e verbale, delle parole e delle gestualità normalmente utilizzati nel quotidiano, il lavoro sarà teso a isolare alcuni frammenti che, nella loro apparente banalità, rivelino alcuni aspetti di quello che si nasconde nel profondo: i disagi e le schizofrenie dell’identità individuale e di coppia.
E se Aleph Company sarà la protagonista del primo momento di “NUOVE GENERAZIONI”, dal 10 al 13 aprile, invece, il Teatro Astra sarà “abitato” da inQuanto teatro. La formazione, già nel 2010 finalista al Premio Scenario Infanzia, durante la residenza sarà impegnata nel perfezionamento dello spettacolo “AD2012”, nato dal progetto vincitore della Menzione Speciale della Giuria al Premio Scenario 2011 “Nil Admirari”. Al termine della residenza, lo spettacolo verrà restituito al pubblico in anteprima il 14 aprile (ore 21). “AD2012 è un lavoro sul tempo, anzi contro il tempo, costruito su discrepanze e analogie tra gesti e discorsi vecchi e nuovi - scrivono gli autori - . Rispettiamo ogni versione dei fatti basata su un prima, un adesso e un dopo, ma non è ciò che ci interessa. Quel che cerchiamo è una presa di coscienza: dove siamo? “AD2012” è un lavoro fuori dal tempo, che avvicina personaggi da Sacra Rappresentazione e passaggi di recitar cantando a scene effimere e paesaggi artificiali, a oggetti di tutti giorni che non riusciamo a trovar normali. Nella contraddizione, nell'errore, è là che ci troviamo”.
Aleph Company nasce all’inizio del 2011 per volontà della danzatrice e coreografa Margherita Pirotto di creare un gruppo di artisti attivi nel campo della danza, del teatro, della musica e del video. Lo scopo è l’ideazione di spettacoli attraverso i quali si veicoli una visione dell’arte in cui il movimento, la parola, il suono e l’immagine siano accolti nella messa in scena, non come semplice decorazione o giustapposizione o accostamento, secondo una visione gerarchizzata della scena, ma come fusione di linguaggi scelta programmaticamente come cifra imprescindibile per raccontare l'individuo e la vita contemporanea. La prima produzione di Aleph Company è “OH, CARROT!” sostenuta da Nu.D.I. - Nuova Danza Indipendente e Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara. La compagnia ha lavorato al primo studio dello spettacolo nel settembre 2011 presso il Teatro Comunale di Vicenza. Una seconda residenza è stata realizzata a gennaio 2012 presso Opera Estate / CSC - Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa.

inQuanto teatro è un collettivo artistico che ha sede a Firenze. La sua prima produzione, lo spettacolo per ragazzi Il gioco di Adamo, è Finalista Premio Scenario Infanzia 2010. Il progetto Nil admirari ha partecipato al Premio Scenario 2011, ottenendo la Menzione Speciale della Giuria “per l’arguzia di un gioco scenico che coinvolge il pubblico con intelligenza e ironia e per la creazione di un linguaggio originale che inventa un mondo parallelo popolato di oggetti e governato dall’accumulo e dal non senso”. inQuanto teatro è parte di CSC Officina Teatro, un'iniziativa di Operaestate Festival Veneto per il supporto delle giovani compagnie, riceve il sostegno di Kinkaleri e collabora con La Piccionaia - I Carrara, Teatro Stabile d'Innovazione.

L’iscrizione al laboratorio di Aleph Company ha un costo di 115 euro comprensivi di assicurazione. Per informazioni e iscrizioni:  info@teatroastra.it, tel. 0444 323725.

La stagione NIENTE STORIE 2011-2012 è curata da La Piccionaia-I Carrara Teatro Stabile di Innovazione per l’Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza anche con il sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione del Veneto, Provincia di Vicenza, Fondazione Antonveneta e Askoll.

Informazioni per il pubblico
Ufficio Teatro Astra
NUOVA SEDE - Stradella Barche 5
Tel. 0444 323725 - info@teatroastra.it
www.teatroastra.it

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza