Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

24/02/2012

Sabato 25 febbraio, un reading multimediale sull'utopia di Zamjatin

Sabato 25 febbraio, alle 18, nella prestigiosa cornice di Palazzo Cordellina (Contrà Riale 12), si terrà la seconda performance del reading multimediale  "Tra Noi e l´Utopia. Rivoluzioni sonore dello scrittore russo  Evgenij Zamjatin" (1884-1937) .

Si tratta di uno degli eventi collaterali ideati dall´assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, in collaborazione con la Biblioteca civica Bertoliana, in occasione di due esposizioni di carattere internazionale: la prima "Avanguardia russa: esperienze di un mondo nuovo" allestita presso le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari", la seconda "Libri dell’avanguardia russa. Dalla collezione Marzaduri a Ca’ Foscari", a Palazzo Cordellina fino al 26 febbraio. Il tutto pensato e avviato nell’ambito dell’anno della cultura russa in Italia.

"Tra noi e l’utopia" nasce come una sorta di "contrappunto acustico" tra voce recitata e suggestioni sonore. Lo spettacolo invita a entrare nel mondo rivoluzionario, anti-utopico e al contempo poetico dell’avveniristico romanzo distopico "Noi", scritto nel 1920 da Evgenij Zamjatin, all’epoca sottoposto a censura. Un romanzo che influenzò i successivi Il mondo nuovo (di Aldous Huxley), Anthem (Ayn Rand) e 1984 (George Orwell) ma che, seppur tradotto in inglese, francese e ceco, non venne mai pubblicato in URSS, perché palese e lungimirante atto d’accusa contro il totalitarismo in cui la Russia sarebbe rimasta soggiogata sotto il regime di Stalin.

La struttura del reading  gioca tra le annotazioni di questo "diario eretico" e i frammenti video tratti dal film Aelita, diretto nel 1924 da Jakov  Protazanov: un’originale trasposizione cinematografica ispirata all’omonimo romanzo utopico di Aleksej Nikolaevic Tolstoj, pubblicato nel 1922.

Il reading sarà supportato dalla proiezione di frammenti video e immagini attinenti al percorso tematico della mostra allestita a Palazzo Leoni Montanari fino al 26 febbraio 2012.

L’adattamento e la regia della performance multimediale sono opera della voce recitante  Sabina Tutone, ideatrice di progetti per l’associazione "Shylock - Centro Universitario Teatrale" di Venezia, nonché regista e performer per enti quali lo Stabile del Veneto e altre istituzioni teatrali italiane.

Le strutture sonore e live sono invece curate dal veneziano Mattia Balboni (studioso di chitarra classica, pianoforte, canto, batteria e basso), anch’egli collaboratore di Centro Universitario Teatrale "Shylock" e specializzato nel creare musica per spettacoli quasi esclusivamente grazie all’improvvisazione.

L´ingresso è libero fino a esaurimento dei posti. Per informazioni: Ufficio Consulenza - Biblioteca Bertoliana (0444 - 578203 )

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza