Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

27/01/2012

Le proposte del Comune per la variante alla SP46: niente viadotto allo svincolo con viale del Sole e niente sottopasso in strada Ambrosini

Variante alla SP46: meno impatto sul territorio, meno costi, più condivisione. A questi tre obiettivi mirano le modifiche che il Comune di Vicenza ha elaborato e trasferito ad Anas, Società Autostrade Brescia Padova e Provincia di Vicenza dopo aver raccolto, a fine novembre, le richieste dei comitati dei residenti.

Sono cinque, secondo il Comune, i passaggi dove è necessario adeguare il progetto: lo svincolo di viale del Sole, la SP 36, strada Ambrosini, strada di Pian delle Maddalene e  Fornace San Giovanni.

Il Comune, inoltre, propone di dare continuità al collegamento ciclabile tra Creazzo e Vicenza con il sottopassaggio di viale del Sole e di collegare direttamente, accogliendo una specifica richiesta dei residenti, via Brigata Valtellina alla rotatoria.

Per quanto riguarda la SP36 (strada Biron di Sotto) l’amministrazione comunale chiede di spostare più a nord il nuovo sottopassaggio, preservando così un edificio rurale antico che si trova nella zona, di dotarlo di pista ciclabile e di migliorare l’accesso ai fondi agricoli.

Dei tre sottopassi previsti, ma molto ravvicinati tra loro nel nuovo progetto, raccolte le richieste dei residenti la proposta comunale è di eliminare quello di strada Ambrosini che verrebbe pertanto divisa in due tronconi.

Quanto al nodo di strada di Pian delle Maddalene, il Comune chiede di spostare l’asse principale della strada più a ovest, per salvaguardare le abitazioni, di ridurre la carreggiata del sottopasso da 8 metri e mezzo a 7 metri e mezzo mantenendo la pista ciclabile e di realizzare un nuovo sottopasso solo a servizio dei fondi agricoli, insieme ad alcuni altri interventi per migliorare l’accesso ai campi.

Infine, per quanto riguarda la zona Fornace San Giovanni, l’amministrazione comunale propone di realizzare delle barriere a protezione delle case a nord della nuova strada, oltre che migliorare, anche in questo caso, l’accesso ai campi.

Per ragioni di sicurezza, infine, la richiesta è che le nuove infrastrutture siano progettate per una velocità massima di 40 chilometri all’ora.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza